Lunedì 23 il seminario in rete “Covid al femminile. Le donne nella pandemia tra famiglia e lavoro”

Si avvicina il 25 novembre, giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, e proseguono gli eventi del cartellone dedicato “Una società per relazioni”, promosso dall’assessorato alle Politiche e cultura di genere in collaborazione con Villaggio globale  e numerose associazioni del territorio. 

Il prossimo appuntamento è fissato per lunedì 23 novembre, alle 17, con il webinar (seminario in rete) “Covid al femminile. Le donne nella pandemia tra famiglia e lavoro”.

Il programma: saluti di Ouidad Bakkali, assessora alle Politiche e Cultura di genere; di Mauro Giannattasio, segretario generale della Camera di Commercio di Ravenna; di Carmelina Fierro, consigliera di Parità della Provincia; di Giorgio Spedicato, coordinatore del corso di laurea magistrale in Giurisprudenza – sede di Ravenna, università di Bologna; seguiranno gli interventi di

Andrea Lassandari, professore ordinario di Diritto del Lavoro (università di Bologna); Anna Montini, docente associata di Politica Economica (università di Bologna), nonché assessora all’Ambiente, sviluppo sostenibile e start up del Comune di Rimini; Susi Pelotti, docente ordinaria di Medicina Legale (università di Bologna); Antonella Bandoli, comitato per la promozione dell’imprenditoria femminile; con il coordinamento scientifico della docente Damigela Hoxha.

L’emergenza sanitaria ancora in atto ha colpito tutta la società, ma ci sono categorie più colpite di altre. Le donne in particolare si sono ritrovate esposte su molteplici fronti: economico, familiare e sanitario.
Il lavoro agile si è rivelato per molti aspetti uno strumento utile a conciliare vita lavorativa e vita familiare, ma è necessario un intervento strutturale che lo regolamenti; diversamente si corre il rischio che per le donne diventi un ulteriore aggravio. L’emergenza sanitaria  ha evidenziato la fragile struttura del sistema welfare e gli effetti negativi si riscontrano maggiormente nelle condizioni di vita e occupazionali delle donne.
Le statistiche regionali relative alla ripresa delle attività lavorative rilevano una ripresa più lenta dei settori dove è maggiore la presenza lavorativa delle donne.
La finalità del seminario è quella di evidenziare quanto la pandemia abbia inasprito le disuguaglianze e gli strumenti da adottare in vista della “gender equality” ovvero  della parità di trattamento di uomini e donne in tutte le sfere sociali, che è uno degli obiettivi dell’Unione Europea.

Per prenotarsi o collegarsi  a questo e agli altri eventi online è disponibile la pagina facebook  “Una società per relazioni”, con gli aggiornamenti sui prossimi appuntamenti e la possibilità di vedere o rivedere le registrazioni di  quelli già effettuati.

Gli altri eventi in digitale:

fino al 30 novembre

Itinerario audio-visivo sulla storia del femminismo,” Frammenti da Lea” nella sala d’attesa dello Sportello unico polifunzionale, via Berlinguer 68;

Martedì 24 novembre ore 17

webinar “Scuole contro la violenza: educare alle differenze per contrastare la violenza di genere”

Da mercoledì 25 novembre

#laretepuò, presentazione video con interviste a professionisti della rete antiviolenza sui canali digitali di Linea Rosa; 

Venerdì 4 dicembre ore 20.45

proiezione on line di due video: “Passi di donna. Teatro e autobiografia al femminile” e “Le donne che hanno fatto la storia dello sport a Ravenna.

Venerdì 11 dicembre dalle 15 alle 18

formazione in modalità webinar su “Inclusion, diversity, equality & accessibility nell’assistenza infermieristica”

Commenta con Facebook

Dialoga con l'autore di questo post