Il concerto di Giovanni Truppi e gli altri eventi in Romagna dal 24 al 30 febbraio 2020

A Piangipane di Ravenna il concerto di Giovanni Truppi

Il cantautore napoletano Giovanni Truppi

Venerdì 28 febbraio 2020, alle ore 22.00, presso il Teatro Socjale di Piangipane, Ravenna, si terrà un concerto di Giovanni Truppi “Poesia e Civiltà Tour 2020”.
Giovanni Truppi è il cantautore italiano più promettente della nuova generazione. Dopo il successo del Poesia e Civiltà Tour 2019, il cantautore napoletano torna in viaggio in compagnia del proprio pianoforte Kimball (modificato dallo stesso Giovanni per essere reso trasportabile) e di nuove canzoni tra cui “Mia” dove duetta con l’amico Calcutta. Giovanni Truppi, oltre al successo di pubblico sempre crescente, può vantare anche il plauso della critica, essendo stato già premiato dal Club Tenco-Premio Tenco, dal MEI come artista indipendente dell’anno e vantando una candidatura ai Nastri D’Argento 2018 per la canzone “Amori che non sanno stare al mondo”, composta per l’omonimo film di Francesca Comencini
Prevendite su www.teatrosocjale.it. Come da tradizione i mitici cappelletti del Socjale, nell’intervallo. Ingresso riservato soci Arci, tesseramento in Teatro.

VILLAGRAPPA DI FORLÌ: A RIDAR E FA BEN

Lunedì 24 febbraio, alle ore 15.00, presso il Circolo Acli, Parrocchia di Villagrappa, via del Braldo 24, Forlì, per il ciclo “Caffè per tutti – Gruppo dei nonni”, si svolgerà un incontro con il buonumore ed il sorriso “A ridar e fa ben” con Radames Garoia e Nivalda Raffoni.
Al termine momento conviviale. Ingresso libero e gratuito.

CAVA DI FORLÌ: PRESENTAZIONE DEL ROMANZO “VENTIQUATTRO”

Lunedì 24 febbraio 2020, alle ore 20.45, presso il Centro sociale di via Sillaro 42, Quartiere Cava, Forlì, verrà presentato il romanzo “Ventiquattro” di Valentina Bardi, Società Editrice Il Ponte Vecchio, Cesena. Interverrà l’autrice. 
Valentina Bardi vive e lavora a Galeata. È diplomata in sassofono presso il Conservatorio “Bruno Maderna” di Cesena e laureata in Lingue e Letterature Straniere. Da sempre appassionata di libri, fa parte del Gruppo di lettura “Teodorico” di Galeata che da svariati anni propone incontri pubblici e reading su autori italiani e stranieri. “Ventiquattro” è il suo primo romanzo.“
Ingresso libero. 

FORLÌ: PROIEZIONE DEL FILM “IL COMMISSARIO MONTALBANO – SALVO AMATO, LIVIA MIA”

Lunedì 24, martedì 25, alle ore 21.00 e mercoledì 26 febbraio 2020, alle ore 18.00, presso il Cinema Astoria, viale dell’Appennino 313, Forlì, verrà proiettato il film “Il commissario Montalbano – Salvo Amato, Livia mia” di Alberto Sironi e Luca Zingaretti.
Dopo aver raccolto oltre un miliardo e duecento milioni gli spettatori in vent’anni su Rai1, in attesa del grande evento televisivo della primavera 2020, il commissario nato dalla penna di Andrea Camilleri – che con le sue opere ha venduto oltre 20 milioni di copie nel mondo – e interpretato da Luca Zingaretti arriva per la prima volta al cinema in anteprima assoluta.
Il nuovo attesissimo episodio della collection evento si intitola “SALVO AMATO, LIVIA MIA” ed è diretto da Alberto Sironi e Luca Zingaretti. Interpretato da Luca Zingaretti, Cesare Bocci, Peppino Mazzotta, Angelo Russo, Sonia Bergamasco.
In questo nuovo episodio, il brutale omicidio di Agata Cosentino, il cui cadavere viene ritrovato in un corridoio dell’archivio comunale, non può lasciare indifferente Montalbano. Perché la vittima era una cara amica di Livia, una ragazza timida e riservata, che concedeva la sua amicizia e il suo amore a poche persone. E su quelle si concentra l’indagine di Montalbano, perché gli è presto chiaro che a uccidere Agata è stato qualcuno che le era molto vicino. Si tratta forse una violenza sessuale degenerata in omicidio, ma da subito questa ipotesi non convince Montalbano, che inizia la sua indagine partendo proprio dalle conoscenze della vittima.
Ingresso a pagamento. Per informazioni consultare il sito www.cinemaastoria.it

