Didamatica 2018: a Cesena da oggi fino al 21 aprile

E’ cominciata questa mattina (e terminerà sabato 21 aprile) a Cesena presso il Campus Universitario (Aula Magna piazzale Marx, 180),  la 32a edizione di Didamatica 2018, convegno che dai suoi primi passi è punto di riferimento per studenti, docenti, istituzioni scolastiche, professionisti ICT, aziende e Pubblica Amministrazione sui temi dell’innovazione digitale per la filiera della formazione. L’iniziativa, promossa da AICA (Associazione Italiana per l’Informatica e il Calcolo Automatico) con il supporto del MIUR, dell’Università di Bologna, di Criad e Ser.In.Ar.,verte sul tema “Nuovi metodi e saperi per formare all’innovazione”.

Ponte tra scuola, formazione, ricerca e impresa, Didamatica tiene vivo il confronto su ricerche, sviluppi innovativi ed esperienze nel settore dell’Informatica applicata alla Didattica, nei diversi domini e nei molteplici contesti di apprendimento: offre un quadro ampio e approfondito  su temi come l’e-learning, lo sviluppo delle conoscenze attraverso il web, il superamento delle disabilità, i programmi e le sperimentazioni nel mondo della scuola, dell’Università e del lavoro.

Questa edizione si propone alcuni obiettivi, quali favorire un confronto sull’uso del digitale per la didattica, dare maggiore spazio ai temi che più propriamente interessano le scuole, promuovere un maggior protagonismo dei docenti e delle scuole e toccare in modo più inclusivo il tema del rapporto tra donne e tecnologie.

I Temi delle plenarie e delle tavole rotonde sono i seguenti:

  • Formazione degli insegnanti all’uso del digitale per la didattica
  • Alternanza e imprenditorialità giovanile
  • Informatica Umanistica
  • Coding e robotica
  • Strumenti digitali compensativi per l’Inclusività
  • Women in ICT
  • E4job

Aree lavori scientifici (sessioni parallele):

  • Prepararsi a vivere nel Nuovo Mondo Digitale
  • Nuovi saperi per nuovi lavori
  • Innovare la Formazione per formare all’Innovazione
  • La persona al centro del Nuovo Mondo Digitale
  • Nuove soluzioni formative di supporto all’alternanza scuola-lavoro
  • I nuovi orizzonti tecnologici e metodologici per la formazione
  • Pensiero Computazionale, Coding, Making e Robotica Educativa
Commenta con Facebook
Gigi Mattarelli

Gigi Mattarelli

Gigi Mattarelli è legale rappresentante dell'agenzia di pubblicità Grafikamente, oltre che giornalista pubblicista da circa 30 anni, con una predilezione spiccata per la comunicazione sociale. E' direttore responsabile della rivista "Percorsi Solidali" edita dalla stessa Grafikamente, che da quasi 10 anni racconta storie di volontariato, cooperazione e associazionismo locale. Nel tempo libero dà sfogo alle sue grandi passioni, ovvero la bicicletta, il tifo per l'Inter e la venerazione per un gruppo musicale "cult" italiano, i Nomadi. E' autore dei volumi "C'era un volta un re bisre, bisconte, binè..." che ricorda la figura di don Amedeo Pasini, "Forlì&dintorni su due ruote" (ovvero 20 percorsi in biciletta alla scoperta della Romagna). "Il ruggito del Leone" (dialoghi con Romano Baccarini) e "Un sorriso contagioso" (che racconta la storia di LUca Berardi, atleta forlivese campione di nuoto e sci nordico) 

Dialoga con l'autore di questo post