EXTINCTION COLLETTIVA D’ARTE – ART CITY 2020 AL TEATRO ROMANO DAL 22 GENNAIO

EXTINCTION COLLETTIVA D’ARTE – ART CITY 2020 AL TEATRO ROMANO DAL 22 GENNAIO
EXTINCTION COLLETTIVA D’ARTE – ART CITY 2020 AL TEATRO ROMANO DAL 22 GENNAIO
EXTINCTION COLLETTIVA D’ARTE – ART CITY 2020 AL TEATRO ROMANO DAL 22 GENNAIO

Il 22 gennaio 2020 alle ore 17:00 si terrà la conferenza stampa per la Collettiva d’Arte “Exitinction”.

A seguire sempre in data 22 gennaio 2020 alle ore 19:00 si svolgerà il Vernissage della Collettiva d’Arte Contemporanea dal titolo “Extinction” a Bologna in concomitanza con Art City 2020, il più grande Evento Italiano di Arte conosciuto nel mondo.

La mostra Collettiva “Extinction”sarà allestita presso l’Antico Teatro Romano in via De Carbonesi 5 C, all’interno di una location quanto mai suggestiva dove, fra le mura di un edificio moderno, si trovano i resti delle mura di fondazione e delle integrazioni dell’emiciclo gradonato, con 90 metri di diametro che era in grado di contenere circa 7.000 spettatori.

Era uno dei più antichi teatri dell’epoca romana che risale al I° secolo a.C. mentre il completamento dei lavori di costruzione risale all’epoca dell’Impero di Nerone.

E’ quindi questo un luogo ricco di Storia dove il lontano passato sa coniugarsi all’unisono con la modernità del presente, quasi a volere testimoniare l’ingegno creativo del genere umano, lungo lo scorrere del tempo e delle diverse epoche.

Ora però è questo stesso genere umano che si è smarrito, si è dimenticato di se stesso e del pianeta dentro il quale scorre la vita e così facendo imbocca la strada dell’estinzione, così lontana dalla strada della creazione che gli ha permesso di attraversare secoli e anche millenni di vita, di arte, di bellezza e di storia.

La mostra “Extinction” segue quindi questo pensiero filosofico e sceglie l’Evento Art City 2020 per riuscire a dare ancora maggiore risalto e grida affinché l’arte possa divenire un monito a vantaggio della propria sopravvivenza di genere, del genere umano.

Exitinction – Art City è una Collettiva a cui parteciperanno 11 artisti ed è curata da Michela Barausse e Xabier Gonzalez Muro. Evento promosso da ML6.48 Srl in collaborazione con la scenografa Laura Soprani.

Il titolo di questo progetto artistico è: Extinction – Punto di non ritorno- SEM (sesta estinzione di massa). The process of eliminating a conditioned response by not reinforcing it.

L a mostra collettiva prevede l’esposizione di opere dipinte, sculture e installazioni artistiche lungo un percorso snodabile in tre spazi espositivi, disposti su tre livelli intorno ai resti archeologici dell’antico teatro romano di Bologna che potrà essere ammirato a latere lungo tutto il percorso artistico della mostra.

Gli artisti sono:

Laura Soprani

Xabier Gonzalez Muro

Michele Pietrangelo

Attilio Melfi

Guy Lydster

Gaetano B

P.H. WERT

Vera Vera

Simona Bonini

Ludovico Pignatti Morano

Giacomo Vigni.

Nei secoli passati sono avvenuti cataclismi, eruzioni vulcaniche, catastrofi naturali ma nella nostra epoca attuale è l’uomo con tutte le sue insensatezze a minacciare la salute dell’habitat dentro il quale si propaga la sua stessa vita.

Il riscaldamento globale unito a tutte le attività umane di sperpero e con scopo di lucro che ignorano il benessere del pianeta mettono seriamente a rischio la vita della fauna e della flora, nonché la vita stessa di tutto il genere umano.

Ecco quindi che la Collettiva d’Arte “Extinction- Art City” assume una maggiore valenza sia sul piano artistico e sia sul piano umano.

Sicuramente un Evento importante e suggestivo al quale non si può mancare.

– Gli orari di apertura in occasione del weekend di Art City Bologna sono:

Venerdì 24 gennaio / ore 17-20

Sabato 25 gennaio / ore 10-24

Domenica 26 gennaio / ore 10-20

Sabato 1 febbraio / ore 17-20

Nelle restanti giornate dal 26 gennaio al 1 febbraio sarà possibile visitare la mostra d’arte in orario pomeridiano dalle ore 17:00 e su prenotazione.

Per i Gruppi interessati con un massimo di 30 partecipanti e solo su prenotazione, durante il periodo dal 27 gennaio al 31 gennaio sarà possibile realizzare una visita guidata anche dei resti del teatro romano al prezzo ridotto di euro 8.

