Da Cesena al Marocco

Nel primo post del blog Mobilità 2.0 abbiamo introdotto il programma Moving Generation promosso dalla cooperativa Uniser che ha creato un canale di inserimento al lavoro e alla formazione tra giovani e imprese del territorio.

Una delle testimonianze più interessanti arriva da Katiuscia, laureata magistrale al corso Scienze Internazionali e Diplomatiche del Campus di Forlì. La 27enne si è candidata ed è stata poi selezionata come tirocinante da una grossa azienda di Cesena che aderiva al programma. Il gruppo che si occupa di logistica, spedizioni internazionali e consulenze doganali negli ultimi mesi ha pianificato l’ampliamento del suo network di partner in Nord Africa. Così da stagista, Katiuscia si è trovata catapultata direttamente in Marocco, a Casablanca e, dopo aver trascorso un periodo di formazione, è stata selezionata per lavorare al fianco di un’impresa marocchina divenuta nuova partner del gruppo. Da un’esperienza di mobilità formativa, la giovane ha assunto un ruolo importante nell’internazionalizzazione di un’impresa del territorio.

casablanca-picture

Commenti Facebook

Piero Merola

Nasce a Lecce nel 1987, si trasferisce a Forlì nel 2006 per studiare Scienze Internazionali e Diplomatiche. Dopo una parentesi negli USA con uno stage al Press & Public Affairs Office dell'Ambasciata italiana a Washington e un altro a Il Sole 24 Ore nei mesi delle elezioni presidenziali del 2012, si ritrova nuovamente in Romagna come responsabile di Mobilitas, programma sperimentale di orientamento alla mobilità internazionale finanziato da Regione e università. Dopo questa esperienza inizia a collaborare con Tribucoop come consulente su social e nuovi media e con Deposito Zero Studios come PR/Ufficio Stampa. Scrive di musica per Kalporz, Zero e La Voce di New York, ma anche di politica americana per Il Mulino, collabora alla produzione e alla promozione di festival musicali ed eventi culturali. 

Tags: