Si può vivere con i condizionatori di un discount a 5 metri da casa?

Il vicesindaco con delega all’ urbanistica Daniele Mezzacapo

FORLI’. Residenti di via Verzocchi preoccupati ed esasperati dai lavori per la realizzazione di un nuovo discount, opera che comporterà anche una nuova urbanizzazione nella zona di viale Roma.

Gli abitanti della zona sono in lotta da mesi contro i disagi che saranno causati dall’aumento del traffico e dalla presenza di grossi condizionatori d’aria esterni alla costruzione, a ridosso degli appartamenti e che sarebbero in funzione giorno e notte.

Una portavoce dei residenti, vale a dire due palazzine identiche con otto appartamenti in ciascuna abitazione, ha ripercorso i problemi legati al cantieri.

Prima i platani da tagliare, salvati anche dopo l’intervento degli ambientalisti, ora la preoccupazione per traffico che aumenterà considerevolmente e quei condizionatori di potenza elevate a ridosso delle loro abitazioni. I residenti di via Verzocchi hanno chiesto che venisse aperta via Acquaderna in modo che il traffico in uscita passasse da viale Roma, ma pare si debba aspettare l’ultima lottizzazione. Oppure utilizzare via Camporesi, la strada parallela, per distribuire il traffico in più strade. Per adesso le lamentele non hanno trovato nessun riscontro concreto nell’Amministrazione. I condizionatori, questa la risposta, hanno ricevuto tutte le autorizzazioni per il loro utilizzo.

Come ultima spiaggia i residenti si sono rivolti allora alla stampa locale.

Abbiamo lottato con tutte le nostre forze, parlato col sindaco, col vicesindaco, fatto esposti e così via, ma non c’è stato modo di cambiare il progetto iniziale. Chiedevamo di sistemare altrove i condizionatori di scarico. E dire che abbiamo sollevato il problema quando ancora dovevano fare le fondamenta.

Lo sfogo di una residente al Resto del Carlino

Un altro interrogativo da risolvere per il vicesindaco con delega all’urbanistica Daniele Mezzacapo.

Commenta con Facebook

Dialoga con l'autore di questo post