Giuste le sfide all'Ok Corral?

CESENA. E’ preferibile una filosofia pokerista o una riflessiva? La domanda è sempre legittima, ma è diventata di stretta attualità…

Alla scoperta del Kosovo

Dafine Vitija è un’artista kosovara. È stata intervistata da Jacopo Rinaldini. Una chiacchierata che va oltre l’artista e, per questo,…

Quando prevale l'egoismo

CESENA. Da quale giorno leggo “L’enigma dell’abate nero”. Non è un volume indimenticabile, un giudizio definitivo però potrà essere dato…

Superato il limite di guardia

Il livello di sopportazione ed esondazione della rabbia per bar e ristoranti è stato superato: non è più possibile sostenere…

Mamme in poesia

San Mauro Mare. Dallo scorso anno, un altro importante evento si è aggiunto all’elenco di iniziative legate a “Miss Mamma…

La patrimoniale per le imprese si chiama Tares

Le associazioni di impresa di “Una Sola Voce per l’Economia” chiedono un confronto urgente sulla nuova tassa rifiuti e servizi indivisibili che verrà applicata dal primo gennaio 2013 (la “Tares”). Gli ulteriori e annunciati rincari allarmano il mondo economico, che teme l’ennesima “patrimoniale” occulta- Specie se si considera che la nuova tassa include una quota…

Giacobazzi inedito al Verdi prende in giro le rotonde di Cesena

“Il tom tom si è messo le mani nei capelli. Quando ho digitato Cesena sul Tom Tom è venuto fuori un omino che mi ha detto: sei sicuro?” Grazie all’agenzia Ridens che ha caricato su Youtube lo spettacolo di Giacobazzi vi proponiamo alcuni minuti di pura ilarità insieme a un momento di riflessione: ma tutte queste rotonde sono proprio necessarie? 🙂

Cellulari col Virus

Non molto tempo fa il computer era un oggetto destinato a rimanere ben stabile sulla scrivania dell’ufficio e con esso tutte le considerazioni sulla sicurezza informatica, virus inclusi. Ora che gli smartphone sono diventati di uso comune il computer è sempre nella tasca di tutti noi, spesso collegato in tempo reale con gli aspetti più…

I sospetti del Grillo

Se le classifiche mondiali della libertà d’informazione inchiodano l’Italia in zona retrocessione un motivo ci sarà. Il panorama è fosco in buona parte del globo, intendiamoci. Ma solo in Italia forse si riesce a digerire con noncuranza una pagella da brivido. Le responsabilità dei giornalisti e delle aziende editoriali – in larga parte contigue ai…