Al confine tra Polonia e Bielorussia, dove si perde l’anima dell’Europa

Ordine del giorno presentato dalla maggioranza

CESENA. I partiti di maggioranza di Cesena chiedono che il governo del nostro Paese assuma immediatamente un’iniziativa per ciò che succede al confine fra Polonia e Bielorussia. E perciò hanno depositato e discuteranno il 30 novembre all’OdG del prossimo Consiglio Comunale una richiesta di impegno al sindaco e alla giunta a sollecitare il Governo e il Parlamento ad ammettere immediatamente gli aiuti medici e umanitari nella zona di emergenza, oltre a farsi promotori presso l’Unione Europea di un’azione tempestiva e unitaria all’altezza del dramma che i migranti stanno vivendo da settimane. Questo il documento firmato da: Articolo 1 Cesena – Partito Democratico Cesena – Cesena 2024 – Repubblicani  – Popolari per Cesena.

Ormai da mesi si cerca di trovare una soluzione alla crisi dei migranti che restano ammassati al confine tra la Bielorussia e la Polonia. La situazione sta diventando sempre più preoccupante dal punto di vista umanitario.Sono oltre duemila, secondo alcuni dati, le persone che rischiano di morire di freddo se l’Unione europea non interviene subito con una risposta all’altezza.

Mentre la Bielorussia sgombera l’accampamento di migranti sul confine di Minsk, la Polonia ha iniziato ad arrestare le persone che giungono sul confine. Nel frattempo, tuttavia, le persone in attesa di essere accolte continuano a vivere in condizioni disumane e, purtroppo, a morire.

Un bambino di appena un anno e mezzo è morto di freddo. È morto assiderato, mentre da un mese e mezzo aspettava con la famiglia di entrare in Europa. E’ questa l’Europa che vogliamo? Abbiamo perso tutti, ha perso l’umanità intera. 

Le istituzioni europee non possono restare a guardare. C’è bisogno di un corridoio umanitario subito, perchè ci sono uomini, donne e molti bambini che vanno salvati da azioni criminali. 

Commenta con Facebook

Davide Buratti

Davide Buratti, giornalista professionista, fondatore della Cooperativa Editoriale Giornali Associati che pubblica il Corriere Romagna, di cui dal 1994 e per 20 anni è stato responsabile della redazione di Cesena. Oggi in pensione scrive di politica, economia e attualità a 360 gradi nel suo blog per Romagna Post. Per contatti utilizzate il box commenti sotto gli articoli. 

Dialoga con l'autore di questo post