Miss e personal trainer

Benedetta Mazzi, Miss Mamma Glamour 2019

C’è un sostantivo che le calza a pennello: atleta. Lei sostiene che crede di esserla stata fin da quando era nella pancia di sua madre facendosi sentire “con una movimentata capriola”. Di fatto Benedetta Mazzi del movimento, quindi dell’atletismo, ne ha fatto una ragione di vita. Prima come pratica sportiva, poi come hobby, quindi per lavoro.

Qual è stato il suo percorso?

“Ho iniziato a fare sport fin da bambina. Ero una ginnasta agonista. L’ho praticata per quasi dieci anni arrivando a far parte della nazionale. Per tre anni sono stata nel centro sperimentale del Coni all’Acqua acetosa. Il Giulio Onesti. Preparavamo le olimpiadi di Sidney. Ma quando mancavano circa diciotto mesi ho smesso. Avevo quasi quattordici anni”.

Perché una scelta del genere in previsione di un appuntamento così importante?

“Non c’è la facevo più a reggere allenamenti massacranti anche di otto ore al giorno”.

Poi?

“Ho imboccato un’altra strada”.

Cioè?

“Ho iniziato a fare la modella e i servizi fotografici. Inoltre ho partecipato a ‘Veline’ concorso ideato e realizzato da Canale 5. Nel frattempo studiavo danza e recitazione. Mi piaceva anche il canto, ma non l’ho studiato”.

Come è andata?

“Ho lasciato perdere. È un ambiente che non mi piaceva per niente. Era l’epoca di Vallettopoli. Non avevo la forza adatta per andare in pasto ai leoni”.

Ed ora?

“Sono diplomata in pilates e sono una personal trainer. Per cinque anni io e mio marito abbiamo gestito una palestra nostra. Poi siamo passati a lavorare in maniera individuale”.

Ora di cosa si occupa?

“Mi occupo delle mamme. Nello specifico del recupero post parto”.

Come è il rapporto con le mamme?

“Buono, in tutti i sensi oserei dire. Andiamo oltre l’esercizio fisico. Le ascolto e fungo anche da motivatrice”.

Per l’alimentazione cosa consiglia?

“Di fare attenzione, ma di non essere troppo rigide. Devono variare il più possibile gli alimenti per avere una dieta bilanciata e qualche piccola concessione può essere fatta. Evitare l’integralismo”.

A chi non fa palestra e vuole mantenersi in forma cosa consiglia?

“Attività fisica andrebbe comunque fatta. Va bene anche una camminata veloce. Non guasterebbe fare anche un po’ di addominali”.

Lei ha un figlio di due anni e mezzo, Leonardo. Come si è avvicinata a Miss Mamma?

“Avevo un conto aperto con i sipari ed ho affrontato il concorso con la grinta che mi mancava a vent’anni”.

Bilancio?

“Positivo. Ho vinto la selezione regionale. Poi le semifinali dove c’era tantissima competizione.  Troppa per i miei gusti. Invece il clima era migliore in finale. C’era un bel gruppo. La giuria mi ha ritenuto la mamma più Glamour d’Italia e questo mi ha riempito d’orgoglio. Mi interessa poco non aver vinto. Il pubblico parlava per me”.

Il futuro?

“Si stanno aprendo nuovi sipari, una seconda irrinunciabile opportunità”.

Le foto sono di Gloria Teti

Commenta con Facebook
Davide Buratti

Davide Buratti

Davide Buratti, giornalista professionista, fondatore della Cooperativa Editoriale Giornali Associati che pubblica il Corriere Romagna, di cui dal 1994 e per 20 anni è stato responsabile della redazione di Cesena. Oggi in pensione scrive di politica, economia e attualità a 360 gradi nel suo blog per Romagna Post. Per contatti utilizzate il box commenti sotto gli articoli. 

Lascia un Commento...