Un altro schiaffo alla E45

Rimborsi non inseriti neanche nello sblocca cantieri. La rabbia e la delusione di Lucchi e Baccini

Decreto “Sblocca-cantieri”: ancora una volta il Governo dimentica l’E45

L’On. Marco Di Maio informa l’Unione dei Comuni Valle Savio, dopo aver consultato il testo del decreto firmato dal Presidente Mattarella. Dichiarazione del Presidente dell’Unione Valle Savio Paolo Lucchi, e del Vicepresidente Marco Baccini.

Il Sindaco di Cesena, Paolo Lucchi

“La volontà di risarcire c’è. Se la somma non verrà inserita in questo provvedimento, lo sarà in un altro, magari in uno sblocca-cantieri”. Con queste parole l’On. della Lega Jacopo Morrone commentava, lo scorso 7 aprile, il mancato riconoscimento da parte del Governo dell’emergenza nazionale legata alla E45, arrivata dopo mesi di promesse di aiuto non mantenute. Ed oggi scopriamo, grazie all’On. Marco Di Maio, attento alle esigenze del territorio e che in questa fase ha sempre mantenuto aperti i canali di interazione istituzionale, che nel decreto “sblocca-cantieri” firmato ieri dal Presidente Mattarella l’E45 non è nemmeno citata.

Dunque, dopo gli 8 milioni di euro di aiuti promessi e poi spariti dal “Decreto sul reddito di cittadinanza e quota 100” ed i 10 milioni di euro di aiuti promessi e poi spariti dal “Decreto Crescita”, oggi abbiamo la conferma dell’ennesima promessa di aiuto non mantenuta.

Marco Baccini

Noi continuiamo a non perdere la speranza che chi ha incarichi di Governo – a partire dai Ministri 5 Stelle Luigi Di Maio e Danilo Toninelli e dal Sottosegretario Jacopo Morrone – e chi lo sostiene – come i parlamentari 5 Stelle eletti in Romagna Carlo Ugo De Girolamo e Marco Croatti – si decida davvero a risolvere questa situazione. Ad oggi, però, rileviamo solo l’immensa distanza che corre tra quanto dichiarano con grande tempestività e sicurezza nei vari comunicati stampa, post e tweet, e la scarsa o nulla concretezza di quanto effettivamente stanno facendo per i cittadini. Così come appaiono bravissimi nello spiegare quanto si sarebbe dovuto fare negli anni passati, dimenticando forse che ora, avendo incarichi di Governo, tocca a loro prendere le decisioni.

I cittadini e le imprese del cesenate e dell’intera Romagna attendono segnali di concretezza che ci possano aiutare a superare questa fase difficilissima, che sta provocando danni rilevanti al nostro sistema economico, come Unioncamere Emilia-Romagna ha evidenziato nelle scorse settimane. Non è più il momento delle chiacchiere, delle polemiche e degli scontri istituzionali: è invece il momento della concretezza e del rispetto dei cittadini.

Commenta con Facebook
Davide Buratti

Davide Buratti

Davide Buratti, giornalista professionista, fondatore della Cooperativa Editoriale Giornali Associati che pubblica il Corriere Romagna, di cui dal 1994 e per 20 anni è stato responsabile della redazione di Cesena. Oggi in pensione scrive di politica, economia e attualità a 360 gradi nel suo blog per Romagna Post. Per contatti utilizzate il box commenti sotto gli articoli. 

Lascia un Commento...