La Miss che sa cosa vuole

Claudia Vetturini, Miss Mamma Italiana Sponsor Top 2013

CESENA. Nel 2013 ha indossato la fascia di Miss Mamma Italiana Sponsor Top. Claudia Vetturini è mamma di Alessandro, di 26 anni.

Come e perché decise di mettersi in gioco?

“Da ragazzina partecipai a Miss Italia, ma non andò bene. Col passare degli anni mi era rimasto il desiderio di partecipare ad un concorso di bellezza, su internet ho scoperto Miss Mamma ed ho ritenuto che fosse la manifestazione giusta per me”.

Soddisfatta della scelta?

“Assolutamente sì”.

A Miss Italia come andò?

“Vinsi la prima selezione, ma in quella successiva fui eliminata”.

Bilancio?

“Comunque fu un’esperienza interessante e divertente. Purtroppo ero ingenua, le altre erano più sciolte di me”.

Claudia Vetturini (foto Gloria Teti)

Differenze tra Miss Italia e Miss Mamma?

“Soprattutto nell’età delle concorrenti”.

In che senso?

“A Miss Mamma abbiamo qualche anno in più e con la relativa esperienza gestiamo meglio le emozioni e le inevitabili rivalità”.

Inevitabili?

“Sì e credo sia normale. Rivalità e antagonismo ci sono sempre. Però ad una certa età non c’è più l’esasperazione che poteva esserci quando eravamo giovani”.

Cosa prova quando sfila?

“Tanta emozione. Capisci che sei una bella donna. Ti senti la regina della serata. C’è il pubblico che ti guarda e ti fa sentire importante. Poi vai sui giornali. Nella mia città ancora mi chiamano miss e questo mi fa piacere”.

In famiglia come vissero la sua partecipazione al concorso?

“Con indifferenza”.

In che senso?

“Non mi sostennero. Dissero che era una cosa mia e se volevo farlo non mi avrebbero appoggiato. Credo che adesso, a distanza di anni, si siano ricreduti e siano contenti di come andarono le cose”.

Come prova di abilità cosa portò?

“Il ballo, merengue. Avevo un ballerino molto bravo”.

A che livello balla?

“Mi piace farlo, ma non sono mai andata a scuola”.

Cosa fa per tenersi in forma?

“Faccio palestra tre volte alla settimana. In particolare spinning”.

Sogni nel cassetto?

“Non ne ho tanti. Forse fare un bel viaggio negli Stati Uniti o in un posto caraibico. Comunque sono contenta della vita che ho fatto e che faccio. Ho fatto un bel matrimonio. Ho un bel figlio che ora lavora a Londra come ingegnere informatico”.

Rimpianti?

“Non eccessivi. Se avessi gestito meglio la partecipazione a Miss Italia  forse avrei potuto avere più successo e magari mi sarei sposata un po’ più tardi. Inoltre a scuola mi sono fermata al diploma di ragioneria, forse avrei potuto fare di più. Ma comunque è andata bene così”.

Che rapporto ha con la bellezza?

“Mi piace essere bella e mi curo per mantenermi ci tengo al mio corpo”.

Suo marito è geloso?

“Un po’”.

Lei come reagisce?

“Mi fa piacere se è nella giusta dose. Troppo sarebbe esagerata. Anch’io però devo contribuire ad evitare di esasperare le cose”.

In che senso?

“Evitando, quando sono con lui, di vestire in modo evidente o come faccio quando sono con le amiche”.

Tratti distintivi del suo carattere?

“Positiva, gioviale, altruista, responsabile. So cosa voglio e, soprattutto, mi piace avere la vita sotto controllo”.

Le foto sono di Gloria Teti

Commenta con Facebook

Davide Buratti

Davide Buratti, giornalista professionista, fondatore della Cooperativa Editoriale Giornali Associati che pubblica il Corriere Romagna, di cui dal 1994 e per 20 anni è stato responsabile della redazione di Cesena. Oggi in pensione scrive di politica, economia e attualità a 360 gradi nel suo blog per Romagna Post. Per contatti utilizzate il box commenti sotto gli articoli. 

Dialoga con l'autore di questo post