Un modo diverso di fare cultura

Rivolgendosi ai giovani

di Vincenzo Marano

Una caffetteria letteraria nasce nell’appennino campano del beneventano, grazie a due eclettici  operatori  culturali,  che hanno fatto dei libri  una loro ragione di vita. A San Giorgio del Sannio, in provincia di Benevento, dalla scorsa primavera, è nata la “Casa di Naima”, un “incubatore di  laboratori culturali e manuali che organizza, per tutte le età, molteplici eventi come presentazione di libri, mostre d’arte e fotografiche, concerti acustici etcc.

La casa di “Naima”, organizzata sotto forma di associazione culturale, è un luogo fisico in cui si elaborano progetti volti a creare anche iniziative per una crescita sana, sia dal punto di vista culturale che alimentare. Il rapporto con il territorio è il punto focale per una ricerca letteraria ed enogastronomica, finalizzata al biologico e al vivere sano.

Ad intraprendere questa meravigliosa esperienza culturale, sono Domenico Cosentino, laureato in biologia che, ad un eventuale laboratorio di  analisi, ha preferito il settore librario e Flavia Peluso, laureata in giurisprudenza, agente di viaggio ed organizzatrice di eventi.  “Ogni libro, presente in casa Naima, è stato scelto personalmente da noi- dice Domenico- Pochi libri ma per tutti. E’un luogo in cui ascoltare scrittori mentre si beve una birra o un bicchiere di vino, in maniera totalmente informale; un posto in cui sentirsi davvero a casa”.

Flavia aggiunge:”Mancava, qui a San Giorgio,  uno spazio in cui i più piccoli potessero unirsi e fare attività legate alla letteratura, ascoltare letture di favole e storie. Casa Naima invece è tutto questo”. Nella “Casa di Naima”, fra uno scaffale e l’altro di libri, ci sono anche espositori forniti di marmellate, sughi e prodotti da forno o pasticceria. E, ancora, ortaggi, farine e frutta, coltivati da piccole aziende  agricole  bio certificate,  del territorio irpino e sannitico. I  prodotti gastronomici, presenti nella libro-caffetteria- sono preparati in un piccolo laboratorio, home food e poi messi in vendita, in un angolo- ristoro, all’interno del locale. Le confezioni  sono tutte etichettate e analizzate, secondo la normativa vigente. In questo periodo, oltre alla normale attività di caffetteria letteraria, lo scorso fine settimana   si è svolto  un incontro  poetico con l’ avellinese, Gianpaolo Ferrara.

Domenica 18, invece c’è stato un laboratorio di manualità e colorazione con i bambini/e. Altra presentazione di libri è prevista per sabato, 24 settembre ,con lo scrittore, Luca Mirra che presenta “Mannaggia Santover”. Domenica, 25 ritorna il laboratorio musicale dal titolo ,“La casa dei suoni”. Chiude il blocco di attività di settembre , il gruppo di lettura al femminile, giovedì 29, alle ore 18,30  su “Dear Virginia” . Domenica, 2 ottobre, infine, “Tensioni poetiche”, corso di poesia e di flusso di coscienza con John Gian e Rita degli Esposti, fondatori della casa editrice veneziana Supernova. Nei mesi scorsi, la casa Naima ha ricevuto la visita anche dell’attore narratore, Ascanio Celestini e dello storico editore indipendente, Marcello Baraghini.
Casa di Naima, via Barone Nisco,35 San Giorgio del Sannio (BN). Per info:3343059729

Commenta con Facebook
Avatar photo

Davide Buratti

Davide Buratti, giornalista professionista, fondatore della Cooperativa Editoriale Giornali Associati che pubblica il Corriere Romagna, di cui dal 1994 e per 20 anni è stato responsabile della redazione di Cesena. Oggi in pensione scrive di politica, economia e attualità a 360 gradi nel suo blog per Romagna Post. Per contatti utilizzate il box commenti sotto gli articoli. 

Dialoga con l'autore di questo post