SAN MARTINO IN STRADA: PROIEZIONE DEL FILM “AMARCORD”

Lunedì 24 e martedì 25 gennaio 2020, alle ore 21.00, presso il Cinema Saffi, viale dell’Appennino 480, San Martino in Strada, Forlì, verrà proiettato il film “Amarcord” di Federico Fellini, con Bruno Zanin, Pupella Maggio, Armando Brancia, Giuseppe Ianigro, Gianfilippo Carcano.
Amarcord in dialetto romagnolo vuol dire “mi ricordo”, e il regista ricorda gli anni della sua infanzia, gli anni Trenta, al suo paese. Passano dunque i miti, i valori, il quotidiano di quel tempo: le parate fasciste, la scuola (con l’insegnante prosperosa che stuzzica i primi pensieri), la ragazza “che va con tutti”, la prostituta sentimentale, la visita dell’emiro dalle cento mogli, lo zio perdigiorno che si fa mantenere, la Mille Miglia, i sogni ad occhi aperti, il papà antifascista che si fa riempire d’olio di ricino, il paese intero che in mare, sotto la luna, attende il passaggio del transatlantico Rex.
Rivisitazione – tutta ricostruita e mai così vera – della Rimini dei primi anni ’30 col fascismo trionfante, l’apparizione notturna del transatlantico Rex, il passaggio delle Mille Miglia, la visita allo zio matto e la bella Gradisca. Vent’anni dopo I vitelloni F. Fellini torna in Romagna con un film della memoria e, soltanto parzialmente, della nostalgia. La parte fuori dal tempo è più felice di quella storica. Umorismo, buffoneria, divertimento, finezze, melanconia. Oscar per il miglior film straniero.
Ingresso a pagamento. Per informazioni consultare il sito www.cinemasaffi.com

FORLÌ: INAUGURAZIONE DELLA MOSTRA “IMAGES OF DIVERSITY”

Martedì 25 febbraio 2020, alle ore 15.00, presso la Sala Albertini, piazza Saffi 50, Forlì, si terrà l’inaugurazione della mostra “Images of diversity” che unisce le attività del Progetto Jean Monnet: “Democratization and Reconciliation in the Western Balkans” e quelle di un progetto dal titolo: “Music: A Bridge Between People – 2019 Music Schools For Peace”, con il quale sono state realizzate importanti sinergie tra l’Università e le scuole di musica di Forlì e della Romagna. Attraverso le foto degli studenti raccolte nell’ambito dei due progetti, l’iniziativa rende conto delle barriere esistenti alla riconciliazione e al consolidamento democratico dei Balcani, nonché delle esperienze di superamento di queste stesse barriere realizzate tramite l’arte e la condivisione. 
L’esposizione nasce nell’ambito de “La musica: un ponte tra i popoli”; un progetto di cooperazione fra scuole di musica dell’Europa dell’est e dell’ovest che si propone di abbattere progressivamente diffidenze e pregiudizi attraverso la pratica musicale e la condivisione di interessi e 
valori. Nasce nel 2013 su iniziativa di Ipsia Acli Forlì-Cesena e viene preso in carico nel 2019 dall’associazione No.Vi.Art (Arti per la nonviolenza), nome assunto nel maggio 2019 dalla storica associazione forlivese Alon – Gan che dagli anni Ottanta interviene sui temi della pace e della risoluzione non violenta dei conflitti.
La mostra sarà visitabile fino a domenica 8 marzo 2020. Ingresso libero. 

