Idee, non slogan

Nelle proposte serve un salto di qualità

Leggo che è stata proposta la rigenerazione urbana come rimedio per i problemi del commercio in centro storico. In tutta onestà mi sembra che si rischi di andare fuori tema. Il centro di Cesena ha bisogno di tutto fuorché di una rigenerazione urbana. Quella c’è già stata. Circa quarant’anni fa, quando ci fu una presa di coscienza del valore del tessuto edilizio storico e fu ristrutturata la Valdoca. Forse per rigenerazione si intendono interventi di miglioramento estetico. Ma anche in quel senso molto è stato fatto e, paradossalmente, l’opera più importante programmata (riqualificazione delle tre piazze) è contestata.


Potrebbe invece essere condivisibile la chiave di lettura che preveda un progetto che dia un  nuovo respiro dal punto di vista culturale, economico e sociale e, chiaramente, con attenzione agli aspetti ambientali. In questo caso però sarebbe forse meglio parlare di riqualificazione. Comunque, cambiano i fattori, ma il prodotto è sempre lo stesso.

In questo ultimo caso si potrebbero fare cose interessanti, ma perché la base di partenza è buona. Serve però un approccio differente da quello che c’è stato fino ad ora. Negli ultimi quindici anni Il tema è stata solo uno: i parcheggi. Ci fu addirittura chi propose di riportare la sosta in piazza del Popolo.


Erano gli anni in cui l’allora sindaco Giordano Conti parlava di “Città bella” che era una filosofia di sviluppo, ma anche il titolo del suo secondo programma elettorale. Una definizione che provocò anche l’ilarità di una parte delle opposizioni (politiche e non solo). Fu la fase su cui  gettare le basi sulla realizzazione della grande Malatestiana, opera di fondamentale importanza per costruire un progetto che possa dare un nuovo respiro dal punto di vista culturale, economico e sociale.

Un’operazione per la quale però è necessario alzare il livello del confronto. Invece che dei soliti temi bisognerebbe parlare di più di “Cesena capitale del libro”. Oppure come collegare la Malatestiana al nuovo museo della città e come inserire questi due punti in un percorso che parte dal Bonci e arriva alla Rocca passando da piazza del Popolo. 

Commenta con Facebook
Davide Buratti

Davide Buratti

Davide Buratti, giornalista professionista, fondatore della Cooperativa Editoriale Giornali Associati che pubblica il Corriere Romagna, di cui dal 1994 e per 20 anni è stato responsabile della redazione di Cesena. Oggi in pensione scrive di politica, economia e attualità a 360 gradi nel suo blog per Romagna Post. Per contatti utilizzate il box commenti sotto gli articoli. 

Lascia un Commento...