‘Cam(m)inate alla Rocca’ prende il via con il concerto all’alba “Il tramonto della luna”

Prenderà il via domenica 18 luglio la nuova edizione di ‘Cam(m)inate alla Rocca’, il percorso culturale tra note e parole alla Rocca delle Caminate di Meldola (Strada Rocca delle Caminate) organizzato dal Centro Diego Fabbri di Forlì in collaborazione con Ser.In.Ar e Incontri Internazionali Diego Fabbri.

Per lo speciale anniversario del 700° anno dalla scomparsa di Dante la rassegna di eventi avrà il il titolo “E quindi uscimmo a riveder le stelle” e rientrerà negli eventi collaterali alla Grande Mostra “Dante. La visione dell’Arte”, grazie al sostegno della Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì. Il progetto è reso  possibile anche grazie al supporto della Regione Emilia Romagna,  del Comune di Meldola, di Romagna Acque Società delle Fonti e della Commerciale Agricola di Billi Giovanni.

“Questa nuova edizione sarà un grande viaggio in quattro appuntamenti dall’alba al tramonto, assaporando musica e letteratura con lo sguardo rivolto all’orizzonte – afferma il direttore del Centro Diego Fabbri, Paolo De Lorenzi – si tratta di un percorso che sostiene e porta avanti l’insegnamento di Diego Fabbri secondo cui la cultura deve essere di tutti e per tutti. Proprio nel nome dell’illustre concittadino,  Cam(m)inate alla Rocca è un  progetto che abbraccia la cultura a tutto tondo, un percorso inclusivo che va dalla letteratura di Dante e non solo fino alla musica italiana e internazionale, in un luogo storico e suggestivo come Rocca delle Caminate.”

Gli appuntamenti partiranno domenica 18 luglio alle ore 6.00 con un concerto all’alba sul terrazzo panoramico della Rocca dal titolo “Il Tramonto della Luna” con il duo formato da Elena Canarecci al flauto traverso e Marta Giovannetti alla chitarra, alla cui esibizione seguirà la visita alla Rocca.

Venerdì 30 luglio alle ore 21.00 è previsto il reading musicale nella corte interna della Rocca “Noi – Dialoghi Shakespeariani”, che vedrà protagonisti i musicisti del duo ArtèPaolo Benedetti alla chitarra e Tatyana Mukhambet al violoncello, accompagnati dalle letture di Giampiero Bartolini e Laura Sciancalepore.

Il terzo incontro è fissato per domenica 8 agosto dove la terrazza della Rocca ospiterà alle ore 20.00 il concerto al tramonto di Antonio Gramentieri – Don Antonio con il suo progetto “La Bella Stagione”, accompagnato dal vivo da Arianna Pasini e Nicola Peruch a chitarre e sintetizzatori. Anche per questo appuntamento al termine è prevista la visita alla Rocca.

La Rassegna terminerà sabato 4 settembre dove alle ore 18.00 si terrà uno speciale evento intitolato “Nella selva oscura – Parole, musica e suoni nel bosco”, una passeggiata nel parco della rocca alla scoperta di parole, suoni, voci, profumi e racconti con musicisti, attori e lettori in un viaggio culturale a 360 gradi. Un viaggio “dantesco” verso il “…riveder le stelle”.

Commenta con Facebook

Gigi Mattarelli

Gigi Mattarelli è legale rappresentante dell'agenzia di pubblicità Grafikamente, oltre che giornalista pubblicista da circa 30 anni, con una predilezione spiccata per la comunicazione sociale. E' direttore responsabile della rivista "Percorsi Solidali" edita dalla stessa Grafikamente, che da quasi 10 anni racconta storie di volontariato, cooperazione e associazionismo locale. Nel tempo libero dà sfogo alle sue grandi passioni, ovvero la bicicletta, il tifo per l'Inter e la venerazione per un gruppo musicale "cult" italiano, i Nomadi. E' autore dei volumi "C'era un volta un re bisre, bisconte, binè..." che ricorda la figura di don Amedeo Pasini, "Forlì&dintorni su due ruote" (ovvero 20 percorsi in biciletta alla scoperta della Romagna). "Il ruggito del Leone" (dialoghi con Romano Baccarini) e "Un sorriso contagioso" (che racconta la storia di LUca Berardi, atleta forlivese campione di nuoto e sci nordico) 

Dialoga con l'autore di questo post