FORLÌ: PIAZZA FONTANA. IL PROCESSO IMPOSSIBILE 

Martedì 25 febbraio 2020, alle ore 17.00, presso la Sala Nassirya, piazza Morgagni 2, Forlì, Benedetta Tobagi presenterà il suo libro “Piazza Fontana. Il processo impossibile”, Einaudi, 2019.
In un racconto serrato e documentatissimo, Benedetta Tobagi indaga la strage di piazza Fontana (12 dicembre 1969) a partire dal primo processo sull’attentato, un processo-labirinto celebrato tra Milano, Roma e infine Catanzaro nell’arco di quasi vent’anni. Prima di essere affossato da assoluzioni generalizzate, esso porta alla luce una sconcertante trama di depistaggi fino a trasformarsi in un processo simbolico allo Stato: una ricostruzione che si arricchisce e trova sostanziali conferme nei decenni successivi. Piazza Fontana sottopone il sistema della giustizia a una torsione estrema; è un incubo, ma insieme un risveglio. Se da un lato la tragedia dell’impunità alimenta un profondo sentimento di sfiducia, dall’altro comporta una dolorosa presa di consapevolezza che contribuisce alla maturazione di una coscienza critica in ampi settori del mondo giudiziario e tra i cittadini.
Ingresso libero. 

CASTEL BOLOGNESE: PROIEZIONE DEL FILM “A QUIET PASSION”

Martedì 25 febbraio 2020, alle ore 20.30, presso il Cinema Moderno di Castel Bolognese, verrà proiettato il film “A quiet passion” di Terence Davies, interpretato da Cynthia Nixon nel ruolo di Emily e Jennifer Ehle in quello della sorella Lavinia.
La pellicola ricostruisce la vita della scrittrice americana che attraversa la sua esistenza, dagli anni del college fino alla sua morte. Ci mostra la sua solitudine, la sua reclusione, le sue rare pubblicazioni, la vita nella grande casa di  famiglia che non abbandonò mai, i suoi sofferti rapporti con chiunque volesse entrare nella sua vita, i suoi amori platonici e la sua accesa spiritualità.
La proiezione è inserita nel ciclo “Di cosa parliamo quando parliamo d’amore” e sarà introdotta da Nedo Merendi e M. Grazia Ghetti.

FORLIMPOPOLI: IL TEMPO DEL CASONCELLO 

Martedì 25 febbraio 2020, alle ore 20.45, presso il Cinema Verdi di Forlimpopoli, piazza Fratti, nella corte della Rocca, per la rassegna “Oltre il Giardino Film Festival”, verrà proiettato il film “Il tempo del Casoncello. Gabriella Buccioli, la mia vita, il mio giardino” di Emilio Tremolada, Italia, 2019.
Il racconto della vita nel giardino sull’Appennino emiliano, lungo l’arco di un intero anno. Un giardino che è ragione di vita e di espressione artistica.
Introdurrà il regista, fotografo e reporter Emilio Tremolada.
Ingresso 6 euro.

FORLÌ: THE CELLIST/DANCES AT A GATHERING

The Cellist/Dances at a Gathering del Royal Ballet sarà trasmesso in diretta via satellite dalla Royal Opera House il 25 febbraio 2020, alle 20.15, presso il Cinema Astoria, viale dell’Appennino 313, Forlì.
The Cellist è ispirato alla vita e alla carriera della violoncellista Jacqueline du Pré e segna il debutto sul palco principale della coreografa Cathy Marston per The Royal Ballet. Il balletto sarà interpretato da stelle del Royal Ballet come Lauren Cuthbertson e Matthew Ball e il solista Calvin Richardson. Questo nuovo balletto è abbinato a Dances at Gathering, del cinque volte vincitore del Tony Award e celebre coreografo di Broadway Jerome Robbins. Questo favoloso balletto fa ora un gradito ritorno al Royal Ballet dopo una lunga assenza dal suo repertorio. Dances at Gathering dimostra l’eleganza e la grazia di cinque coppie che ballano all’unisono sull’incantevole musica di Chopin.
Ingresso a pagamento. Per informazioni e prenotazioni consultare il sito www.cinemaastoria.it

FORLÌ: RACCONTI CON LE IMMAGINI 

Mercoledì 26 febbraio 2020, alle ore 15.00, presso la sala della chiesa di Coriano, Via Pacchioni 44/a,  Forlì,  si svolgerà un pomeriggio dal titolo “Racconti con le immagini”, proiezione di multivisioni a cura di Tiziana Catani, Dervis Castellucci, Loredana Lega e Ivano Magnani: “Il carnevale della Comba Fréida”; “Forlì: sguardi sulla città”; “Omaggio a Giuseppe Verdi”; ” Venezia in maschera”; “Vicenza città d’autore”.
L’iniziativa è promossa da un “Caffè per tutti” in collaborazione con il Foto Cine Club Forlì.
Ingresso libero. 

