Umanità ricca che mancherà

È morto Cesare Marani. Il ricordo del sindaco di Cesena

È morto Cesare Marani, storico dirigente della sezione arbitrale di Cesena. Il ricordo di Paolo Lucchi, sindaco di Cesena.

La scomparsa di Cesare Marani, storico dirigente della nostra sezione A.i.a. cittadina, ci priva di un importantissimo punto di riferimento umano e sportivo. Durante la sua vita, infatti, Cesare è stato un solido sostenitore dei valori sportivi più importanti, oltre che un uomo dolce e capace, al quale tanti di noi si sono sentiti legati.
Chi, come me e come tanti altri, negli anni del Liceo e dell’Università ha avuto la fortuna e l’onore di frequentare la sezione arbitrale di Cesena, ha tanti ricordi che lo legano a Cesare, alla sua passione assoluta per il rispetto delle regole – all’interno del campo di calcio e fuori dallo stesso – ed alla dolcezza ferma con la quale sapeva valorizzarle, sempre preoccupandosi dell’uomo, oltre che dell’arbitro, che si trovava di fronte. 
Per questo a lui ed a Nerio Raffelli, altro digerente storico della nostra sezione, tanti ragazzi, oggi divenuti uomini, sanno di dovere molto.
Negli ultimi anni mi è capitato spesso di incontrarlo tra Piazza Giovanni Paolo II e corso Sozzi: il sorriso di Cesare e la voglia di salutarci con una pacca sulla spalla, rappresentavano sempre la cifra di un’umanità ricca, che ci mancherà.
Alla moglie Karin, al figlio Stefano, agli arbitri ed ai dirigenti arbitrali della sezione A.i.a. di Cesena, le condoglianze dei cesenati e mie.

Commenta con Facebook
Davide Buratti

Davide Buratti

Davide Buratti, giornalista professionista, fondatore della Cooperativa Editoriale Giornali Associati che pubblica il Corriere Romagna, di cui dal 1994 e per 20 anni è stato responsabile della redazione di Cesena. Oggi in pensione scrive di politica, economia e attualità a 360 gradi nel suo blog per Romagna Post. Per contatti utilizzate il box commenti sotto gli articoli. 

Lascia un Commento...