Macfrut digitale può rivoluzionare il mondo fieristico

Partito oggi e inaugurato dalla ministra Bellanova

CESENA – Taglio del nastro virtuale di Macfrut Digital, l’innovativa tre giorni dedicata al mondo dell’ortofrutta in programma da oggi (8 settembre) fino a giovedì 10. A inaugurare l’evento su piattaforma digitale (mafrutdigital.com) è stata la ministra della Politiche Agricole Teresa Bellanova, che ha fatto un grande plauso a questa scommessa che pone l’Italia all’avanguardia nell’innovazione. “Questa fiera dimostra la capacità delle nostre imprese di saper rispondere con forza e creatività alle sfide più ardue – ha detto la Bellanova – Macfrut Digital, evento leader globale del settore ortofrutticolo è la prima fiera digitale al mondo, una edizione che fa da apripista con numeri importanti, consapevole come il digitale sia la scommessa per le nostre aziende”. Due le parole chiave per il settore, citate dalla ministra: Rilancio e internazionalizzazione. 

Teresa Bellanova, ministra dell’Agricoltura

Plauso all’evento anche dal sottosegretario agli Affari Esteri Manlio Di Stefano. “Grazie alle tecnologie digitali Macfrut continuerà a offrire opportunità uniche che l’hanno vista affermarsi come evento leader del settore. I numeri della fiera sono impressionanti, evidenziano come un potenziale ostacolo è divenuto un’opportunità per il settore”. 

Manlio Di Stefano, sottosegretario agli Affari Esteri

Interessante l’analisi del sottosegretario. Del resto non è facile saper trasformare una debolezza in opportunità. Succede quando eviti di piangerti addosso abbaiando alla luna. Ostacoli e imprevisti sono all’ordine del giorno. Per evitare che ti triturino devi affrontarli a viso aperto. E’ quello che ha fatto la fiera di Cesena ideando Macfrut digitale che è molto più di un tentativo di salvataggio in corner. E’ nato un nuovo modo di fare esposizione che ha tutti i crismi per affermarsi. E se ci riuscisse innoverebbe il modo fieristico affiancando le piazze reali a quelle virtuali con tutti gli annessi e connessi (tanti) che ciò potrebbe comportare. Per questo, è facile immaginare, che siano in molti che guardano con curiosità, ma anche con interesse all’iniziativa ideata da Cesena fiera.

Nel merito di Macfrut Digital è intervenuto il presidente Renzo Piraccini. “E’ la prima edizione digitale – e non sarà l’ultima – nella lunga storia di Macfrut che da 37 anni rappresenta un punto di riferimento per la filiera ortofrutticola. Siamo pionieri di un progetto dalle immense potenzialità. Una innovazione che il settore ha recepito tanto da registrare il tutto esaurito. Complessivamente sono 530 i moduli venduti per 400 espositori suddivisi in 10 padiglioni. Le aziende italiane sono il 60% del totale, una su due dalla produzione. Alta la presenza estera, il 40 per cento, con arrivi da quattro Continenti”.

Commenta con Facebook
Davide Buratti

Davide Buratti

Davide Buratti, giornalista professionista, fondatore della Cooperativa Editoriale Giornali Associati che pubblica il Corriere Romagna, di cui dal 1994 e per 20 anni è stato responsabile della redazione di Cesena. Oggi in pensione scrive di politica, economia e attualità a 360 gradi nel suo blog per Romagna Post. Per contatti utilizzate il box commenti sotto gli articoli. 

Dialoga con l'autore di questo post