Una bella notizia

Pista ciclabile via Emilia Ponente, i lavori inizieranno entro la fine dell’anno

CESENA. La giunta comunale ha approvato il progetto dei lavori relativi alla realizzazione del primo stralcio della ciclabile di Via Emilia Ponente, che si estenderà dalla rotonda Torre del Moro alla rotonda Paul Harris. Il progetto, dell’ammontare complessivo di 1 milione di euro, si inserisce all’interno del piano di politiche sulla mobilità sostenibile e di interventi strutturali promosso dall’Amministrazione comunale con l’obiettivo di potenziare la rete ciclopedonale urbana e di aumentare il numero di persone che quotidianamente utilizzano la bicicletta negli spostamenti casa-lavoro e casa-scuola.

Il tratto di pista ciclabile è previsto sulla carreggiata della Via Emilia Ponente e agevolerà i collegamenti facilitando il raggiungimento di tutti i servizi (scuole, parco urbano, piscina comunale, centro commerciale, attività commerciali e servizi, parcheggio di scambio). La pista ciclabile si inserisce nel progressivo collegamento con le città di Forlimpopoli e Forlì, dove alcuni tratti extraurbani sono già stati realizzati o altri sono in corso di programmazione a carico dell’Anas.

Il sindaco e l’assessora Francesca Lucchi

“Questa arteria stradale che collega Cesena a Forlimpopoli e Forlì – commenta il sindaco Enzo Lattuca – rappresenta un collegamento di fondamentale importanza percorso quotidianamente da oltre 700 veicoli all’ora. Si tratta di un tratto stradale particolarmente trafficato e sul quale si affacciano abitazioni e non poche attività produttive e commerciali utili ai cittadini. Per questa ragione, considerando gli effetti della pandemia che ha sottolineato ulteriormente l’utilità di sviluppare infrastrutture ciclabili per incentivare l’utilizzo di mezzi alternativi all’automobile e raccogliendo le proposte dei residenti del comitato Via Emilia Ponente Sicura, procediamo alla realizzazione del primo stralcio di questa opera. Il progetto della pista ciclabile, i cui lavori inizieranno entro la fine dell’anno, guarda proprio a questo tipo di utenza in riferimento ai collegamenti casa-lavoro, anche in relazione al parcheggio di scambio dell’Ippodromo con servizio gratuito di bus per il centro storico, casa-scuola, per i collegamenti tra le abitazioni con le diverse scuole primarie e secondarie presenti nella zona, e agli spostamenti diffusi. Al fine di garantire la massima sicurezza a tutti gli utenti della strada, dagli automobilisti ai pedoni e ciclisti, il progetto prevede una serie di interventi strutturali per la completa riorganizzazione della carreggiata e di parte della sede stradale della via Emilia Ponente dalla rotonda Torre del Moro alla rotonda Diegaro”.

In questo primo tratto di strada, proveniente dal tratto urbano della Via Emilia sul lato destro in direzione Forlì, si sposterà su quello sinistro (dove si manterrà per tutto lo sviluppo del progetto) attraverso la realizzazione in prossimità del “McDonald’s” di un attraversamento protetto con isola spartitraffico centrale e illuminazione dotata di sensore per il passaggio dei pedoni e ciclisti. Sul lato sinistro infatti sono presenti i maggiori agglomerati urbani e commerciali fruitori dell’infrastruttura da costruire. 

Commenta con Facebook

Davide Buratti

Davide Buratti, giornalista professionista, fondatore della Cooperativa Editoriale Giornali Associati che pubblica il Corriere Romagna, di cui dal 1994 e per 20 anni è stato responsabile della redazione di Cesena. Oggi in pensione scrive di politica, economia e attualità a 360 gradi nel suo blog per Romagna Post. Per contatti utilizzate il box commenti sotto gli articoli. 

Dialoga con l'autore di questo post