Nasce la ‘Via Romagna’, oltre 400 km per i ciclisti

Da Ferrara a Rimini passando per la collina

CESENA. Una bella notizia per gli amanti del ciclismo: in Romagna nasce il primo percorso regionale permanente in Italia dedicato alla bicicletta su strade asfaltate secondarie a basso traffico e su tratti ‘bianchi’. Il suo nome è ‘Via Romagna’. La notizia è riportata dall’Ansa. Secondo l’agenzia ci sono tutte le condizioni per ritenerla tra le ciclovie più interessanti a livello europeo. In totale si articola su 463 chilometri tracciati e protetti tra mare e collina che attraversano la Romagna. Un anello che può essere percorso a tappe e che collega le province di Ferrara, Ravenna, Forlì-Cesena e Rimini attraversando circa 30 comuni e toccando 20 rocche e borghi storici e oltre 100 strutture ‘bike friendly’, b&b e agriturismi mappati sul percorso. Ma ci sono pure chiese, cattedrali, monumenti, musei e altri punti di interesse. Insomma, non solo ciclismo, ma anche turismo slow. Percorsi che chi è poco allenato può pensare di fare con le ebike.

Il punto più a nord sarà Comacchio, con un primo passaggio sulle strade bianche del Delta del Po, risalendo la Bassa Romagna fino alle prime colline del faentino, e poi forlivese-cesenate, un passaggio nel Parco delle Foreste Casentinesi, dirigendosi poi a sud verso la Valmarecchia e la Valconca, nel riminese, e concludendo a San Giovanni in Marignano. Saranno percorse arterie secondarie di collegamento con Ferrara, e più a sud, unendo le località costiere di Ravenna, Cervia, Cesenatico, Rimini, Riccione e Cattolica. Previsto l’utilizzo anche di ciclabili e ciclovie sugli argini fluviali e i percorsi e cammini storico-ambientali.

Domani (17 giugno) i ciclisti professionisti della Adriatico-Ionica Race, corsa a tappe che parte a Trieste, passeranno sul tracciato di ‘Via Romagna’ nell’ultima tappa Ferrara-Comacchio di 157 chilometri. Venerdì 18 sarà la volta di dieci giornalisti italiani rappresentanti delle principali testate specializzate di ciclismo e cicloturismo che parteciperanno al viaggio stampa organizzato da Apt Servizi Consorzio Terrabici a Riolo Terme (Ravenna).

“Passione per il ciclismo, amore per il territorio, tutela delle strade bianche, rispetto dell’ambiente, Via Romagna diventerà in breve tempo il principale strumento di promozione territoriale dedicato alla bicicletta con l’obiettivo di veicolare in Emilia Romagna cicloturisti tutto l’anno”, commenta il presidente di Apt Servizi Emilia-Romagna e ct della nazionale di ciclismo Davide Cassani.

Commenta con Facebook

Davide Buratti

Davide Buratti, giornalista professionista, fondatore della Cooperativa Editoriale Giornali Associati che pubblica il Corriere Romagna, di cui dal 1994 e per 20 anni è stato responsabile della redazione di Cesena. Oggi in pensione scrive di politica, economia e attualità a 360 gradi nel suo blog per Romagna Post. Per contatti utilizzate il box commenti sotto gli articoli. 

Dialoga con l'autore di questo post