Sabato 27 aprile: Realtà Aumentata a Rocca delle Caminate

Sabato 27 aprile una sorpresa d’eccezione aspetta i visitatori della Rocca delle Caminate: dalle ore 15.00 alle ore 17.30, infatti, è possibile godersi uno spettacolo unico, ovvero osservare ologrammi realizzati con tecniche di realtà aumentata, “visitando” l’allestimento in chiave medievale presente nel cortile interno della Rocca. Inoltre sarà possibile sperimentare un visore per realtà mista, attraverso il quale sfogliare con le proprie mani la versione olografica del celebre libro “Genealogia dell’antica famiglia Detta delle Caminate, De’ Belmonti e De’ Ricciardelli raccolta dal capitano Pietro Belmonti Riminese” che racconta la storia della famiglia che offre il nome alla Rocca.

Il progetto di Realtà Aumentata all’interno della Rocca era già stato anticipato in via sperimentale nel periodo natalizio, durante il quale fu possibile visualizzate, tramite due tablet, diversi elementi natalizi, quali un albero di natale, un pupazzo di neve, alcune decorazioni sulle porte. Tale progetto è stato realizzato dal Dipartimento di Informatica-Scienze e Ingegneria (DISI) dell’Università di Bologna (Campus di Cesena) ed in particolare dal team composto dal prof. Alessandro Ricci e dal dott. Angelo Croatti.

Per tutti coloro che saliranno a Rocca delle Caminate, poi, è disponibile il percorso culturale composto da 24 pannellature, che racconta la storia delle origini al Novecento. Inoltre è scaricabile gratuitamente da Appstore (IOS) e Google Play (android) una APP denominata “Rocca delle Caminate”, utilizzabile come approfondimento del percorso culturale e anche come audioguida.

La Rocca è aperta ogni sabato e domenica dalle ore 10,00 alle ore 19,00, con l’ultimo ingresso alle ore 17,30: effettuerà anche due aperture straordinarie giovedì 25/04 (festa della liberazione) e mercoledì 1 maggio (festa del lavoro), nei medesimi orari.

Commenta con Facebook
Gigi Mattarelli

Gigi Mattarelli

Gigi Mattarelli è legale rappresentante dell'agenzia di pubblicità Grafikamente, oltre che giornalista pubblicista da oltre 20 anni, con una predilezione spiccata per la comunicazione sociale. E' direttore responsabile della neonata rivista "Percorsi Solidali" edita dalla stessa Grafikamente. Sposato con tre figli, nel tempo libero si occupa di volontariato all'interno del Lions Club e, quanto il tempo glielo permette, dà sfogo alle sue grandi passioni, ovvero la bicicletta, il tifo per l'Inter e la venerazione per un gruppo musicale "cult" italiano, i Nomadi. E' autore dei volumi "C'era un volta un re bisre, bisconte, binè..." che ricorda la figura di don Amedeo Pasini e "Forlì&dintorni su due ruote" (ovvero 20 percorsi in biciletta alla scoperta della Romagna). 

Lascia un Commento...