Torna Carta bianca

Da lunedì fino al 5 novembre i cesenati potranno inviate le loro proposte ai Quartieri. La nota firmata dal sindaco e dall'assessore Maura Miserocchi


Si scaldano i motori per la definizione del bilancio 2018 e, contestualmente, ritorna Carta Bianca. Così, anche quest’anno i cesenati saranno invitati a dare il loro contributo: in una prima fase proponendo le opere che vorrebbero vedere realizzate, e successivamente votando le opere valutate come fattibili. Lunedì 16 ottobre prende il via la prima fase di raccolta delle proposte: anche quest’anno le segnalazioni potranno essere inviate utilizzando una pagina dedicata sul sito del Comune www.comune.cesena.fc.it.

Ad annunciarlo il sindaco e l’assessore Maura Miserocchi con una lettera inviata ai Presidenti di Quartiere.

La seconda novità è il raddoppio della somma che il Comune metterà a disposizione per la realizzazione dei progetti che scaturiranno da questo percorso, passando da 1 milione a 2 milioni di euro.

Di seguito il testo della lettera firmata da sindaco e assessore.

https://www.flickr.com/photos/ziowoody/

Cesena – Palazzo del Capitano (photo credits: https://www.flickr.com/photos/ziowoody/)



Come anticipato già nelle settimane scorse, anche quest’anno l’Amministrazione comunale ha intenzione di approvare il bilancio preventivo 2018 del Comune di Cesena entro il 31 dicembre, così da garantire alla macchina comunale la massima operatività.

All’interno di questo contesto, confermiamo la volontà di riproporre lo strumento di “Carta Bianca”, attraverso il quale, con lo scorso bilancio, sono stati finanziati i 31 progetti, fra quelli presentati dai cittadini, maggiormente votati direttamente dai cesenati. Interventi che, terminata la fase progettuale prima dell’estate, si trovano ora in fase di gara, per essere realizzati e completati nel corso del 2018.

Il Sindaco di Cesena, Paolo Lucchi



La modalità adottata per il bilancio 2017 è stata una esperienza certamente positiva, con la presentazione di 178 proposte che, dopo le analisi di fattibilità da parte degli uffici tecnici, sono diventate 39 progetti sui quali oltre 3.000 cesenati hanno espresso la propria preferenza.

In questo percorso un ruolo molto importante è stato svolto proprio dai Quartieri, capaci di coinvolgere i cittadini in questa nuova modalità di partecipazione. Anche su questo, i numeri hanno dimostrato una grande capacità di mobilitazione da parte vostra, segno evidente di una presenza reale e concreta nelle diverse zone della nostra città.



Partendo da quanto fatto finora, ci piacerebbe che l’edizione 2018 di “Carta Bianca” si caratterizzasse per un ruolo ancora più marcato degli stessi Quartieri. La modalità che vi proponiamo prevede un vostro coinvolgimento già nella fase di preselezione, così da implementare un doppio processo che, da un lato, veda gli uffici comunali valutare la fattibilità tecnica delle proposte arrivate dai cittadini, dall’altro veda i Quartieri considerare la coerenza fra tali progetti e il lavoro di progettualità portato avanti dai Consigli di Quartiere nel corso di questi anni.

Riteniamo che, così facendo, si stabilisca un criterio di unitarietà ed armonizzazione degli interventi di miglioramento delle nostre frazioni, valorizzando il ruolo primario che i Quartieri rivestono coltivandone il senso di comunità.

Come segnale di ulteriore rafforzamento dello strumento di “Carta Bianca”, ancor più alla luce di un più ampio coinvolgimento dei Quartieri, la Giunta intende aumentare fino a raddoppiare le risorse a disposizione, che per il 2017 ammontavano a un milione di euro.


Con queste premesse, lunedì 16 ottobre si aprirà la fase di raccolta delle proposte da parte dei cittadini, che terminerà domenica 5 novembre. Come per lo scorso anno, sarà possibile inviare le proposte utilizzando una pagina dedicata sul sito web del Comune www.comune.cesena.fc.it.

Le proposte, così come lo scorso anno, dovranno riguardare 4 macro-aree (opere pubbliche; viabilità e mobilità; spazi ed aree verdi; barriere architettoniche), essere compatibili con gli strumenti urbanistici vigenti ed avere un valore massimo di 50 mila euro.

Dal 6 al 24 novembre i Quartieri e gli uffici comunali procederanno alla fase di valutazione.

Dal 27 novembre al 17 dicembre, infine, i cesenati (compresi i ragazzi dai 14 ai 18 anni) potranno votare i progetti ammessi, attraverso i medesimi canali dello scorso anno: sia attraverso il voto on line nella pagina dedicata sul sito web del Comune, sia attraverso gli appositi moduli cartacei che saranno reperibili sia allo Sportello Facile sia presso i Quartieri stessi.


Così come avvenuto lo scorso anno, verranno selezionati primariamente i progetti risultati vincitori per ogni quartiere; la graduatoria procederà poi con i progetti che hanno ottenuto maggiori preferenza, fino all’esaurimento del budget.

Ci preme ricordare che i progetti scelti dai cesenati saranno così finanziati con il bilancio 2018: ciò significa che nel corso del 2018 gli interventi verranno progettati e messi a gara, per essere a loro volta realizzati nel corso del 2019.

Siamo sicuri che, anche in vista del bilancio 2018, i cesenati coglieranno questa importante occasione di partecipazione, ancor più quest’anno in cui risulta evidente il collegamento forte con le diverse progettualità portate avanti dai Quartieri.

Commenta con Facebook
Davide Buratti

Davide Buratti

Davide Buratti, giornalista professionista, fondatore della Cooperativa Editoriale Giornali Associati che pubblica il Corriere Romagna, di cui dal 1994 e per 20 anni è stato responsabile della redazione di Cesena. Oggi in pensione scrive di politica, economia e attualità a 360 gradi nel suo blog per Romagna Post. Per contatti utilizzate il box commenti sotto gli articoli.

 

Lascia un Commento...