Parcheggi in centro: tre ipotesi

Per sostituire piazza della Libertà. Due sono a costo praticamente zero

La nuova Piazza della Libertà mi piace e ritengo giusto non averci fatto il parcheggio interrato. È la mia posizione da sempre. Farci un parcheggio sarebbe sbagliato essenzialmente per tre ragioni. Primo (il più importante) per un motivo ambientale. Arrivare è uscire da piazza della Libertà si crea una vera e propria camera gas. Potrei soprassedere se in città ci fosse un’emergenza sosta. Ma non c’è  (secondo motivo). E, comunque (terzo motivo) di alternative altrettanto valide ce ne sono.

Via Finali

 

Fino ad ora gli oppositori, legittimamente,  hanno contrastato il progetto. Ma adesso, con l’avvicinarsi del voto, dovranno andare oltre. Se ritengono che ci sia un’emergenza sosta devono proporre una soluzione. Non credo vorranno smantellare la nuova piazza.

 

Come dicevo, di ipotesi alternative e altrettanto funzionali ce ne sono. Io ne ho identificate tre, due a costo praticamente zero e realizzabili in pochissimi giorni. Ma vediamo quali sono.

Viale Carducci

1 Interrato in viale Carducci. Non è una novità in assoluto. Se ne parla da anni e, se ci fosse la volontà politica, il progetto potrebbe essere rispolverato. Il problema sono i costi. Essendo piuttosto alti appesantiscono la gestione che fatica ad essere in attivo. Sotto l’aspetto ambientale però sarebbe la soluzione migliore.

 

2 Stalli a raso in viale Carducci. Sarebbe coinvolta anche via Gaspare Finali. Sarebbe però necessario rispolverare il vecchio progetto del senso unico contrapposto. In via Finali (fino all’incrocio con via Angeloni) si potrebbe viaggiare in direzione Porta Trova e  in viale Carducci (fino al bar Carducci) si andrebbe solo verso Porta Santi. Eliminando una corsia di marcia si potrebbero realizzare degli stalli vicino al marciapiede lungo tutto il percorso. A costo zero si ricaverebbero gli stessi posti di piazza della Libertà. Forse di più. C’è una sola controindicazione: il traffico di attraversamento si sposterebbe sulla via Emilia o su via Padre Vicinio da Sarsina (circonvallazione sud).

Ex Gil

3 Parcheggio a raso all’ex Gil. Il lavoro sarebbe da fare in due fasi. Una parte subito e un’altra quando se ne andranno i carabinieri. Adesso lo stabile è occupato dalla polizia municipale che, per la sosta,  occupa lo spazio che confina col San Lorenzino. Quello dietro in parte è libero e in parte (campo di basket) occupato dai carabinieri. Anche solo utilizzando la parte attualmente libera si riceverebbe un numero piuttosto alto di posti auto. Unico lavoro da fare: aprire uno spazio nella recinzione. Controindicazioni: è a circa duecento metri dalla Barriera.

Commenta con Facebook
Davide Buratti

Davide Buratti

Davide Buratti, giornalista professionista, fondatore della Cooperativa Editoriale Giornali Associati che pubblica il Corriere Romagna, di cui dal 1994 e per 20 anni è stato responsabile della redazione di Cesena. Oggi in pensione scrive di politica, economia e attualità a 360 gradi nel suo blog per Romagna Post. Per contatti utilizzate il box commenti sotto gli articoli. 

Lascia un Commento...