Il virtuosista della fisarmonica

Luca Casadei si è mosso sulle tracce del nonno

di Vincenzo Marano

“Le armonie  della fisarmonica del nonno mi risuonano nella mente e mi accompagnano nella mia formazione artistica.” Luca Casadei, 30 anni, tutti vissuti con le dita sulla tastiera, è oggi uno dei giovani più virtuosi fra i suonatori di fisarmonica della Romagna. Fin da bambino, i genitori lo iscrivono all’accademia della fisarmonica classica del maestro, Luigi Bianchi di Santarcangelo di Romagna dove inizia la sua propedeutica al mondo delle sette note. In questi luoghi, dove la musica ha fatto sempre da complice ai convivi di festa delle civiltà contadine, Luca adolescente passa a frequentare la scuola musicale popolare di Forlimpopoli sotto la guida del maestro, Giacomo Rotatori. La formazione di Luca, nel corso degli anni, continua all’Istituto “Bettino Padovano” di Senigallia finalizzato alla preparazione  per il conservatorio di Pesaro. La preparazione per l’accesso al massimo istituto musicale rossiniano non lo distoglie però dal conseguimento del diploma  di perito elettronico e telecomunicazioni, all’Istituto Tecnico Industriale di Cesena.

Con il passare del tempo, Luca musicalmente cresce ed i suoi virtuosismi  vanno oltre la chiave musicale della partitura, creando  armonie orchestrali. Partecipa, in qualità di concorrente, a concorsi internazionali di fisarmonica come il premio Leo Ceroni a Castelbolognese (Ra), nel 2012 e l’anno successivo al premio intitolato a Luciano Fancelli a Foligno, classificandosi al secondo posto. “Sono alcuni anni che collaboro con formazioni e associazioni musicali, sia in ambito folkloristico che in altri stili – sottolinea Luca Casadei – Ho partecipato anche ad un “workshop ensamble” con il fisarmonicista Simone Zanchini”. Nel 2019, il fisarmonicista di Montenovo  vince a Castelfidardo  “premio Giaccaglia- Pigini una borsa di studio presso la scuola di musica ,“Paolo Soprani”, della cittadina marchigiana.

L’impegno, la tenacia,la passione lo ricompensano,nello scorso anno, nel raggiungimento del traguardo di diplomato di primo livello di fisarmonica classica, con il massimo dei voti, presso il conservatorio “G. Rossini “di Pesaro. Fra  un anno, concluderà  la specialistica e potrà volare  verso orizzonti da lui sognati. Il suo legame con le colline natie, lo vede anche impegnato nella scuola musicale 3monti di Montiano. Nel  corso di questa estate, i virtuosismi  della  tastiera di Luca  si fonderanno nelle note dell’orchestra spettacolo di  Veronica Ricci  e Jastin Visani, formata da talentuosi giovani professionisti. Con questo gruppo, si esibirà ,17 luglio ad Ozzano di Bologna, il 29 luglio, sempre nel bolognese a Fossatone di Medicina. Infine ,due appuntamenti nelle città termali di Bagno di Romagna, il 25 agosto   e il 9 settembre, a Castrocaro Terme.

Commenta con Facebook
Avatar photo

Davide Buratti

Davide Buratti, giornalista professionista, fondatore della Cooperativa Editoriale Giornali Associati che pubblica il Corriere Romagna, di cui dal 1994 e per 20 anni è stato responsabile della redazione di Cesena. Oggi in pensione scrive di politica, economia e attualità a 360 gradi nel suo blog per Romagna Post. Per contatti utilizzate il box commenti sotto gli articoli. 

Dialoga con l'autore di questo post