Piero Merola

Piero Merola

Nasce a Lecce nel 1987, si trasferisce a Forlì nel 2006 per studiare Scienze Internazionali e Diplomatiche. Dopo una parentesi negli USA con uno stage al Press & Public Affairs Office dell’Ambasciata italiana a Washington e un altro a Il Sole 24 Ore nei mesi delle elezioni presidenziali del 2012, si ritrova nuovamente in Romagna come responsabile di Mobilitas, programma sperimentale di orientamento alla mobilità internazionale finanziato da Regione e università. Dopo questa esperienza inizia a collaborare con Tribucoop come consulente su social e nuovi media e con Deposito Zero Studios come PR/Ufficio Stampa. Scrive di musica per Kalporz, Zero e La Voce di New York, ma anche di politica americana per Il Mulino, collabora alla produzione e alla promozione di festival musicali ed eventi culturali.

Terza edizione del festival #COMEDIVENTI: pop, elettronica e avanguardia al Diagonal Loft Club

#COMEDIVENTI, il festival elettronico del Diagonal Loft Club di Forlì torna per la terza edizione (vedi evento Facebook) con una programmazione tutta italiana che unisce il meglio del pop elettronico dal respiro europeo e le avanguardie elettroniche locali adottate dalla scena milanese. Si parte nel segno della sperimentazione con la producer forlivese Petit Singe, protagonista della serata di preview di mercoledì 29…

Mobilitas: le cooperative e il diritto alla mobilità internazionale

Il progetto di una giovane ONLUS di Forlì dimostra le capacità delle cooperative romagnole di mettersi in mostra a livello italiano ed europeo con progetti innovativi nell’ambito dei servizi. Il servizio di orientamento Mobilitas rispecchia gli ideali di solidarietà intercooperativa e natura non speculativa delle cooperative e guarda lontano.Oltre quattromila iscritti, duemila colloqui tra Forlì e Bologna, circa…

Uniser si presenta

Possono bastare meno di cinquanta secondi e uno smartphone per provare a presentare in breve la propria cooperativa. Ci abbiamo provato con Andrea Lombardi, presidente di Uniser, direttamente dal nuovo ufficio in Piazzale della Vittoria a Forlì.

iMove: Forlì alla guida della mobilità innovativa

Sette partner da sette paesi europei vogliono trasformare la mobilità all’estero per l’apprendimento uno step quasi obbligato, e al tempo stesso un’opportunità di facile accesso, nel percorso formativo di ogni cittadino europeo. Il progetto iMove, avviato nel gennaio del 2014 grazie al finanziamento dell’Unione Europea, coinvolge una rete di undici soggetti: la Mondragon University e la Cambra de Terrassa da ,…

Da Cesena al Marocco

Nel primo post del blog Mobilità 2.0 abbiamo introdotto il programma Moving Generation promosso dalla cooperativa Uniser che ha creato un canale di inserimento al lavoro e alla formazione tra giovani e imprese del territorio. Una delle testimonianze più interessanti arriva da Katiuscia, laureata magistrale al corso Scienze Internazionali e Diplomatiche del Campus di Forlì. La 27enne si è…

Volontariato in Europa: non è mai troppo tardi

I programmi di volontariato finanziati dall’Unione Europea hanno come unico requisito inderogabile quello dell’età, aprendo le candidature a giovani tra i 17 e i 30 anni. Esistono, tuttavia delle eccezioni, come il progetto “Never too Late: Senior in Action” che ha aperto le porte a candidature di over 50 in programmi di volontariato in diversi settori e…

All’estero… per tornare in Italia

Il numero di italiani che cercano fortuna all’estero cresce più del numero di immigrati che arrivano nel nostro Paese. Un dato del genere non si attestava da vent’anni, secondo quanto emerge dalle ultimissime anticipazioni del dossier annuale sull’immigrazione redatto dal centro studi Idos. In Romagna c’è qualcuno che si impegna concretamente per trasformare la fuga di cervelli in un’opportunità…