FORLÌ: IL VALORE DELLA LINGUA ROMAGNOLA 

Mercoledì 26 febbraio 2020, alle ore 16.00, presso la Sala Assemblee del Foro Boario, piazzale Foro Boario 7, Forlì, Gianfranco Miro Gori terrà una conferenza dal titolo “Il valore della lingua romagnola”.
L’incontro è promosso dall’Auser. 
Ingresso libero. 

FORLÌ: L’ARCHITETTURA NELLA COMMEDIA

Mercoledì 26 febbraio 2020, alle ore 18.00, presso il Circolo della Scranna, coso Garibaldi 80, Forlì, Alessandro Tricoli terrà una conversazione su “L’architettura nella Commedia”, un viaggio alla scoperta del paesaggio nel poema dantesco.
L’incontro è promosso dall’Associazione La Foglia. 
Al termine, per chi resta, un buffet a 13 euro.

BUSSECCHIO DI FORLÌ: STORIA DI UN OBLIO 

Mercoledì 26 febbraio 2020, alle ore 21.00, presso il Teatro Il Piccolo, via Cerchia 98, Bussecchio, Forlì, Vincenzo Pirrotta metterà in scena lo spettacolo “Storia di un oblio” di Laurent Mauvignier, regia di Roberto Andò. 
Roberto Andò, regista cinematografico e teatrale di fama internazionale, porta per la prima volta in Italia il celebre racconto “Quel che io chiamo oblio” di Laurent Mauvignier, uno degli scrittori francesi più apprezzati dal pubblico e dalla critica. Un lungo monologo capace di restituire, con sguardo disincantato e puro, un universo di “umili” in un crescendo emozionante che risveglia in noi sentimenti di pietà e indignazione. La storia, quella vera e quella raccontata da Laurent Mauvignier, è molto semplice: un uomo entra in un supermercato all’interno di un grande centro commerciale di una città francese. Ruba una lattina di birra e viene bloccato da quattro addetti alla sicurezza che lo trascinano nel magazzino e lo ammazzano di botte.Teso quasi allo spasimo nel resoconto minuzioso di una morte assurda, il flusso di parole accoglie tutti i temi cari a Mauvignier e li restituisce in una scrittura rigorosissima capace di raccontare senza retorica, senza furbizia.
Ingresso a pagamento. Per informazioni e prenotazioni consultare il sito www.accademiaperduta.it

FORLÌ: BEETHOVEN, MOZART, GLI ITALIANI 

Giovedì 27 febbraio 2020, alle ore 17.30, presso la Sala Sangiorgi, corso Garibaldi 98, Forlì, per il Festival musicale Magicamente Mozart, si svolgerà un incontro-concerto dal titolo “Beethoven, Mozart, gli italiani… e l’arte musicale, sedotta dalla Libertà, prese a parlare tedesco”. Interverranno Danilo Faravelli, relatore, Pierluigi Di Tella, pianista. 
Ingresso libero.

FORLÌ: LA LINGUA IN TAVOLA CON IL PADRE DELLA CUCINA ITALIANA 

Giovedì 27 febbraio 2020, alle ore 18.00, presso il Caffè del Teatro, corso Diaz 44, Forlì, per il ciclo “Aperitivo con… Dante”, Laila Tentoni, presidente di Casa Artusi, terrà una conversazione su “La lingua in tavola con il padre della cucina italiana”.
Ingresso libero. Aperitivo 7 euro. Per informazioni 3331900951. 

SAN PIETRO IN VINCOLI: FEDERICO FELLINI. L’UOMO DEI SOGNI 

Giovedì 27 febbraio 2020, alle ore 20.45, presso la Sala Comunale, via Pistocchi 41/a, San Pietro in Vincoli di Ravenna, si svolgerà una serata dedicata a “Federico Fellini. L’uomo dei sogni”.
Interverranno: Gianfranco Miro Gori, poeta e saggista, Anna Maria Cortini, pianista. Coordinerà l’incontro Angelamaria Golfarelli.
Al termine momento conviviale. Ingresso libero. 

