Cosa chiedono i commercianti

Sondaggio di IOSONOCESENA

Sottoposto alle attività che hanno aderito a IOSONOCESENA un sondaggio per capire il loro comportamento online in termini di marketing e di visibilità.

L’obiettivo non è solo riuscire a capire i loro orientamenti più a fondo, ma anche rendere disponibili a tutti i risultati di un campione di 138 esercenti cittadini – su 158 attività totali ad oggi partecipanti alla iniziativa –, per permettere in piena trasparenza a marketer, addetti ai lavori e associazioni di categoria di poter tener conto dei bisogni di una parte della comunità produttiva cesenate.


Il 39,3% sono commercianti, imprenditori e artigiani al 19,3%, liberi professionisti al 5,9%, esercenti al 4,4%.

L’87,4% era già presente su Facebook e l’85,2% su Instagram. Al terzo posto Pinterest al 3,7%. Sensibile la percentuale di chi non era ancora presente sui social, l’8,1%.

Il 63,7% ha scelto di aderire a IOSONOCESENA per fiducia in Marco Onofri e nello staff, il 58,5% per avere più visibilità, il 48,9% per entrare in una comunità e il 14,1% per il prezzo contenuto dell’iniziativa (la domanda era a risposta multipla).


Il 62,7% delle attività di IOSONOCESENA non ritengono di avere le competenze sufficienti per gestire la propria comunicazione.

Il 40,6% vorrebbe trovare qualcuno che li affiancasse nella comunicazione per poi dare gli strumenti per essere indipendenti, il 36,9% vorrebbe imparare a comunicare meglio, il 18% vorrebbe trovare qualcuno che faccia la comunicazione migliore per lui.

Solo il 46,2% delle attività vende online o sta per iniziare a farlo. Della percentuale rimanente, il 42,4% è convinto di non aver bisogno di vendere online, il 28,6% non sa come fare o non ha tempo per farlo, il 10,6% non è interessato.

A questo dato è interessante aggregare quello sull’utilizzo di app per digital marketing come Canva: solo il 17,9% è in grado di utilizzarlo.

Il 69% di loro vorrebbe comunque iniziare un percorso di miglioramento per vendere online.

Il 62,7% delle attività ha un sito online, il 24,5% ha Google For Business e il 27,3% ha un ecommerce.

Chiesto un punteggio da 0 a 10 all’iniziativa: il 41,5% ha dato il massimo, il 18,5% 9; il 20,7% 8; l’11,1% 7; il 5,2% 6. Il servizio non è stato soddisfacente per 4 attività (il 2,9%): una ha dato tre; due attività quattro; una ha dato cinque.

Commenta con Facebook
Davide Buratti

Davide Buratti

Davide Buratti, giornalista professionista, fondatore della Cooperativa Editoriale Giornali Associati che pubblica il Corriere Romagna, di cui dal 1994 e per 20 anni è stato responsabile della redazione di Cesena. Oggi in pensione scrive di politica, economia e attualità a 360 gradi nel suo blog per Romagna Post. Per contatti utilizzate il box commenti sotto gli articoli. 

Lascia un Commento...