Musica, prosa e non solo: il Comunale di Russi alza il sipario dal 29 ottobre

Gioele Dix

Il teatro comunale di Russi è pronto ad alzare il sipario e a riaccogliere il suo pubblico, grazie alla stretta collaborazione tra il Comune e ATER Fondazione – Circuito regionale multidisciplinare dell’Emilia-Romagna che ha portato alla proposta di una nuova stagione, ricca di appuntamenti. Una ripartenza all’insegna della sicurezza e nel rispetto delle precauzioni imposte dall’emergenza sanitaria in atto, prevedendo un programma suddiviso in due parti, e un’attenzione particolare legata all’evoluzione della pandemia.

Il cartellone di questa prima parte di stagione si svolgerà da giovedì 29 ottobre a venerdì 11 dicembre con 5 titoli (per un totale di 7 spettacoli) di cui 3 concerti e 2 di prosa. A novembre sarà annunciata la seconda parte, che comprenderà la programmazione del 2021. Da lunedì 19 ottobre prende il via la vendita dei carnet presso la biglietteria del teatro che proseguirà martedì 20 e mercoledì 21 dalle 17.30 alle 19.30; da giovedì 22 ottobre inizia la vendita di biglietti e carnet, il giovedì dalle 17.30 alle 19.30 e dal lunedì al sabato (escluso il giovedì) dalle 10 alle 12.

“La stagione teatrale del 2019 e del 2020 è stata interrotta bruscamente a causa della pandemia – ha detto Anna Grazia Bagnoli – Assessore alla Cultura, all’Istruzione e al Personale del Comune di Russi – Un duro colpo per il mondo del teatro e dello spettacolo che hanno dovuto far fronte a mesi difficili. Nonostante molti artisti abbiano fatto cultura durante la quarantena usando le tecnologie digitali, il teatro ha bisogno del rapporto diretto, del legame che si instaura tra gli attori, i personaggi dello spettacolo e il pubblico. Le scenografie, le persone, lo stesso edificio con il palco, la biglietteria e la platea contribuiscono alla speciale atmosfera che regala ogni volta emozioni indimenticabili. A tutto ciò, si aggiunge l‘alto valore culturale e formativo, per cui il 29 ottobre il ‘nostro’ teatro comunale apre le porte ed è pronto per presentarvi la nuova rassegna teatrale”.

Vediamo, nel dettaglio, i primi eventi proposti.

Si comincerà con i protagonisti della stagione concertistica, e il suo repertorio più classico. Con Viaggio musicale in Francia: Parigi classica e romantica (giovedì 29 ottobre, ore 20:45) quattro giovani e talentuosi musicisti del Quartetto Heràldica porteranno in scena l’importanza musicale francese nella storia. Tra i brani in programma: “Divertimento n°2 per flauto, clarinetto e fagotto” di W. A. Mozart, che proprio a Parigi ebbe l’opportunità di vedere pubblicate le sue prime composizioni; “Tarantella per flauto, clarinetto e piano, op.6” del compositore francese romantico  Camille Saint- Saëns; “Trio Pathétique per clarinetto, fagotto e piano”del russoM.I.Glinka, assiduo visitatore della Francia; e “Ballata n°1 in sol minor, op. 23”del polacco F.Chopin, che scelse proprio la Francia come uno dei suoi privilegiati luoghi di scrittura.

Sarà invece dedicato alla lirica delle donne il secondo appuntamento in cartellone, con Le femmine astute: viaggio musicale fra astuzie e fascino femminile (mercoledì 4 novembre, ore 20:45) giocato sull’esuberanza delle due gemelle Cigna, in un’accattivante carrellata di arie e duetti famosi del panorama lirico internazionale, in cui verranno messi in rilievo alcuni tra i personaggi di maggior spicco del repertorio sopranile. Tra i brani in programma, arie e duetti tratti da “Le Nozze di Figaro” e “Così fan tutte” di W. A. Mozart, “Il barbiere di Siviglia” di G. Rossini”, “Lakmé” di L. Delibes, passando da J. Strauss, J. Offenbach e altri.

Sarà particolarmente coinvolgente per il pubblico il terzo appuntamento musicale Colonne sonore: la musica nei film (mercoledì 18 novembre, ore 20:45). Una serata dedicata alle più famose e suggestive musiche dei film del ‘900 che hanno accompagnato ed emozionato intere generazioni di spettatori. Il repertorio del concerto passerà in rassegna momenti salienti del grande cinema d’autore, omaggiando anche grandi compositori italiani, quali Nino Rota (Il gattopardo, Il Padrino, Otto e ½), Ennio Morricone (Nuovo Cinema Paradiso, Mission) e Nicola Piovani (La vita è bella), e le colonne sonore tratte da cult come Il dottor Zivago, C’era una volta in America e tanti altri.

Il testimone passerà quindi alla prosa e al comico, pur su un tema classico come l’Odissea, offrendo a Gioele Dix materia divertente per parlare di paternità in Vorrei essere figlio di un uomo felice (venerdì 27 novembre, ore 18:30 e 21:30). Un monologo intenso, personale e divertente che avrà come filo conduttore la vicenda di Telemaco in cerca del perduto padre Ulisse, consentendo così di recuperare uno degli spettacoli sospesi a causa dell’emergenza sanitaria.

La prima parte della stagione si chiuderà con una delle più antiche famiglie della tradizione teatrale italiana, la compagnia Elledieffe, che si affida al regista di cinema e teatro Roberto Andò per presentare Ditegli sempre di sì (giovedì 10 e venerdì 11 dicembre, ore 20:45).Si tratta diuno dei primi testi scritti da Eduardo De Filippo, un’opera vivace, colorata, che racconta le vicende di Michele Murri, un pazzo metodico con la mania della perfezione. Una commedia divertente che, pur conservando le sue note farsesche, suggerisce serie riflessioni sul labile confine tra salute e malattia mentale.

Informazioni e prenotazioni

Nel rispetto delle prescrizioni per il contenimento dell’emergenza sanitaria da Covid-19 si informa che i posti sono contingentati rispetto alla capienza complessiva del Teatro. Gli abbonati della scorsa stagione non hanno alcun diritto di prelazione.

Orari biglietteria

Carnet

lunedì 19, martedì 20 e mercoledì 21 ottobre, dalle 17.30 alle 19.30

Biglietti e carnet

da giovedì 22 ottobre

giovedì dalle 17.30 alle 19.30

da lunedì a sabato (escluso giovedì)

dalle 10 alle 12

Teatro Comunale di Russi

Via Cavour, 10

Tel. 0544/587690 |e-mail: teatrocomunalerussi@ater.emr.it – www. comune.russi.ra.it e

Commenta con Facebook

Dialoga con l'autore di questo post