Affondo contro il Decreto sicurezza

Tutte le forze di maggioranza hanno presentato un ordine del giorno

Tutte le forze politiche di maggioranza hanno deciso di porre all’attenzione del prossimo Consiglio Comunale un Ordine del Giorno che fa seguito all’approvazione da parte del Parlamento del Decreto sicurezza bis. Il testo.

Proprio giovedì scorso si è tenuto a Cesena, in Piazza del Popolo, un presidio contro il decreto. A tale manifestazione hanno partecipato diverse forze politiche, tra cui tutte quelle che compongono la maggioranza di governo di questa città, oltre che associazioni e liberi cittadini, per chiedere la sospensione dell’applicazione del Decreto sicurezza bis e per testimoniare con forza che soccorrere e salvare vite umane non sarà mai un reato e che per noi la tutela dei diritti umani e della vita è condizione imprescindibile per ogni scelta, sia essa amministrativa o politica.

L’aula del Consiglio comunale

Questo Ordine del Giorno è dunque il risultato di principi e valori condivisi da tutte le forze politiche e civiche che compongono la maggioranza di governo di questa città, con il quale si chiede, per quanto attiene agli ambiti di competenza del Comune, al Ministro dell’Interno e al Governo di sospendere gli effetti dell’applicazione del Decreto Legge, oltre che di promuovere un confronto con il presente Comune e le altre città italiane, al fine di valutare le ricadute concrete di tale Decreto sull’impatto in termini economici, sociali e sulla sicurezza dei territori.

Commenta con Facebook
Davide Buratti

Davide Buratti

Davide Buratti, giornalista professionista, fondatore della Cooperativa Editoriale Giornali Associati che pubblica il Corriere Romagna, di cui dal 1994 e per 20 anni è stato responsabile della redazione di Cesena. Oggi in pensione scrive di politica, economia e attualità a 360 gradi nel suo blog per Romagna Post. Per contatti utilizzate il box commenti sotto gli articoli. 

Lascia un Commento...