Festa della musica nel parco archeologico

A Pompei, nel segno della ripartenza

di Vincenzo Marano

 Pompei. Una festa della musica 2022, all’insegna della ripartenza, vede protagonista anche il parco archeologico di Pompei con una serie di manifestazioni collaterali. L’ evento musicale è promosso dal ministero della Cultura, in collaborazione con la rappresentanza in Italia della commissione Europea, la Siae ed altri Enti  istituzionali. La festa di quest’anno, giunta alla 28 esima edizione, ha come il tema il “Recovery Sound Green Music Economy” per evidenziare la ripartenza del settore musicale attraverso una particolare attenzione e rispetto per l’ambiente.

     “Un pianoforte sarà a disposizione dei visitatori degli scavi per tutta la giornata del 21 giugno al Foro Triangolare, dando la possibilità a musicisti, professionisti e amatori di cimentarsi nell’esecuzione di brani dal vivo. Un’occasione – dice la direzione del parco Archeologico – per rendersi parte e contribuire a un’atmosfera armonica che la bellezza della musica e dell’arte assieme, sono capaci di creare”. Con questa iniziativa anche il sito archeologico di Pompei, diretto da Gabriel Zuchtriegel, aderisce alla grande giornata straordinaria, dedicata alla musica dal vivo. Per un giorno, al foro triangolare, in prossimità dei due teatri (grande e piccolo) le pietre millenarie saranno accarezzate dalla musica.

       Inoltre, mercoledì 22 giugno dalle ore 20 alle ore 23 presso il Museo archeologico della Reggia di Quisisana, a Castellammare di Stabia, sarà possibile visitare il Museo e partecipare al concerto “Enrico Caruso. Analisi di una leggenda”, organizzato dal Parco Archeologico di Pompei e dall’Associazione Mousiké.

Il concerto sarà eseguito dai tre Tenori del Teatro San Carlo di Napoli: Alessandro Lualdi, Ivan Lualdi, Michele Maddaloni.

Si potrà accedere al museo ogni 30 minuti a partire dalle ore 20.00 per gruppi di 30 persone. Pertanto è preferibile la prenotazione su http://www.ticketone.com dove sarà possibile acquistare il biglietto del museo al costo di 6,00 € + 1,50€ di prevendita.

Il concerto è gratuito e si terrà presso la terrazza del Museo nei seguenti orari: 20.30; 21.30; 22.30 – 

Posti limitati con ultimo ingresso alle 22.15.

Commenta con Facebook

Davide Buratti

Davide Buratti, giornalista professionista, fondatore della Cooperativa Editoriale Giornali Associati che pubblica il Corriere Romagna, di cui dal 1994 e per 20 anni è stato responsabile della redazione di Cesena. Oggi in pensione scrive di politica, economia e attualità a 360 gradi nel suo blog per Romagna Post. Per contatti utilizzate il box commenti sotto gli articoli. 

Dialoga con l'autore di questo post