La prima radio a Cesena nata 41 anni fa, la storia di Radio Cesena Adriatica

La prima sede fu in via Malatesta Novello, poi il trasferimento al Monte. Il primo direttore era di Ravenna. Tra i di anche Nicoletta Braschi. Il programma di dediche era il social network di allora: arrivavano più di cinquecento richieste a sera

Sembra ieri, ma la prima radio a Cesena nacque 41 anni fa. Radio Cesena Adriatica cominciò a trasmettere l’otto maggio del 1976. Allora erano pochissime le cosiddette radio libere. In Romagna c’erano Sabbia e Rimini e Radio Ravenna. Dopo Rca in zona arrivarono Straz di Gambettola, Gamma, Mare e, via via, le altre in ordine sparso.

 

L’idea di aprire Radio Cesena Adriatica fu di due amici: Renato Romagnoli e Augusto Venturi. Il primo tecnico dell’allora Sip e radioamatore, il secondo fratello e più stretto collaboratore dell’allora più importante impresario della musica leggera italiana. La prima sede fu alla rocca, in via Malatesta Novello (il numero di telefono era il 22033), poi il trasferimento (dopo circa due anni) nella zona monte.

Il primo direttore fu un ravennate, Angelo Gianstefani che aveva già esperienza radiofonica, maturata nella sua città. Arrivò assieme a due amici. L’epopea ravennate però durò pochi mesi. In autunno c’erano solo cesenati. I primi dj furono Ubaldo Drudi, Gcp, Jones Gridelli, Daniele Sirri, Gabriella Ricci, Ivan Lelli, Renata Nardi, poi arrivarono Gabriela Gramignia, Annarita, Ivan Salomoni (Jimmi) e, via via, tutti gli altri. All’inizio si cimentò ai microfoni anche Nicoletta Braschi, la moglie di Benigni aveva scelto lo pseudonimo di Calamity Jane.

 

L’emittente però era frequentata da moltissimi cantanti. Allora i più importanti cantautori italiani  erano gestiti dal fratello del proprietario e tutti quando passavano da Cesena si alternavano al microfono. Una diretta con Baglioni (con tanto di domande degli ascoltatori),  tanto per fare un esempio, fu decisa alle 19 di una domenica di fine estate.

L’Incredibile (quiz pomeridiano) e il programma di richieste e dediche furono i primi grandi successi. Quest’ultimo andava in onda di sera e lo conduceva Ivan Lelli. Era una sorta di social network. Arrivavano almeno cinquecento richieste a sera.

 

Dopo Radio Cesena nacque Radio Fantasia, l’editore fece anche la tivù, durò poco. Poi fu la volta di Radio Blu, quindi di Radio Più, poi Centrale, Delta e Melody.

Radio Cesena Adriatica fu l’unica che fin dall’inizio ebbe una redazione​ giornalistica con due notiziari al giorno. Direttore era Davis Bonfatti, ma lui ci metteva solo la firma. All’inizio in cronaca c’erano Elide Giordani e Raffaella Candoli. Allo sport Miro Morigi e Davide Buratti. Poi c’è stato molto turnover. Allo sport, ad esempio, c’è stato anche Maurizio Pistocchi, ora a Mediaset.

Commenta con Facebook
Davide Buratti

Davide Buratti

Davide Buratti, giornalista professionista, fondatore della Cooperativa Editoriale Giornali Associati che pubblica il Corriere Romagna, di cui dal 1994 e per 20 anni è stato responsabile della redazione di Cesena. Oggi in pensione scrive di politica, economia e attualità a 360 gradi nel suo blog per Romagna Post. Per contatti utilizzate il box commenti sotto gli articoli. 

Lascia un Commento...