Aperte le iscrizioni al corso di alta formazione in “Assistenza Linguistica per l’Ambito Giudiziario e Socio-Sanitario”

Sono aperte le iscrizioni al “Corso di Formazione Permanente in“Assistenza Linguistica per l’Ambito Giudiziario e Socio-Sanitario”, promosso dal DIT (Dipartimento di Interpretazione e Tradizione) dell’Università di Bologna (Campus di Forlì), in collaborazione con Ser.In.Ar..

L’iniziativa punta a coprire una lacuna formativa in Italia, dove, nonostante il recepimento della Direttiva 2010/64 sulla traduzione e interpretazione in ambito giuridico-giudiziario, non esiste ancora un percorso di specializzazione per interpreti, mediatori e altri assistenti linguistici che operano in questo settore. La situazione è simile anche nell’ambito socio-sanitario, in quanto i professionisti che si occupano di interpretazione e mediazione per i servizi pubblici del medesimo settore sono spesso privi di una formazione adeguata.

L’obiettivo del corso, di cui è direttore il prof. Christopher John Garwood, è la formazione di assistenti linguistici nei due ambiti, in grado di svolgere compiti di interpretazione consecutiva breve e simultanea (chuchotage) tra l’italiano e la loro lingua di lavoro, acquisendo conoscenze e abilità nei seguenti contesti: tecniche di interpretazione giuridica-giudiziaria e socio-sanitaria, deontologia professionale, elementi di comunicazione interculturale, aspetti del procedimento penale italiano, nozioni preliminari delle diverse branche della medicina e della legislazione sui cittadini stranieri, terminologia specifica e caratteristiche di questi linguaggi settoriali, normative su immigrazione e la relativa terminologia giuridico-giudiziaria e socio-sanitaria, approfondimenti e pratiche su intercettazioni telefoniche, su interpretazione con minori,
nei reparti di maternità e nel Pronto Soccorso, interpretazione telefonica per l’ambito socio-sanitario.

Il corso sarà suddiviso in due semestri per un totale di 120 ore e si svolgerà in modalità blended, ovvero parte in aula presso il DIT (Campus di Forlì) e parte online. Il primo semestre (ottobre –dicembre 2022) sarà dedicato all’ambito giudiziario e il secondo (febbraio-maggio 2023) all’ambito socio-sanitario. I requisiti preferenziali per l’accesso al corso sono il diploma di laurea, con preferenza per gli studi linguistici, giuridici, medici e/o sociali. Potranno, comunque presentare domanda anche coloro che non sono in possesso di laurea, ma in grado di documentare un’esperienza lavorativa consolidata nell’ambito della mediazione culturale e dell’interpretariato.

La scadenza per la presentazione delle domande è fissata al 19 settembre 2022: i posti disponibili vanno da un minimo di 15 a un massimo di 30.
Per informazioni: christopher.garwood@unibo.it


Per iscriversi, consultare il bando integrale: CLICCA QUI

Commenta con Facebook
Avatar photo

Gigi Mattarelli

Gigi Mattarelli è legale rappresentante dell'agenzia di pubblicità Grafikamente, oltre che giornalista pubblicista da circa 30 anni, con una predilezione spiccata per la comunicazione sociale. E' direttore responsabile della rivista "Percorsi Solidali" edita dalla stessa Grafikamente, che da quasi 10 anni racconta storie di volontariato, cooperazione e associazionismo locale. Nel tempo libero dà sfogo alle sue grandi passioni, ovvero la bicicletta, il tifo per l'Inter e la venerazione per un gruppo musicale "cult" italiano, i Nomadi. E' autore dei volumi "C'era un volta un re bisre, bisconte, binè..." che ricorda la figura di don Amedeo Pasini, "Forlì&dintorni su due ruote" (ovvero 20 percorsi in biciletta alla scoperta della Romagna). "Il ruggito del Leone" (dialoghi con Romano Baccarini) e "Un sorriso contagioso" (che racconta la storia di LUca Berardi, atleta forlivese campione di nuoto e sci nordico) 

Dialoga con l'autore di questo post