76° anniversario della Liberazione di Bagnacavallo

Lunedì 21 dicembre si celebra il 76° anniversario della Liberazione di Bagnacavallo, con iniziative promosse da Comune, Comitato Permanente Antifascista e Consigli di Zona che si terranno senza pubblico a causa delle limitazioni imposte dall’emergenza Covid-19.

In mattinata, dopo la messa delle 9.30 presso la Collegiata di San Michele il sindaco Eleonora Proni deporrà una corona al Monumento ai Caduti di piazza della Libertà.

Alle21 dal teatro Goldoni, Anpi Bagnacavallo proporrà un evento online dal titolo  Liberazione in musica e parole, che verrà trasmesso sulle pagine Facebook di Comune e Anpi. Ci saranno la voce narrante di Gianni Parmiani, accompagnato da Nicoletta Bassetti (violino) e Andrea De Marco (chitarra) e musiche di Luca Taddia con Fabio Cremonini. Porterà il saluto dell’Amministrazione comunale il sindaco Eleonora Proni. Interverrrà inoltre Andrea Barnabè, presidente della Consulta delle Ragazze e dei Ragazzi di Bagnacavallo, che ha intervistato i propri compagni sul senso della libertà.

L’evento è organizzato in collaborazione con la Biblioteca Taroni e Archivio Storico di Bagnacavallo.

«Continua il filo rosso che l’Anpi di Bagnacavallo – spiega Valentina Giunta, presidente della sezione locale – ha teso in questo sciagurato anno per permetterci, anche a distanza, di testimoniare la memoria, la nostra appartenenza, il nostro essere e fare comunità.

Nella serata per celebrare il 76° anniversario della liberazione di Bagnacavallo, ricorderemo il partigiano Nadir (Italo Cristofori) morto a 23 anni il 5 dicembre del 1944 per un ideale e Portos (Mario Giacomoni) che con il suo coraggio ha contribuito a quella liberazione in maniera decisiva.

Il teatro Goldoni, una perla di romantica accoglienza e suggestione che fu rifugio durante la seconda guerra mondiale, accoglierà racconti attraverso le parole e la musica.

Dobbiamo partecipare – continua Valentina Giunta – non soltanto perché non si può consentire alla memoria di avvizzirsi, ma per stare uniti, come abbiamo fatto in passato, e sostenere un’iniziativa importante.

Il concerto è stato voluto anche per significare ai lavoratori dello spettacolo la nostra vicinanza e solidarietà.»

Informazioni: 389 0003321 – bagnacavalloanpi@gmail.com

Sempre il 21 dicembre, una corona di fiori verrà deposta presso il cippo di Borgo XXI dicembre, a Bagnacavallo.

Commenta con Facebook

Dialoga con l'autore di questo post