CESENA: IL CANE NELL’ARTE 

Giovedì 27 febbraio 2020, alle ore 20.45, presso la Sala Eligio Cacciaguerra, viale Bovio 72, Cesena, lo storico dell’arte Marco Vallicelli terrà una conferenza dal titolo “Il cane nell’arte. Fedele fra i capolavori”.
Ingresso libero. 

FORLÌ: CONCERTO DAVIDE CABASSI, PIANOFORTE , ORCHESTRA MADERNA, FILIPPO BRESSAN DIRETTORE

Giovedì 27 febbraio 2020, alle ore 21.00, presso il Teatro Diego Fabbri, corso Diaz 47, Forlì, Davide Cabassi, pianoforte, e l’Orchestra Maderna, diretta da Filippo Bressan, eseguiranno un concerto  
Programma: Ludwig van Beethoven: Ouverture Coriolano op. 62; Concerto per pianoforte e orchestra n. 3 op.37; Sinfonia n. 3 “Eroica” in mib magg.op.55.
Prova Aperta per le scuole e masterclass
Davide Cabassi, dopo il debutto con l’Orchestra Sinfonica della RAI di Milano all’età di tredici anni ha intrapreso una brillante carriera come solista che l’ha portato ad esibirsi con le maggiori orchestre europee ed americane e con i più famosi direttori. In recital ha suonato per le più importanti associazioni musicali italiane ed europee, in più di 35 Stati Americani, in Argentina, in Cina, in Giappone. Con il Teatro alla Scala si è esibito con etoille quali Roberto Bolle, Svetlana Zacharova e Massimo Murru. E’ uno dei quattro giovani protagonisti del film “In The Heart of Music” girato in occasione del Cliburn 2005, del quale è stato top winner. Insegna nei conservatori italiani dal 2003 ed è invitato nelle giurie di concorsi internazionali, nonché a tenere masterclass.
Ingresso a pagamento. Per informazioni e prenotazioni consultare il sito www.amicidellarte.info

FORLÌ: RICORDO DI FULCIERI PAOLUCCI DI CALBOLI 

Venerdì 28 febbraio 2020, alle ore 10.30, presso il Pantheon del Cimitero Monumentale, via Ravegnana 235, Forlì, verrà celebrata una Messa in ricordo di Fulcieri Paolucci di Calboli, 
Medaglia d’oro al valore militare del Primo conflitto mondiale, in occasione del 101° anniversario della morte. Seguirà la lettura della preghiera del mutilato di guerra e della motivazione della medaglia d’oro. Al termine verranno deposte corone d’alloro al Monumento dei mutilati di guerra e al busto di Fulcieri. Partecipazione libera. 
Fulcieri Paolucci di Calboli, nato a Forlì il 26/02/1893, deceduto il 28/02/1919. Arruolatosi volontario, chiese di essere destinato alla prima linea dove giunse sottotenente offrendosi spesso volontario per missioni pericolose. Riportò due ferite allo stesso ginocchio che gli causarono un’invalidità permanente. Ancora convalescente tornò al fronte come Ufficiale osservatore di controbatteria nella 3ª armata. Nel gennaio 191717, l’osservatorio venne colpito e distrutto ma Paulucci di Calboli riuscì a raggiungere il reparto di linea combattendo con i fanti ma venne colpito alla schiena da una scheggia che lo paralizzò lesionando gli arti inferiori. Per quest’azione venne insignito della Medaglia d’oro al valore militare. Aderì al Comitato di Azione fra mutilati, invalidi e feriti di guerra, partecipando all’intensa opera di propaganda. Morì a 26 anni nel sanatorio Solsana di Saanen (Gstaad), in Svizzera.
Le sue spoglie riposano nel cimitero monumentale di Forlì in una tomba del Pantheon. Lo scultore Carlo Fontana realizzò il busto che sormonta la tomba mentre lo scrittore forlivese Antonio Beltramelli lo definì il “santo dei mutilati”. 

