“Woman’s Essence” a Roma, un successo internazionale

Con il Patrocinio del Centro UNESCO di Bologna

Successo per la mostra “Woman’s Essence” svoltasi a Roma dal 11 al 13 settembre 2020.

Presso il Palazzo Velli Expo a Roma, Musa International ArtSpace e Spivakovska Art hanno inaugurato la mostra collettiva di arte contemporanea che ha riscosso grande interesse e molti consensi e che ha proiettato il talento di artisti provenienti da vari Paesi in un panorama mondiale, nel cuore della Città Eterna, Roma Caput mundi.

In particolare Spivakovska Art all’interno del progetto internazionale Woman’s Essence dell’Associazione Musa International ArtSpace con il Patrocinio del Centro Unesco di Bologna, ha presentato 20 opere di 14 artisti ucraini presso la Galleria Ego.

La Galleria, con sede a Kiev, è partner esclusivo dell’Associazione da 6 anni e negli anni ha organizzato mostre collettive a Parigi, Roma, Madrid, Milano, Palermo, Praga, Kiev, presentando l’arte ucraina in un formato internazionale.

Nonostante le difficili condizioni che hanno fortemente limitato l’organizzazione di grandi eventi sia culturali che artistici a livello mondiale, gli organizzatori di questa mostra, non più virtuale, bensì interamente reale, sono riusciti a dare vita e spazio ad una Expo molto importante.

La Signora Lika Spivakovskaya, che è la fondatrice di Spivakovska Art presso Ego gallery e alla quale vanno rivolti i migliori apprezzamenti e complimenti ha così dichiarato:

  • “Stavamo organizzando questo progetto da circa un anno. Le prime trattative con il Centro Unesco di Bologna si sono svolte nel novembre 2019. Desideravamo intensamente che i nostri artisti fossero approvati dal Centro Unesco, e ci siamo riusciti. Per ovvie ragioni, il progetto è stato posticipato più volte, ma sono molto soddisfatta che, in un momento in cui la maggior parte degli organizzatori di eventi annulla gli eventi oppure li realizza solo online, noi siamo stati in grado di offrire allo spettatore una mostra reale in senso fisico e materiale con un ingresso gratuito per gli spettatori e amanti dell’arte. Per noi è importante che in tempi di instabilità, l’arte rimanga il porto fermo nel quale le persone possano continuare a comunicare con il mondo intero e a confrontarsi nelle loro reciproche diversità culturali “.
    Quest’anno in occasione del Vernissage hanno partecipato 100 artisti, oltre all’ Ambasciatore dei Paesi Bassi in Italia Jost Flemand, all’Addetto Culturale dell’Ucraina, all’Ambasciatore dell’Unesco del Centro Bologna, all’Editore Serradifalco Editore, al Fondatore di Palazzo Velli Alessandro D’Alessandra, al Presidente dell’Associazione Musa International ArtSpace, oltre agli addetti stampa e agli ospiti”.

L’evento di rilevante importanza sia artistica che culturale è stato possibile da realizzare grazie all’impegno costante e volonteroso dei partner italiani, quali: il presidente dell’Associazione Natalia Grinyuk, l’editore GianFranco Serradifalco e l’ambasciatore del Centro Unesco di Bologna Maurizio Aronica.

La Signora Natalia Grinyuk, Presidente di Musa International ArtSpace ha così commentato:

“Organizziamo mostre internazionali due volte all’anno, ogni anno, da sei anni ormai. Ma mai prima d’ora è stato così gratificante ed entusiasmante. Considerando che ai nostri Eventi d’arte di solito vengono ospiti da tutti i paesi, l’Evento di quest’anno ha comportato molti più rischi. Tuttavia, nonostante le restrizioni di quarantena che hanno gravato sugli spostamenti, molti ospiti con le cautele del caso sono venuti a trovarci, per partecipare con entusiasmo “.

La mostra presenta le opere di 14 artisti ucraini, tutti talentuosi: Lana Kaufman, Irina Onopenko, Anna Gomonova, Odarka Dema-Pisna, Anna Chicherina, Alisa Popova, Chepurna Evgeniya Miroshnichenko, Tosya Kravtsova, Irena Tone, Oksana Chetverikambova, Olga Gladushevskaria, Elena Kolirnova. Fullen.

Inoltre il progetto “Woman’s Essence”, sull’impegno delle donne nell’arte, pubblica un catalogo annuale delle opere selezionate, a cura della critica Laura Francesca di Trapani.

Quest’anno i membri partecipanti sono nominati anche per il Woman Art Award 2020 ai quali verrà rilasciato una certificazione di partecipazione da parte di Unesco.
Infine il desiderio di continuare ad appassionarsi di arte porta a superare anche gli ostacoli più ostici ed imprevisti.
La mostra “Woman’s Essence” si è rivelata quindi essere un importante fulcro e motore di accorate intenzioni e motivazioni artistiche e culturali, laddove lo scambio fra i popoli diviene linfa vitale per i popoli stessi.

