Al Benelli il Ravenna mette paura ad un solido Sudtirol

Giallorossi sugli scudi che giocano alla pari del quotato Sudtirol che si impone 2-1

Un buon Ravenna che inizia a fare vedere le idee di Magi esce a testa alta dal Benelli dopo avere giocato alla pari con il quotato Sudtirol che con un gol per tempo riesce a portare a casa l’intera posta. Fantastico ingresso in campo di Sereni che regala un gol da cineteca.

Sudtirol che parte subito in pressione volendo imporre la più alta caratura tecnica, ma il Ravenna non si fa sottomettere e risponde colpo su colpo. L’asse Fiorani – Ferretti riesce a lavorare bene sulla fascia destra e le prime giocate offensive dei giallorossi strappano gli applausi del pubblico presente. Sono marcate Ravenna anche le prime due conclusioni nello specchio, che arrivano entrambe dal destro di Franchini, ma Polizzi controlla senza troppo affanno. Al 25’ vantaggio ospite, cross deviato che arriva al limite dell’area sui piedi di Tait che non lasca scampo a Tonti. Il Sudtirol prova due minuti dopo con Casiraghi a raddoppiare, ma Tonti è attento e con una bella parata sventa il pericolo. Alla mezz’ora Mokulu con un tiro a spiovere dall’area cerca il pareggio, ma la palla esce di poco alta. Emozioni anche allo scadere, prima l’infortunio di Polak che lascia spazio a Curto, poi la conclusione a giro di Fishnaller che termina alta.

Il secondo tempo riparte a ritmi meno intensi del primo con il Sudtirol che cerca di controllare la gara ed il Ravenna che fatica a trovare gli spazi per pungere. All’8’ arriva anche il primo cambio per i giallorossi che inseriscono Sereni al posto di Meli per dare più spinta in avanti. Al 10’ bell’azione insistita degli ospiti che arrivano al cross sul secondo palo ma la palla deviata è troppo lunga per Mokulu. Un arbitraggio troppo all’inglese fa scaldare gli animi in campo ed arriva un giallo a Magi per proteste. Sereni subito pericoloso con un bel dribbling ed un destro secco che però esce dallo specchio. Di nuovo Sereni al 15’ aggancia al limite dell’area, scarta un avversario e con un tiro a giro toglie la ragnatela dal sette, gol capolavoro! Ravenna adesso vola sulle ali dell’entusiasmo e Mokulu mette dentro una palla velenosissima che nessuno riesce a ribadire in rete. I giallorossi ci credono si affacciano sempre più nell’area con Sereni che è una spina nel fianco nella difesa ospite. Al 27’ il 21 giallorosso serve una gran palla a Mokulu che conclude in diagonale sul quale ci arriva Polizzi con un guizzo. Al 29’ la doccia fredda con Beccaro che si accentra e fa partire un destro dal limite dell’area che fulmina un incolpevole Tonti. Il gol del Sudtirol smorza l’animo dei giallorossi e le maggiori rotazioni anche in panchina fanno il resto, il Ravenna non riesce più a pungere. Anzi al 44’ Beccaro scheggia la traversa su un bel traversone di Tait. C’è ancora spazio per un bel tiro di Franchini che di nuovo Polizzi sventa con sicurezza. E’ l’ultimo sussulto di una gara che ha confermato le impressioni della vigilia con un Sudtirol più avanti nel progetto, ma un Ravenna che dimostra già buone trame di gioco e buona intensità, sottolineata anche dagli applausi del pubblico presente.

Commenta con Facebook

Comunicati Stampa

Questo blog pubblica i migliori comunicati degli uffici stampa del territorio romagnolo. Inviate i vostri comunicati a: comunicati@romagnapost.it 

Dialoga con l'autore di questo post