FORLÌ: RITRATTO DI GIOVANE DONNA O DAMA DEI GELSOMINI 

Venerdì 28 febbraio 2020, alle ore 18.30, presso la Sala ex Refettorio, Musei San Domenico, piazza Guido da Montefeltro 12, Forli, Alessandra Zamparini, docente di Storia dell’arte moderna presso l’Università di Verona, terrà una conferenza dal titolo “Bellezza e virtù: le parole della moda” a partire dal dipinto “Ritratto di giovane donna o Dama dei gelsomini” di Lorenzo Di Credi.
Ingresso libero fino ad esaurimento posti.  

DOVADOLA: CORTE SAN RUFFILLO: LA CENA DEL BALSAMICO 

Venerdì 28 febbraio 2020, alle ore 20.30, presso Corte San Ruffillo, via San Ruffillo 12, Dovadola, sarà organizzata una cena interamente dedicata al sapore unico del vero Aceto Balsamico Tradizionale di Modena dell’Acetaia del Cristo Si tratta di un’occasione unica per vedere le eccellenze dell’Emilia e della Romagna incontrarsi in abbinamenti di straordinaria bontà, in grado di esaltare tutti il sapore di ogni piatto.
La prenotazione è obbligatoria: 0543 934674 o inviando una email a info@cortesanruffillo.it.
Costo cena €45 a persona. Per informazioni sul menù consultare il sito wwwcortesanruffillo.it

FORLÌ: RICORDANDO NELLA SERVADEI 

Venerdì 28 febbraio 2020, alle ore 21.00, presso il Circolo della Scranna, corso Garibaldi 80, Forlì, verrà ricordata, ad un anno dalla morte, Nella Servadei Cioja, direttore del Coro Città di Forlì fin dalla costituzione. 
Nel corso della serata l’Ensemble Riccione Women del Coro Città di Riccione, diretto da Marco Galli (pianista Maura Miceli), e il Coro Città di Forlì, diretto da Omar Brui, eseguiranno un concerto. Inoltre saranno protagoniste dell’incontro Wilma Vernocchi, soprano, e Anna Maria Cortini, pianista. Presenterà Della Del Cherico. 
Ingresso libero. 

FORLÌ: US MARIDA MINGÒ 

Venerdì 28 febbraio 2020, alle ore 21.00, presso la Sala San Luigi, via Luigi Nanni 12, Forlì, la Compagnia T.P.R. Doppio Gioco di Faenza metterà in scena la commedia dialettale romagnola “Us marida Mingò”, tre atti di Alfredo Visani. 
Ingresso a pagamento. Per informazioni e prenotazioni info@salasanluigi.it

CASA DELLE AIE DI CERVIA: E VIAZ 

Venerdì 28 febbraio 2020, alle ore 21.00, presso il Teatrino della Casa delle Aie, via Aldo Ascione 4, Cervia, la Compagnia San Severo-Ponte Nuovo metterà in scena la commedia dialettale romagnola “E viaz”.
Ingresso libero. 

PREDAPPIO: DUILIO PIZZOCCHI vs ANDREA VASUMI

Venerdì 28 febbraio 2020, alle ore 21.00, presso il Teatro Comunale di Predappio, via Marconi 13, spettacolo comico con Duilio Pizzocchi vs Andrea Vasumi “Emilia vs Romagna”, serata ad alto tasso di ignoranza.
Per informazioni e prenotazioni: 339/7097952 – 347/9458012 – 0543/1713530 – info@teatrodelleforchette.it.

ROCCA SAN CASCIANO: BELLA BESTIA 

Venerdì 28 febbraio 2020, alle ore 21.15, presso il Teatro Italia, via Aurelio Saffi 8, Rocca San Casciano, Francesca Sarteanesi e Luisa Bosi metteranno in scena lo spettacolo “Bella bestia”.
La Bella Bestia un giorno arriva e si piazza lì. Attraversa le città, ferma il tempo e inverte i giorni. Decide lei quali saranno le feste comandate. Decide lei. Ti prende per mano e ti accompagna passo passo laggiù in quel posticino che avevi sentito dire, ma che non avevi mai visto. Prende le parole, gli cambia significato. Si nasconde, ricompare e non ti dà pace.  La Bella Bestia disabitua. È un grande incendio la Bella Bestia. È una fiamma che certe volte stai solo a guardare, certe altre ce l’hai addosso e non cerchi neanche l’acqua per spegnerla, perché quel calore improvviso ti piace. È il bordo, è il ciglio, è quel punto dove ti conviene restare per non dover decidere se tornare indietro o andare avanti. La Bella Bestia ti fa scordare che se piove ti devi riparare. Ti ci affezioni, cerchi di addomesticarla ma un giorno gira la testa all’improvviso e ti porta via una mano. E tu la carezzi con l’altra.
Ingresso a pagamento. Per informazioni e prenotazioni 3383169741.  

