Bosco di Quartiere al Cesuola

Questa mattina iniziata la messa a dimora delle piante

CESENA. Approfittando della bella mattinata primaverile, gli studenti di terza della scuola primaria “Don Baronio”, accompagnati dalle loro insegnanti e dalla cooperativa Controvento, hanno messo a dimora nel parco Cesuola 45 nuovi alberelli (tra ciliegi e noccioli) dando avvio alla virtuosa esperienza del bosco di quartiere. E’ una delle attività conclusive del progetto #Cambiamomarcia grazie al quale il CEAS del Comune di Cesena dal settembre 2018 sta realizzando un programma integrato di educazione alla mobilità sostenibile che propone percorsi didattici gratuiti rivolti alle scuole primarie. Mercoledì 21 aprile ulteriori 45 alberelli, per un totale complessivo di 90, saranno piantati dagli studenti della scuola primaria “Carducci”. 

L’assessora Francesca Lucchi con gli studenti della Don Baronio


“Grazie a Cambiamomarcia – commenta l’assessora alla Sostenibilità ambientale Francesca Lucchi – abbiamo potuto introdurre tra i banchi di scuola le politiche ambientali e le azioni sostenibili intraprese dalla nostra città. I percorsi avviati, tra i quali si inserisce il lavoro svolto oggi dagli studenti della ‘Don Baronio’ di Ponte Abbadesse a cura della cooperativa Controvento, sono offerti alle scuole primarie di Cesena e di Cesenatico, mettendo al centro l’educazione alla mobilità sostenibile, alla cittadinanza attiva e cura dei beni comuni e alla sicurezza stradale. Questo regalo rivolto alla città dai più piccoli si presenta dunque come un’azione concreta e vitale a favore della conversione ecologica delle nostre città in risposta alla crisi socio-ambientale che stiamo vivendo. La messa a dimora di questi alberelli, che cresceranno nel parco Cesuola, lo stesso in cui gli studenti si intrattengono nel pomeriggio e nel fine settimana, rappresenta un’ulteriore tappa di valorizzazione del verde urbano e dei nostri parchi che devono essere sempre più vissuti e frequentati dai cesenati”. 

Con progetti come Cambiamomarcia e Piedibus i più piccoli, insieme alle loro famiglie, si avvicinano maggiormente a una nuova cultura degli spostamenti e a un nuovo rapporto con la natura. Al “bosco di quartiere” hanno aderito sette classi delle scuole primarie di Cesena per un totale di 140 studenti.

Commenta con Facebook

Davide Buratti

Davide Buratti, giornalista professionista, fondatore della Cooperativa Editoriale Giornali Associati che pubblica il Corriere Romagna, di cui dal 1994 e per 20 anni è stato responsabile della redazione di Cesena. Oggi in pensione scrive di politica, economia e attualità a 360 gradi nel suo blog per Romagna Post. Per contatti utilizzate il box commenti sotto gli articoli. 

Dialoga con l'autore di questo post