La miss che ama il tango

Lorena Brunato, Miss Mamma Italiana Evergreen 2021

CESENA. Lo scorso tre ottobre, nella finale tenutasi all’hotel Union di Riccione, Lorena Brunato è stata eletta Miss Mamma Italiana Evergreen. E’ mamma di due figli: Stefano 29 anni e Claudio 27.

Come e quando è iniziato il suo percorso in Miss Mamma?

“Sono una new entry. Coinvolta da un’amica che è madrina della manifestazione ho partecipato prima alle selezioni in Liguria fino ad arrivare alla finale”.

In passato aveva già avuto esperienze simili?

“Assolutamente no. Forse anche perché non era mai capitata l’occasione giusta”.

Lorena Brunato (foto Gloria Teti)

Cosa prova quando sfila?

“E’ emozionante. Capisci che entri in contatto con le persone”.

E’ stato difficile?

“Non vorrei sembrare presuntuosa, ma direi di no. E’ stato naturale. Probabilmente mi ha aiutata la passione per il tango argentino e il mio lavoro”.

Di cosa si tratta?

“Sono sempre a contatto con le persone. Tengo lezioni quindi devo salire sul palco”.

Di cosa si occupa?

“Prevenzione, cura alle persone per il mantenimento del benessere e antietà con metodi totalmente naturali. Parto dal presupposto che noi siamo una macchina ad energia e soprattutto ad acqua”.

Ha un’ottima dizione. Ha fatto corsi?

“No, non è la prima volta che me lo chiedono”.

Come prova di abilità cosa ha portato?

“Un’esibizione di tango argentino”.

Le piace?

“Tantissimo. Nel fine settimana sarò in un castello in Polonia per una kermesse con coppie provenienti da tutta Europa”.

Cosa ha provato quando ha saputo che aveva vinto?

“Una grande emozione. Mi tremavano le ginocchia, all’interno, non all’esterno perché cercavo di non dimostrarlo. Ma è stata una lunga emozione. E’ aumentata quando siamo rimaste in quattro. Mi muovevo in continuazione. Il cuore batteva fortissimo, ma credo che lui sapesse che avrei vinto”.

Poi siete rimaste in due…

“Sì, ci siamo abbracciate e l’emozione è cresciuta ancora. Quando hanno chiamata l’altra ho capito che avevo vinto e mi sono preparata all’entrata. Però sul palco tremavo tutta. E’ stato meraviglioso, un’emozione fortissima”.

Sogni nel cassetto?

“Mi piace essere attiva e andare avanti. Vorrei vivere 100 anni in salute. Ho lo specchio di mia nonna che è arrivata a 94 anni”.

Cosa serve?

“Di sicuro è fondamentale il collegamento con la natura”.

Rimpianti?

“Di aver dato poco spazio alla creatività. Ad esempio, ho iniziato a ballare quando avevo i figli grandi. Pensi, quando frequentavo le medie mi dicevano che mi sarei dovuta iscrivere al Conservatorio”.

Tratti distintivi del suo carattere?

“Credo di essere empatica e sensibile all’ascolto degli altri. Tutti mi dicono che sono dolce. Sono testarda e determinata. Quando mi deludono fatico a rompere, ma quando prendo la . decisione non torno indietro. E’ difficile smuovermi se ho una convinzione”.

Foto di Gloria Teti

Commenta con Facebook

Davide Buratti

Davide Buratti, giornalista professionista, fondatore della Cooperativa Editoriale Giornali Associati che pubblica il Corriere Romagna, di cui dal 1994 e per 20 anni è stato responsabile della redazione di Cesena. Oggi in pensione scrive di politica, economia e attualità a 360 gradi nel suo blog per Romagna Post. Per contatti utilizzate il box commenti sotto gli articoli. 

Dialoga con l'autore di questo post