– Biglietto d’ingresso nei giorni di Art City Bologna:

Gratuito per i possessori della Vip card Arte Fiera e per i possessori del biglietto Arte Fiera

( euro 1 intero per i non possessori del biglietto Arte Fiera)

Prenotazioni sul sito www.teatroromanobologna.com

Occorre così che salvare il genere umano dalla propria estinzione possa divenire una Utopia, in quanto come sostiene l’architetto Alessandro Mendini:

“La storia ha spesso messo in crisi e smentito clamorosamente le realizzazioni utopiche. Ma non l’Utopia. Per realizzare qualcosa di interessante dobbiamo guardare a un obiettivo non raggiungibile. Questa è l’utopia. Occorre avere la sensibilità per il lontano per raggiungere il vicino. Non è una grande teoria. Direi piuttosto un metodo”.

Articolo di Rosetta Savelli

11 gennaio 2020

Commenta con Facebook
Rosetta Savelli

Rosetta Savelli

La scrittrice Rosetta Savelli coltiva da sempre l'amore per la Musica, la Letteratura e l' Arte in tutte le sue espressioni. Ha pubblicato quattro libri: un racconto , una raccolta di poesie e due romanzi. Ha partecipato a numerosi Concorsi Letterari, sia nazionali che internazionali ottenendo riconoscimenti e pubblicazioni. E' inoltre presente in una ventina di antologie letterarie, sia di prosa che di poesia. Ha pubblicato racconti su riviste specializzate di Arte e Letteratura. Ha partecipato a trasmissioni televisive e radiofoniche ed ha intervistato noti personaggi della Cultura e dello Spettacolo. Rosetta Savelli è una donna libera ,che vive in modo autonomo ed indipendente rispetto alle convenzioni, sia sociali che individuali e considera la vita come un'incessante e complessa ricerca di ciò che è giusto e di ciò che è vero. E' una donna che considera la ricerca sempre come prioritaria alla certezza e che vive in modo coerente rispetto ai propri pensieri. Il suo romanzo "La Primavera di Giulia" è stato pubblicato dal Ponte Vecchio in Cesena nel 2006. Il racconto "Iris e Dintorni" e la raccolta di poesie "Le Magie che mi soffiano lontano" sono stati pubblicati nel 2002 dalla Firenze Libri e sono stati presentati alla 55° Fiera del Libro di Francoforte nel 2003, inseriti nel volume antologico "White Land L' Autore". Nel 2009 ha partecipato al Premio Letterario Firenze per le Culture di Pace, dedicato a Tiziano Terzani ed è stata inserita nel volume antologico "Racconti per la Pace" con il racconto "Il Mondo nella piazza davanti a casa mia". Con il racconto "Rendere e non finire " pubblicato sul quotidiano indipendente online "La Voce D' Italia" ha partecipato al Premio Giornalistico Nazionale "Natale UCSI 2006". Nel 2012 ha partecipato ed è stata premiata al xx° Concorso Letterario Internazionale A.L.I.A.S.- Associazione Letteraria Scrittori Italo Australiani, ottenendo il 2° posto con la poesia "La Torre Campanara ed il Castello" e la menzione di merito per la sezione narrativa con il racconto "La Corda di Carbonio". Ha scritto molti articoli per la rivista multiculturale indipendente “Horizon Literary Contemporary” con sede in Bucharest e diramata poi nel mondo. Scrive inoltre articoli per diversi Magazine online. E' stata fra i tre vincitori all'evento Turboblogging per Aster- Rete di Alta Tecnologia dell'Emilia Romagna presso il CNR in Bologna nel giugno 2013. Nel 2014 ha partecipato al Concorso Big Jump con il suo ultimo romanzo pubblicato in Amazon “Celeste (Da qui a Hollywood la strada è breve)” risultando 15° fra 220 concorrenti. Nel 2014 ha iniziato la collaborazione con la Rivista Juliet Art Magazine – prestigiosa Rivista di Arte Contemporanea e di Avanguardia con una rubrica propria. Nella 2° edizione dell'evento Turboblogging promosso da Aster- CNR Bologna, nel 2014, si è classificata nuovamente tra i vincitori, ottenendo come premio di fare parte per una settimana della Redazione di Radio Città del Capo a Bologna, nel mese di aprile 2015. Nel mese di ottobre 2015 Rosetta Savelli ha vinto il III° Premio alla V° Edizione del Premio Kafka Italia 2015 in Gorizia, presso Kulturni C Lojze Bratuž, con il Racconto “Iris e Dintorni” edito nel 2003 dalla Firenze Libri . Nel mese di aprile 2017 Rosetta Savelli insieme all'artista Daniele Miglietta ha vinto il Premio della Critica in occasione della I°Edizione del Concorso online “Poesia a Colori” - Dall'incontro di due artisti le parole si colorano. Indetto dall'Associazione Arte per Amore, sotto la Presidenza di Barbara Benedetti. Rosetta Savelli ha partecipato con la poesia “Se sei donna ti diranno che ti manca” abbinata all'opera pittorica di Daniele Miglietta “Sleeping on flowers”. Collabora con la rivista di arte contemporanea "Juliet art magazine" con sede a Muggia (Trieste) e diretta da Roberto Vidali. Collaborazione nata nell'anno 2014 e tutt'ora in atto. 

Tags:

Dialoga con l'autore di questo post