Spiagge Soul: dall’Africa al resto del mondo

Kola Beat Band

RAVENNA. Un ponte tra la musica e la cultura africane e il resto del mondo, sotto la guida di una voce unica.

Sabato 30 luglio Spiagge Soul fa una nuova incursione nel continente nero, alle radici della black music, con la Kola Beat Band, formazione capitanata dalla cantante italo-maliana Ariane Salimata Diakite (al Bagno Corallo – ore 22 – info e pren 328 2695770). Per il primo concerto di domenica 31 bisogna invece puntare la sveglia: alle 6 i Banana Boat al Finisterre Beach omaggiano il re del reggae Bob Marley e i grandi classici degli Wailers (info e pren 349 2841775).

Kola Beat Band. Kola Beat Band, capitanata dalla voce della italo-maliana Ariane Salimata Diakite (corista nei World Tour di Laura Pausini), trasporta il pubblico in uno show in cui è impossibile restare fermi. La band porta per la prima volta sul palco i brani tratti dal suo primo disco e cover celebri della storia della musica afrobeat, con un particolare omaggio al valore umano e storico che ha reso musicisti come Salif Keita, Manu Dibango e Tony Allen ponti fra la tradizione e la modernità, fra l’Africa e il mondo, fra la musica e la danza.

Banana Boat

Banana Boat. Il Record Plant è il nome di uno studio di registrazione che iniziò l’attività con l’idea di fare esibire gli artisti in un contesto informale, unendo il live a una trasmissione radio. La sera del 31 ottobre 1973 Bob Marley & The Wailers suonarono al Plant di Sausalito in California, una session intima e struggente raccolta nell’album Talkin’ Blues. I Banana Boat (Francesco Plazzi e Bruno Orioli) ripercorreranno, come nel disco, i grandi classici dei primi Wailers alternati ai pensieri sulla musica, la vita e gli aneddoti sul Re del Reggae.

Commenta con Facebook

Dialoga con l'autore di questo post