Serata di gala

Venerdì sera in piazza Bufalini i sei finalisti del premio Bancarella

Venerdì 14 giugno alle ore 20,45, in piazza Bufalini e in caso di pioggia al Palazzo del Ridotto, Cesena torna a indossare l’abito da sera delle grandi occasioni: ospiti per la serata dedicata come ogni anno al Premio Bancarella saranno i finalisti della 67° edizione del premio letterario nazionale. Organizzata da Confesercenti Cesenate, in collaborazione con l’Assessorato alla Scuola, la serata sarà un’occasione per il pubblico che ama la lettura di incontrare e ascoltare direttamente gli scrittori che sono in gara per aggiudicarsi il premio Bancarella 2019: Alessia Gazzola (Il ladro gentiluomo), Giampaolo (Come una famiglia), Marino Magliani (Prima che lo dicano altri), Elisabetta Cametti (Dove il destino non muore), Marco Scardigli (Evelyne), Tony Laudadio (Preludio ad un bacio). Ascolteremo dalla voce dei sei finalisti del Premio Selezione Bancarella 2019 come sono nati i loro libri e che cosa c’è dietro le loro storie… in attesa della domenica di  luglio quando, come da tradizione, verrà proclamato il vincitore durante la serata conclusiva nella manifestazione ospitata dalla città di Pontremoli.

Mi
Vincitori e giuria del Bancarella nelle scuole

Nella piazza dove si affaccia la Biblioteca Malatestiana i sei scrittori ci presenteranno 6 libri, molto diversi tra loro: si va dalla piacevolezza e il brio dell’ultima avventura giallo/rosa di Alice la protagonista della fortunata serie tv “L’allieva” di Alessia Gazzola, alla piacevolezza del romanzo di Marco Scardigli , un giallo garbato dalle atmosfere di inizio secolo nella città Novara. E ancora dal romanzo rude e intenso che ci racconta la storia di un uomo che tenta di scoprire le sue radici tra la Liguria e l’Argentina di Marino Magliani, alla storia intrigante e travolgente di un reperto emerso dalle sabbie d’Egitto che ci racconta Elisabetta Cametti,  fino all’insolito romanzo dal ritmo musicale che Tony Laudadio ci propone sulla rinascita del suo protagonista e quindi sulla capacità umana di ritrovare se stessi dopo un’esistenza in frantumi. Conclude la sestina il bel libro di Giampaolo Simi che ci propone una storia complicata e attuale sul mondo del calcio giovanile. Della destinazione quello che preferisco è proprio quest’ultimo: Come una famiglia. Anche se ci sono alcuni passaggi (uno in particolare) inverosimili.

La serata sarà anche l’occasione per riportare sotto i riflettori i ragazzi vincitori dell’iniziativa “Un libro premia per sempre- il Bancarella nelle scuole. A Cesena l’ha spuntata Lia Foschi 5°A liceo scientifico Righi per il libro “Prima che lo dicano altri” che si è aggiudicata la borsa di studio di € 400,00 intitolata a “Marcello Montalti” e a Ravenna Matilde Morelli, II A  liceo classico Dante Alighieri che ha recensito il libro “Evelyne” .

Al centro la ragazza vincitrice del Bancarella nelle scuole

Non mancherà l’ormai tradizionale appendice gastronomica e conviviale all’evento, nella cornice suggestiva del cortile della Malatestiana. Qui saranno protagonisti i prodotti tipici della Romagna, a partire dalla piadina. Un’occasione per far conoscere a questi “vip della letteratura” le delizie gastronomiche locali. L’intera iniziativa è stata organizzata sotto la regia di Maria Luisa Pieri e sarà condotta da Elide Giordani. Porteranno il loro saluto il neo sindaco di Cesena Enzo Lattuca, Dario Domenichini presidente della Confesercenti Emilia Romagna e un rappresentante della Fondazione Bancarella.

Commenta con Facebook
Davide Buratti

Davide Buratti

Davide Buratti, giornalista professionista, fondatore della Cooperativa Editoriale Giornali Associati che pubblica il Corriere Romagna, di cui dal 1994 e per 20 anni è stato responsabile della redazione di Cesena. Oggi in pensione scrive di politica, economia e attualità a 360 gradi nel suo blog per Romagna Post. Per contatti utilizzate il box commenti sotto gli articoli. 

Lascia un Commento...