Romagna, dai Celti ai Romani, aneddoti di un’epoca lontana

Ravenna Antica RomaOrigini Celtiche

La Romagna ha origini lontane. I primi abitanti di cui si conosce l’identità furono gli Etruschi e gli Umbri. Molti non sanno però che il territorio romagnolo fu conquistato intorno al 350 a.c. dal popolo dei Celti. I Celti ebbero probabilmente un’importanza abbastanza importante per la Romagna. I Celti provenivano dai territori transalpini, e molte tribù scesero nell’Italia del nord: i Senoni, i Lingoni, e i Boi sono tra questi. Queste tribù, originariamente stanziate nella Pianura Padana, cominciarono a scendere sempre più a sud schiacciando chi si opponeva militarmente. Gli Etruschi e gli Umbri infatti cercarono di ribellarsi all’ondata celtica senza riuscirci. Infatti, alcune tribù celtiche, come quella dei Senoni, riuscì a spingersi addirittura verso le Marche.

Nonostante avessero cacciato i popoli originari di queste terre, i Celti si dimostrarono essere civili e rispettosi, sia degli sconfitti che dell’ambiente. Infatti resero la Romagna un loro territorio duraturo, e riuscirono a rendere il suo terreno ancora più fertile. Un curiosità riguardo questo popolo riguarda l’influenza che hanno avuto sul dialetto romagnolo, che si ritiene essere derivato da un miscuglio del latino ed il celtico.

La Conquista dei Romani

Il periodo Celtico durò comunque brevemente. Infatti, grazie alla Via Emilia, iniziata nel 181 a.c., la conclusione della penetrazione romana nella Romagna ebbe vita facile. Infatti, non solo le varie tribù celtiche rimasero disunite di fronte alla minaccia romana, ma non fecero molto per limitare la costruzione della strada che permise alle truppe di Roma di viaggiare in maniera veloce e comoda nei territori romagnoli.

Nel 390 a.c. i Celti guidati da Brenno riuscirono perfino ad occupare Roma per un breve periodo, però Roma riuscì a chiudere definitivamente la parentesi Celtica in Romagna nel 295 a.c., con la vittoria di Sentino.

I romani comunque furono fondamentali per la Romagna, infatti, molte città dell’attuale regione sono state fondate da questo popolo formidabile. Tra esse si trovano Ariminum (Rimini, Forum Conrelii (Imola), Forum Livii (Forlì), e Forum Popili (Forlimpopoli), ecc.

Era Romana


Nonostante la conquista, l’influenza romana non eliminò completamente la cultura celtica. Infatti, come fecero in molte altre occasioni, i romani permisero ai Celti rimanenti di coltivare le loro tradizioni e i loro costumi. Infatti, nonostante ci fu un processo di “romanizzazione”, la cultura celtica non scomparve del tutto, ma diventò un substrato culturale che è possibile notare ancora oggi. Successivamente la Romagna fu un importante punto nevralgico del commercio e della marina militare, Ravenna diventò un porto importante, e molte città furono centro di scontri durante le varie guerre civili che imperversarono nell’epoca repubblicana.

Commenta con Facebook
Elena

Elena

La passione per la scrittura nasce fin da piccola, affollavo la mia camera di libri da leggere, ma soprattutto letti, fino a quando ho deciso di fare della mia passione un vero e proprio lavoro, sfruttando così al meglio le mie potenzialità. Questa scelta mi ha portato ad intraprendere un percorso di studi totalmente affine ai miei interessi: Scienze della Comunicazione. Durante l’università ho iniziato a collaborare con diverse riviste e giornali online con cui tuttora sono in contatto e per cui curo principalmente rubriche di attualità e curiosità. 

Lascia un Commento...