Il turismo del futuro: competenze relazionali e capacità di interconnessione sempre più importanti

Ieri il convegno “La formazione che sarà” e grande festa per i 40 anni del Cescot Rimini

Il turismo sarà uno dei megatrend che plasmeranno il nostro futuro. E le caratteristiche di ospitalità e relazione fra le persone che da sempre distinguono il turismo romagnolo saranno fra le chiavi del suo successo. E’ uno degli elementi emersi ieri dal convegno “La formazione che sarà: personalizzare l’offerta formativa, forti dell’esperienza e orientati al futuro”, organizzato dal Cescot Rimini in occasione del proprio quarantennale.

Alberto Robiati, direttore di Forwardto ed esperto di scienza della previsione, ha approfondito quali sono le competenze che serviranno nei prossimi anni. “Il turismo resiste ad attentati, pandemie, guerre – ha sottolineato -. E’ un fenomeno in grado di diventare un megatrend. Nell’ospitalità sono richieste competenze avanzate che non saranno mai sostituibili dall’automazione: la competenza relazionale, l’essere interconnessi con le persone non è sostituibile”.

La formazione sarà perciò sempre di più non una semplice erogazione di corsi, ma immaginare strategie e tradurle in azioni. Intanto in questi 40 anni, ha ricordato il presidente di Cescot Rimini Alessandro Bonfé, l’agenzia formativa di Confesercenti ha formato 40.000 persone, da studenti a dirigenti di impresa, e stretto rapporti consolidati con oltre 300 aziende per stage e tirocini. Accanto alle aree tradizionali di lavoro, formazione post-diploma e aggiornamento professionale, si sono aggiunte le attività di orientamento nelle scuole, la formazione per gli apprendisti, la formazione permanente degli adulti, i servizi di accompagnamento al lavoro attraverso ad esempio i tirocini formativi, i servizi di supporto alle start up.

Nel corso della festa di ieri sono stati infine consegnati i certificati di qualifica professionale per “Tecnico servizi turistico ricettivi” a Desirè Maria Lourdes Balducci; Mattia Berti,  Rebecca Brighenti; Eugen Covalschi; Milena D’Acuti; Asia Di Maggio; Basma Elachab; Iana Laura Romanov; Filomena Rosito; Mattia Corrado Salvemini.Consegnati anche i certificati di specializzazione tecnica superiore per “Tecnico per l’innovazione digitale della promozione turistica” a Daniele Baffoni; Sara Bentivegni; Nicola Bianchini; Claudia Capelli; Niccolò Delbianco; Valentina D’Elia; Alessandro Dominelli; Massimiliano Franchini; Luna Magherini; Cristian Manna; Fabio Mannelli; Simona Marchetti; Jessica Muratori; Letizia Neri; Luce Nicolini; Marina Pacher; Laura Pelone; Jasmine Francesca Sanchini; Michael Santini.

Commenta con Facebook
Avatar photo

Fucina 798

Fucina798 è una società specializzata in servizi di ufficio stampa istituzionale e aziendale, copywriting, media management, marketing, organizzazione e promozione di eventi. Fondata da tre soci – di cui due giornalisti – con una comprovata esperienza nel settore dei media tradizionali e online, degli uffici stampa e del marketing, vede come parte integrante della struttura professionale giornalisti, esperti di marketing e videomaker. I fondatori di Fucina798: Matteo Bonetti – Esperto di marketing e amministrazione, già addetto stampa dei Comuni di Morciano e di San Clemente. Curatore di mostre ed eventi culturali. Giorgia Gianni – Giornalista professionista, già redattrice in quotidiani e periodici e responsabile di servizi di informazione tematici online. Specializzata in uffici stampa istituzionali e portavoce. Emer Sani – Giornalista, già responsabile ufficio stampa Comitato Olimpico Nazionale Sammarinese e direttore rivista ufficiale Cons; organizzatore media event. 

Dialoga con l'autore di questo post