Avis Cesena promuove tra i più giovani il dono del sangue: 600 studenti per la finale

Più di 600 bambini delle scuole medie cesenati coinvolti. Fra i tanti sponsor anche i negozi Conad del cesenate, che hanno organizzato una giornata a sostegno del concorso.

Più di 600 bambini delle scuole medie cesenati hanno partecipato sabato mattina alla cerimonia conclusiva del concorso organizzato dall’Avis comunale per promuovere l’importanza della donazione del sangue tra le giovani generazioni. Le classi sono state chiamate a realizzare opere di sensibilizzazione su questo tema così importante. Il primo premio è stato vinto dai ragazzi della scuola media Plauto che con l’opera “esci dall’ombra” hanno sottolineato l’importanza di abbattere tutti gli steccati che separano le comunità.

La cerimonia si è svolta nella chiesa di Sant’Agostino, alla presenza delle scuole e della cittadinanza.

Fra i tanti sponsor anche i negozi Conad del cesenate, che hanno organizzato una giornata a sostegno del concorso. Sabato 4 maggio per ogni scontrino emesso in cassa i soci hanno devoluto 10 centesimi. Al termine sono stati erogati millequattrocento euro.

Hanno aderito i supermercati Conad City di Borello, Pievesestina, Foro Annonario, Barriera, Ronta, Macerone, Martorano; i Conad di Case Finali e Oltresavio e i Superstore Montefiore e Ponte Abbadesse.

«Abbiamo voluto dare un nostro contributo su una attività così importante e preziosa come quella di far conoscere alle persone l’importanza del dono del sangue», commentano i gestori dei Conad cesenati. «Sappiamo purtroppo che anche nel nostro paese c’è una emergenza in questo senso ed è importante quindi sensibilizzare quante più persone sul tema, al fine di poter trovare anche nuovi donatori. Come dice la nostra pubblicità, un supermercato non è un’isola e pertanto ci siamo sentiti anche noi in dovere di fare la nostra parte e contribuire a quanto da anni Avis anche a Cesena realizza. In particolare le risorse così raccolte potranno servire a sostenere alcuni dei progetti verso le giovani generazioni, che sono una parte significativa dell’impegno dei volontari Avis».

Commenta con Facebook
Enrica Mancini

Enrica Mancini

Enrica Mancini, laureata in scienze della comunicazione, nella vita si occupa di formazione aziendale. Per Romagnapost.it si occupa di politica ed economia sociale. 

Lascia un Commento...