PIANGIPANE DI RAVENNA: CONCERTO DI GIOVANNI TRUPPI

Venerdì 28 febbraio 2020, alle ore 22.00, presso il Teatro Socjale di Piangipane, Ravenna, si terrà un concerto di Giovanni Truppi “Poesia e Civiltà Tour 2020”.
Giovanni Truppi è il cantautore italiano più promettente della nuova generazione. Dopo il successo del Poesia e Civiltà Tour 2019, il cantautore napoletano torna in viaggio in compagnia del proprio pianoforte Kimball (modificato dallo stesso Giovanni per essere reso trasportabile) e di nuove canzoni tra cui “Mia” dove duetta con l’amico Calcutta. Giovanni Truppi, oltre al successo di pubblico sempre crescente, può vantare anche il plauso della critica, essendo stato già premiato dal Club Tenco-Premio Tenco, dal MEI come artista indipendente dell’anno e vantando una candidatura ai Nastri D’Argento 2018 per la canzone “Amori che non sanno stare al mondo”, composta per l’omonimo film di Francesca Comencini
Prevendite su www.teatrosocjale.it. Come da tradizione i mitici cappelletti del Socjale, nell’intervallo. Ingresso riservato soci Arci, tesseramento in Teatro.

TERRA DEL SOLE: INAUGURAZIONE DELLA MOSTRA FOTOGRAFICA “ECCO IL MURAGLIONE CHE UNISCE”

Sabato 29 febbraio 2020, alle ore 11.00, presso il Palazzo Pretorio, piazza d’Armi, Terra del Sole, si terrà l’inaugurazione della mostra fotografica “1836: ecco il Muraglione che unisce. La strada provinciale di Romagna”. Interverranno: Marianna Tonellato, sindaco di Castrocaro Terme e Terra del Sole, Gabriele Fratto, presidente Provincia Forlì-Cesena, Stefano Passiatore, sindaco di Dicomano, Giancallisto Mazzolini, Accademia degli Incamminati. 
Ingresso libero. 

CERVIA: A CERVIA NON FA FREDDO 

Sabato 29 febbraio 2020, alle ore 15.30, presso la Biblioteca comunale di Cervia, via Circonvallazione Sacchetti 111, verrà presentato il libro “A Cervia non fa freddo”.
La Biblioteca ospiterà la presentazione dell’ultimo volume di Massimo Carli, assieme ad Alessandra Giordano che condurrà l’incontro, Bianca Maria Manzi (assessore al welfare ed ai servizi alla persona), agli storici Giampietro Lippi e Lidiano Zanzi, ed agli amici ciclisti Francesco Menghi, Domenico Muccioli, Guido Neri, Arnaldo Pambianco, Graziano Rossi, Giancarlo Toschi. 
Ingresso libero. 

FAENZA: PRESENTAZIONE DEL LIBRO “DĀNG: QUELLA VOLTA CHE…”

Sabato 29 febbraio 2020, alle ore 17.30, presso la Bottega Bertaccini, corso Garibaldi 4, Faenza, verrà presentato il libro “Dāng: quella volta che…”.
Andrea Drei è un faentino che per lavoro ha viaggiato molto. Negli anni dal 2006 al 2019, ha trascorso periodicamente molto del suo tempo in Cina, oltre che in altri paesi asiatici, come Taiwan, Corea, Giappone, India. Dopo anni di frequentazioni assidue, ha deciso di raccogliere in un libro i suoi scritti e le tante fotografie scattate, pensieri e immagini che lo hanno colpito perché rivelatrici di differenze, negli usi, nei costumi e nella vita. E’ nato così “Dāng – quella volta che…” (Polaris editore).
A introdurre il lavoro di Andrea Drei sarà Rosarita Berardi.
Durante la serata sarà inaugurata anche una piccola mostra che raccoglie una scelta delle fotografie pubblicate. Visibile fino al 31 marzo durante i consueti orari di apertura della bottega.
Ingresso libero. 

