Forlì: dimostrazione di affetto per l’ex campionessa di ginnastica Miranda Cicognani 

È stato rivolto a Miranda Cicognani, l’ex campionessa di ginnastica, l’applauso più prolungato in occasione delle premiazioni “Una vita per lo sport” e della presentazione della pubblicazione “Quando a Forlì il primo sport era la palla al bracciale” di Gabriele Zelli (l’opuscolo può essere richiesto inviando una mail a: gabriele.zelli@gmail.com). Si è trattato di una commovente dimostrazione di affetto e di riconoscenza da parte delle 200 persone presenti all’iniziativa organizzata dall’Assessorato allo Sport del Comune di Forlì e dal Centro di Cultura Romagnola E’ Racoz, presieduto da Marino Monti, nei confronti di chi tutt’ora detiene il record femminile di vittorie ai campionati assoluti, con 5 medaglie d’oro, segno del suo predominio sulla ginnastica italiana tra il 1956 e il 1962, interrotto solo dalla sorella Rosella nel 1959 e nel 1961.
È importante ricordare che Miranda Cicognani è stata anche la portabandiera della squadra azzurra durante la cerimonia d’apertura dei giochi olimpici di Helsinki nel 1952, la prima donna a sventolare il tricolore ai giochi estivi, aveva 15 anni; è stata però la seconda donna alfiere dei Giochi in assoluto, perché preceduta solo di qualche mese da Maria Grazia Marchelli, alfiera ai giochi invernali dello stesso anno.
A consegnare il riconoscimento “Una vita per lo sport” a Miranda Cicognani, riconoscimento istituito in occasione di “Forlì Città Europea dello Sport 2018”, sono stati il sindaco Davide Drei e l’assessore Sara Samorì.

Nella foto Miranda Cicognani e Gabriele Zelli

Commenta con Facebook
Marco Viroli

Marco Viroli

Marco Viroli, operatore culturale, scrittore, copywriter, giornalista pubblicista, è nato a Forlì, martedì 19 settembre 1961. Laureato in Economia e Commercio, nel suo curriculum vanta una pluriennale esperienza di direzione artistica e organizzazione eventi. Dal 2006 al 2008 ha curato le rassegne “Autori sotto la torre” e “Autori sotto le stelle” e, a cavallo tra il 2009 e il 2010, si è occupato di relazioni esterne per una fondazione di arte contemporanea. Tra il 2010 e il 2014 ha collaborato con “Cervia la spiaggia ama il libro” e con “Forlì nel Cuore”. Autore di numerose prefazioni, dal 2010 cura la rubrica settimanale “mentelocale” su «Diogene», di cui, dal 2013, è direttore responsabile. Nel 2013 e nel 2014, ha seguito come ufficio stampa rispettivamente le campagne elettorali degli attuali sindaci di Dovadola (FC) e Forlì. Dal 2013 collabora con l’agenzia di comunicazione integrata PubliOne, inoltre tra il 2014 e il 2016 è stato addetto stampa della squadra di volley femminile forlivese, che milita nei campionati nazionali di serie A. Nel 2003 ha pubblicato la prima raccolta di versi, "Se incontrassi oggi l’amore". Per «Il Ponte Vecchio» ha dato alle stampe "Il mio amore è un’isola" (2004) e "Nessun motivo per essere felice" (2007). Suoi versi sono apparsi su numerose antologie, tra cui quelle dedicate ai "Poeti romagnoli di oggi e…" («Il Ponte Vecchio», 2005, 2007, 2009, 2011, 2013), "Sguardi dall’India" (Almanacco, 2005) e "Senza Fiato" e "Senza Fiato 2" (Fara, 2008 e 2010). I suoi libri di maggior successo sono i saggi storici pubblicati con «Il Ponte Vecchio»: "Caterina Sforza. Leonessa di Romagna" (2008), "Signore di Romagna. Le altre leonesse" (2010), "I Bentivoglio. Signori di Bologna" (2011), "La Rocca di Ravaldino in Forlì" (2012). Nel 2012 è iniziato il sodalizio con Gabriele Zelli con il quale ha pubblicato: "Forlì. Guida alla città" (Diogene Books, 2012), "Personaggi di Forlì. Uomini e donne tra Otto e Novecento" («Il Ponte Vecchio», 2013), "Terra del Sole. Guida alla città fortezza medicea" (Diogene Books, 2014), "I giorni che sconvolsero Forlì" («Il Ponte Vecchio», 2014), "Personaggi di Forlì II. Uomini e donne tra Otto e Novecento" («Il Ponte Vecchio», 2015). Nel 2014, insieme agli storici Sergio Spada e Mario Proli, ha pubblicato per «Il Ponte Vecchio» il volume "Storia di Forlì. Dalla Preistoria all’anno Duemila". Il suo sito internet è www.marcoviroli.com. 

Lascia un Commento...