Rosetta Savelli

16 settembre 2020

Commenta con Facebook
Rosetta Savelli

Rosetta Savelli

La scrittrice Rosetta Savelli coltiva da sempre l'amore per la Musica, la Letteratura e l' Arte in tutte le sue espressioni. Ha pubblicato quattro libri: un racconto , una raccolta di poesie e due romanzi. Ha partecipato a numerosi Concorsi Letterari, sia nazionali che internazionali ottenendo riconoscimenti e pubblicazioni. E' inoltre presente in una ventina di antologie letterarie, sia di prosa che di poesia. Ha pubblicato racconti su riviste specializzate di Arte e Letteratura. Ha partecipato a trasmissioni televisive e radiofoniche ed ha intervistato noti personaggi della Cultura e dello Spettacolo. Rosetta Savelli è una donna libera ,che vive in modo autonomo ed indipendente rispetto alle convenzioni, sia sociali che individuali e considera la vita come un'incessante e complessa ricerca di ciò che è giusto e di ciò che è vero. E' una donna che considera la ricerca sempre come prioritaria alla certezza e che vive in modo coerente rispetto ai propri pensieri. Il suo romanzo "La Primavera di Giulia" è stato pubblicato dal Ponte Vecchio in Cesena nel 2006. Il racconto "Iris e Dintorni" e la raccolta di poesie "Le Magie che mi soffiano lontano" sono stati pubblicati nel 2002 dalla Firenze Libri e sono stati presentati alla 55° Fiera del Libro di Francoforte nel 2003, inseriti nel volume antologico "White Land L' Autore". Nel 2009 ha partecipato al Premio Letterario Firenze per le Culture di Pace, dedicato a Tiziano Terzani ed è stata inserita nel volume antologico "Racconti per la Pace" con il racconto "Il Mondo nella piazza davanti a casa mia". Con il racconto "Rendere e non finire " pubblicato sul quotidiano indipendente online "La Voce D' Italia" ha partecipato al Premio Giornalistico Nazionale "Natale UCSI 2006". Nel 2012 ha partecipato ed è stata premiata al xx° Concorso Letterario Internazionale A.L.I.A.S.- Associazione Letteraria Scrittori Italo Australiani, ottenendo il 2° posto con la poesia "La Torre Campanara ed il Castello" e la menzione di merito per la sezione narrativa con il racconto "La Corda di Carbonio". Ha scritto molti articoli per la rivista multiculturale indipendente “Horizon Literary Contemporary” con sede in Bucharest e diramata poi nel mondo. Scrive inoltre articoli per diversi Magazine online. E' stata fra i tre vincitori all'evento Turboblogging per Aster- Rete di Alta Tecnologia dell'Emilia Romagna presso il CNR in Bologna nel giugno 2013. Nel 2014 ha partecipato al Concorso Big Jump con il suo ultimo romanzo pubblicato in Amazon “Celeste (Da qui a Hollywood la strada è breve)” risultando 15° fra 220 concorrenti. Nel 2014 ha iniziato la collaborazione con la Rivista Juliet Art Magazine – prestigiosa Rivista di Arte Contemporanea e di Avanguardia con una rubrica propria. Nella 2° edizione dell'evento Turboblogging promosso da Aster- CNR Bologna, nel 2014, si è classificata nuovamente tra i vincitori, ottenendo come premio di fare parte per una settimana della Redazione di Radio Città del Capo a Bologna, nel mese di aprile 2015. Nel mese di ottobre 2015 Rosetta Savelli ha vinto il III° Premio alla V° Edizione del Premio Kafka Italia 2015 in Gorizia, presso Kulturni C Lojze Bratuž, con il Racconto “Iris e Dintorni” edito nel 2003 dalla Firenze Libri . Nel mese di aprile 2017 Rosetta Savelli insieme all'artista Daniele Miglietta ha vinto il Premio della Critica in occasione della I°Edizione del Concorso online “Poesia a Colori” - Dall'incontro di due artisti le parole si colorano. Indetto dall'Associazione Arte per Amore, sotto la Presidenza di Barbara Benedetti. Rosetta Savelli ha partecipato con la poesia “Se sei donna ti diranno che ti manca” abbinata all'opera pittorica di Daniele Miglietta “Sleeping on flowers”. Collabora con la rivista di arte contemporanea "Juliet art magazine" con sede a Muggia (Trieste) e diretta da Roberto Vidali. Collaborazione nata nell'anno 2014 e tutt'ora in atto. 

Tags:

Dialoga con l'autore di questo post