Cristian Maretti

Cristian Maretti è direttore di Legacoop Agroalimentare Nord Italia, ruolo che lo porta a vivere a cavallo tra Forlì, Bologna, Roma e Bruxelles. Su Romagnapost.it scrive di temi legati all'agricoltura e all'Europa, con un occhio particolare a come ci vedono all'estero.

Che sia freddo quest’inverno

A furia di registrare alluvioni, siccità, anni con temperature sempre più elevate e fenomeni metereologici sempre più estremi ormai si parla del cambiamento climatico con molta naturalezza. Oggi non si rischiano più sorrisetti di compatimento, ma non è sempre stato così. Se vado indietro a 30, 15 o anche solo 10 anni fa c’era sempre…

Ai margini dell’Africa

Nel tempo della “velocità” e delle notizie in tempo reale, leggersi i quotidiani arretrati di qualche settimana può apparire come una offesa alla modernità. In realtà le mie letture “ritardate” sono un punto equilibrio tra il poco tempo a disposizione per la lettura ordinaria e l’incremento delle pagine dei giornali che ne fanno spesso più…

Meno eroi, più agricoltori

La crisi ci fa belli o, almeno, così si direbbe a giudicare dai complimenti che riceve il settore agroalimentare. Non abbiamo mai ricevuto così tanti apprezzamenti per la tenuta e le performance in controtendenza. Peccato che in questi anni gli agricoltori e le loro cooperative abbiano sperimentato difficoltà nella tenuta dei fatturati, erosione continua dei…

La banca della terra

Nell’ultima Assemblea Nazionale dei delegati di Legacoop agroalimentare della primavera 2012 è stato posto al centro dell’attività progettuale di mandato la realizzazione della “Banca della Terra” Per Legacoop Agroalimentare Nord Italia, che opera nelle regioni Piemonte, Lombardia, Veneto, Friuli ed Emilia Romagna rappresenta un impegno che riguarda tutta la struttura associativa ed ha già coinvolto…

Il valore del lavoro

Nessuno di noi è indenne dall’aver sperimentato sulla propria pelle o nei propri pensieri gli effetti della crisi economica. Molti sono coinvolti direttamente o con amici e familiari in licenziamenti e cassa integrazione, altri seguono le difficoltà che investono le imprese in questi frangenti ed altri fanno i conti su come questa realtà oggettiva modifica…

Il più buono del mondo

La questione della dimensione d’impresa è sempre considerata quando si affrontano i temi dello sviluppo economico, che sono poi gli stessi di quando si parla di crisi cambiando semplicemente la declinazione positiva o negativa. In primo luogo perché ci si è accorti che, a furia di pestar tutti lo stesso cortile, su di esso ormai…

Erasmus forever

Sono passati vent’anni, da quando accompagnato solo da due enormi borse a spalla, sedevo sul marciapiede della stazione di Forlì aspettando un treno che dopo 5 cambi e 15 ore mi avrebbe portato a Montpellier. Avevo deciso che era l’unica cosa da fare per ottenere il mio tirocinio universitario in forma di Erasmus, ma non…

Ho visto lo Stato

Foto di Alessio Mesiano da Flickr - www.alessiomesiano.com

Sono passati poco più di 9 mesi dal sisma dell’Emilia e le ferite non sono certo rimarginate ne scomparse. Molte delle persone di quei territori, vivono ancora sulla propria pelle le paure, le tensioni, le sensazioni mai provate prima di un suolo che si fa onda e di un’onda che si trasforma in rombo sordo.…

Un Paese adulto

Capita spesso di leggere sulla stampa frasi del tipo: “giovane democrazia” oppure “paese maturo per…”. Negli ultimi cinquant’anni si è usato questo tipo di riferimento “anagrafico” per indicare una nazione che si libera da una dominazione straniera o da una situazione di non democrazia. Si dona l’impressione che i difetti e o i pregi che…

Gli Italiani per Helmut, tedesco di Germania

Le riunioni di Bruxelles hanno sempre un certo stile istituzionale, posato. I “Grazie, signor Presidente” si sprecano. A questo clima contribuiscono molto i colleghi del Nord Europa, i quali durante le riunioni hanno sempre un atteggiamento molto professionale e raramente si concedono alla battuta o allo scherzo. Basta poi incontrarli durante la pausa caffè per…