Seconda serata al “Bagnacavallo Filmeeting”

BAGNACAVALLO. La vera storia della Apricot Lane Farm è al centro della seconda serata di “Bagnacavallo Filmeeting”, rassegna cinematografica dedicata al paesaggio naturale organizzata dall’omonima associazione in collaborazione con il Comune per la Festa di San Michele.

Martedì 20 settembre, alle 21.15, presso la Sala di Palazzo Vecchio verrà proiettato il documentario autobiografico “La fattoria dei nostri sogni” di John Chester che accompagna gli spettatori in un laboratorio a cielo aperto dove, con la moglie Molly, coltiva il desiderio di costruire un luogo che sia completamente in armonia con la natura.

Si tratta di un film capace di emozionare e sorprendere, grande successo al botteghino internazionale.

Sulla scelta gli organizzatori spiegano: «Il documentario è da sempre una forma audiovisiva che si occupa della realtà. Negli ultimi anni sono state tantissime le opere di denuncia o protesta contro il progressivo deterioramento che sta subendo l’ambiente e che è purtroppo facilmente osservabile anche sul nostro territorio. Non abbiamo voluto però dare una direzione pessimistica alla nostra rassegna: ci ha sempre affascinato chi cerca di migliorare la situazione, lavora per un cambiamento in positivo e non si limita a raccontarlo. La storia della Apricot Lane Farm è incredibile e il documentario di Chester ha la capacità di mostrare tanto le luci tanto le ombre di otto anni passati a stretto contatto con la natura e i suoi molteplici volti».

L’ingresso è gratuito.

Il terzo è ultimo appuntamento della rassegna è in programma martedì 27 con “Annientamento” di Alex Garland (fantascienza, 2018).

La Sala di Palazzo Vecchio in piazza della Libertà 5 a Bagnacavallo.

Il progetto è realizzato con il contributo del Comune nell’ambito del bando 2022 per progetti culturali.

Informazioni:

staff@filmeeting.it

329 0062784

Commenta con Facebook

Dialoga con l'autore di questo post