DOVADOLA: AQUARIUS 

Sabato 29 febbraio 2020, alle ore 21.00, presso il Teatro Comunale di Dovadola, piazza della Vittoria 3, verrà messo in scena lo spettacolo “Aquarius”, liberamente tratto dal film Hair di Miloš Forman, uscito nelle sale nel 1979, Aquarius è un musical, dove la chiave è una sola: il valore della Libertà assoluta.
Claude Bukowski lascia l’Oklahoma per New York, chiamato alle armi per la guerra del Vietnam. Pochi giorni prima della partenza, a Central Park, conosce un gruppo di hippies capeggiati da George Berger. I ragazzi lo convinceranno a passare in loro compagnia, i due giorni che gli restano prima di indossare la divisa. Qui conoscerà anche una ragazza, l’aristocratica Sheila, di cui si innamora. La lotta degli hippies ruota intorno al tentativo di creare un equilibrio tra l’armonia della vita comunitaria, i nuovi valori della rivoluzione sessuale, la ribellione pacifica contro la guerra e i valori conservatori dei genitori e della società. Claude, proveniente dal mid-west con il suo carico di valori tradizionali, incontrando il gruppo dovrà decidere se rigettare gli obblighi di leva, così
come hanno fatto i suoi nuovi amici, o arruolarsi.
Per informazioni e prenotazioni 3397097952. 

BERTINORO: A TREBBO CON SHAKESPEARE 

Domenica 1 marzo 2020, alle ore 15.30, presso il Teatro dell’ex seminario, Bertinoro, nell’ambito dei Pomeriggi del bicchiere, Denis Campitelli presenterà “A trebbo con Shakespeare”.
A seguire l’assaggio dei vini sarà a cura dell’Azienda Tenuta Villa Trentola e quella dei sapori da parte dell’Enoteca Bistrot Colonna (contributo 3 euro).
Ingresso libero. 

FORLÌ: CONCERTO D’ORGANO 

Domenica 1 marzo 2020, alle ore 17.30, presso la Chiesa del Suffragio, piazza Saffi angolo via Volturno, Forlì, per il Festival musicale Magicamente Mozart, Frantiśek Vaníček, eseguirà un concerto d’organo. Verranno eseguite musiche di Bach, Purcell, Frescobaldi, Froberger, Pachelbel, Mozart, Beethoven. 
Ingresso libero  

SEGNALAZIONE 

FORLÌ: “LUDO STREET ART” IN MOSTRA AL REPARTO DI PEDIATRIA FINO AL 30 MAGGIO

“Arte in gioco” è il titolo della terza e ultima mostra tematica del ciclo “Giocando con la luce” organizzata dall’Associazione Fantariciclando insieme al Reparto di Pediatria guidato dal Dott. Enrico Valletta. Il percorso espositivo fa parte del progetto Metamuseo girovago ed è allestito nel Reparto di Pediatria dell’Ospedale di Forlì. Grazie ai fotografi del collettivo europeo FAM si omaggerà la street art, concepita come trasformazione ludica e positiva dello spazio urbano.
La Quadreria in Pediatria ospiterà quindi una mostra volta a rappresentare il gioco e il giocare nell’arte pubblica contemporanea: 10  scatti che saranno esposti fino al 30 maggio 2020, al fine di stimolare lo spettatore, al quale sembrerà di vedere un’immagine che prende vita. Scopo della mostra è difendere il gioco e il diritto ad essere bambini, in una vera e propria unione tra tradizione e modernità. Il progetto è realizzato in collaborazione con numerose associazioni e istituzioni e si avvale del contributo del Comune di Forlì e della Regione Emilia Romagna.
La Quadreria presso Azienda USL della Romagna, Reparto di Pediatria Ospedale Morgagni-Pierantoni, via Forlanini, 34  a Forlì, è ad ingresso libero in orario di apertura al pubblico del Reparto.

Commenta con Facebook
Gabriele Zelli

Gabriele Zelli

Gabriele Zelli è nato a Forlì il 5 marzo 1953. Da circa trent'anni si occupa in modo continuativo di cultura, sport e di attività sociali. Per Romagnapost, insieme a Marco Viroli, cura una rubrica intitolata "pillole forlivesi" dedicate alla storia della città. 

Lascia un Commento...