Anniversario del XX Settembre 1870: il sacrificio del romagnolo Andrea Ripa simbolo della lotta per la società laica, aperta e democratica che desideriamo ancora oggi

“Quest’anno, per la prima volta, la ricorrenza del XX Settembre anniversario della breccia di porta Pia, cade in prossimità delle elezioni politiche. Mi sembra più che mai opportuno ricordare questa data che ha avuto tanta importanza nella nascita del nostro Stato e che vide anche il sacrificio del capitano dei Bersaglieri Andrea Ripa, giovane romagnolo di 29 anni”. Così Simona Viola, candidata al Senato nel collegio uninominale Rimini e Forlì-Cesena per la coalizione di centrosinistra. “Da quella breccia non entrarono a Roma soltanto uomini in armi, bensì anche la modernità, la separazione dei poteri tra Stato e Chiesa, gli ideali del Risorgimento e della Repubblica romana. Oggi, 152 anni dopo, la laicità dello Stato è posta sotto attacco dai fondamentalismi, vengono messe in discussione conquiste di civiltà come l’aborto, si vogliono negare dei diritti a chi vuole vivere liberamente la propria sessualità o la propria maternità.

Voglio perciò guardare al XX Settembre come ad un punto di partenza per realizzare pienamente la società che desideriamo: aperta, laica e democratica. Mi piacerebbe che anche i cattolici celebrassero con noi questa data, in uno spirito di condivisione del valore di una “libera Chiesa in libero Stato”, perché solo in uno Stato laico la libertà di coscienza può essere garantita.

Ricordo infine che pochi anni dopo la breccia di porta Pia, nel 1876, nella XIII legislatura del Regno d’Italia venne eletto deputato nel collegio di Rimini il milanese Agostino Bertani, patriota, liberale, medico, convinto parlamentarista che fondò la corrente estrema di sinistra storica poi definita “radicale”. Un filo rosso che arriva fino a Marco Pannella e alle sue battaglie per i diritti, che ho vissuto in prima persona al suo fianco sin dal 1978, portandone oggi i valori e gli ideali in +Europa accanto a Emma Bonino e Benedetto Della Vedova, e che proprio come candidata al senato nel collegio di Rimini, Forlì e Cesena vorrei continuare a portare avanti”.

Commenta con Facebook
Avatar photo

Fucina 798

Fucina798 è una società specializzata in servizi di ufficio stampa istituzionale e aziendale, copywriting, media management, marketing, organizzazione e promozione di eventi. Fondata da tre soci – di cui due giornalisti – con una comprovata esperienza nel settore dei media tradizionali e online, degli uffici stampa e del marketing, vede come parte integrante della struttura professionale giornalisti, esperti di marketing e videomaker. I fondatori di Fucina798: Matteo Bonetti – Esperto di marketing e amministrazione, già addetto stampa dei Comuni di Morciano e di San Clemente. Curatore di mostre ed eventi culturali. Giorgia Gianni – Giornalista professionista, già redattrice in quotidiani e periodici e responsabile di servizi di informazione tematici online. Specializzata in uffici stampa istituzionali e portavoce. Emer Sani – Giornalista, già responsabile ufficio stampa Comitato Olimpico Nazionale Sammarinese e direttore rivista ufficiale Cons; organizzatore media event. 

Dialoga con l'autore di questo post