Il PD di Forlì punta sui fondi del PNRR: incontro con Lia Montalti

Con l’occasione della nuova programmazione dei fondi strutturali recentemente approvata dalla Regione, il Partito Democratico forlivese ha avviato un processo di orientamento e formazione dei propri amministratori ed eletti.  Sabato 5 marzo si è infatti tenuto il primo incontro di approfondimento sui programmi operativi regionali FSE+ e FESR, con la collaborazione della consigliera regionale PD Lia Montalti.

«La Regione Emilia-Romagna ha avviato ufficialmente un nuovo ciclo di programmazione dei Fondi europei per il settennato 2021-2027. Si tratta di oltre 2 miliardi di euro, oltre il 60% in più delle risorse del precedente settennato, di fondamentale importanza per rilanciare la nostra Regione attraverso tre pilastri – buona occupazione, sostenibilità ambientale e innovazione tecnologica – e con unico obiettivo: ripartire senza lasciare indietro nessuno, mettendo al centro la coesione sociale e dei territori. I Comuni saranno protagonisti della nuova programmazione regionale è quindi importante che gli amministratori locali, sindaci, assessori e consiglieri comunali siano pienamente coinvolti e consapevoli delle opportunità che verranno messe in campo dalla Regione», ha esordito la consigliera democratica nell’introdurre il tema davanti ai rappresentanti PD del territorio forlivese.  

Flavia Cattani con Nicola Zingaretti e il segretario Daniele Valbonesi

«Adesso infatti è importante portare avanti la programmazione in piena sinergia con Enti locali e stakeholders per mettere a terra progetti e quindi azioni concrete, lungimiranti e di rilancio delle nostre comunità locali. I grandi obiettivi contenuti nei due piani saranno infatti raggiunti solo se tutti i territori e le comunità saranno pienamente coinvolte».

«I prossimi anni ci offrono un’opportunità unica per avviare nuove azioni di sviluppo e consolidare l’innovazione del nostro territorio. L’ammontare di risorse economiche che l’Unione Europea e lo Stato italiano mettono a disposizione non ha precedenti. Si tratta tuttavia di strumenti a volte molto complessi – come nel caso del PNRR – che richiedono competenze e progettualità articolate affinché le azioni realizzate producano effetti concreti e duraturi», è intervenuta Flavia Cattani, coordinatrice della segreteria territoriale del PD.

«In altri casi, come per i fondi strutturali europei gestiti dalla Regione, l’accesso ai bandi può risultare più immediato ma pur sempre vincolato alla conoscenza dei meccanismi di finanziamento e alla capacità-possibilità di elaborare progetti di qualità, coerenti con le priorità di sviluppo territoriale. Per questo motivo come PD forlivese vogliamo mettere in campo concrete modalità di supporto ai nostri eletti, che li facilitino nella comprensione delle opportunità disponibili ma soprattutto che favoriscano sinergie territoriali ampie, potenziando governance e competenze».

«Nonostante le incertezze causate dalla guerra in Ucraina e dall’impatto che la crisi internazionale sta già avendo sull’Europa e sul nostro paese, crediamo che questo sia il momento più giusto per riflettere insieme, come territorio, e porre le basi delle nostre future strategie politiche», concludono le dem.

Commenta con Facebook
Avatar photo

Comunicati Stampa

Questo blog pubblica i migliori comunicati degli uffici stampa del territorio romagnolo. Inviate i vostri comunicati a: comunicati@romagnapost.it 

Dialoga con l'autore di questo post