Pagano sempre i soliti

Lavoratori dipendenti e pensionati sono l'84 per cento dei contribuenti Irpef. I dati dell'Unione dei Comuni Cesena/Valle Savio

Una repubblica basata su lavoratori dipendenti e pensionati. Quello che è sempre stato detto emerge in modo ancora più chiaro leggendo i dati Irpef sul 2017 (gli ultimi disponibili).

Anno in cui il reddito complessivo totale dichiarato ammonta a circa 838 miliardi di euro (meno cinque miliardi rispetto al 2016, -0,6%) per un valore medio di 20.670 euro, in flessione dell’1,3% rispetto al 2016.

Un calo dovuto in parte agli effetti transitori dell’introduzione del regime per cassa per le imprese in contabilità semplificata ed in parte al calo del reddito da lavoro dipendente.

I redditi da lavoro dipendente e da pensione rappresentano circa l’84% del totale dichiarato.

Il reddito medio più elevato è quello da lavoro autonomo, pari a 43.510 euro, mentre quello dichiarato dagli imprenditori (titolari di ditte individuali) è di 22.110 euro. Quello dei lavoratori dipendenti è 20.560 euro e i pensionati 17.430 euro.

                 L’Unione dei Comuni Cesena – Valle del Savio

E’ di 1 miliardo e 900 milioni di euro il reddito imponibile dichiarato ai fini Irpef nel 2017 dagli 89.943 contribuenti dell’Unione dei Comuni Cesena – Valle del Savio. Il gettito complessivo dell’Irpef pagata è di 339 milioni e 186mila euro, con una media per contribuente di 3.771 euro.

Il confronto fra 2016 e 2017 mostra diversi scostamenti: il totale dei contribuenti sale di 862 unità mentre quello dei contribuenti con redditi imponibili cresce di 280.

Più accentuato l’aumento del Reddito imponibile (su cui viene calcolata l’imposta): se nel 2016 si era registrato un aumento dell’1.23%, nel 2017 è dell’1,50% (26milioni e 315mila euro), mentre l’imposta media, passa da 4.706 a 4.829 euro (più 2,61%).

Seppur con importi medi diversi (si va dal valore minimo registrato a Cesena di 122 euro fino al massimo di 182 euro di Bagno di Romagna) è in aumento l’addizionale media comunale. Dai 127 euro del 2016 si passa a 130 del 2017  (+2,11%).

AGGREGATI FISCALI20132014201520162017Var relativa % 2017 su 2016
Reddito complessivo (somma per fasce)1.806.933.445 1.815.265.841 1.858.605.259 1.888.298.867 1.900.797.625 0,66
Reddito complessivo medio
(x fasce e diviso tot contrib delle fasce)
              20.361               20.596               21.120              21.435              21.399 -0,17
Reddito imponibile medio
(Reddito imponibile diviso per la sua frequenza)
              19.562               19.674               20.092              20.334              20.572 1,17
Reddito imponibile   1.705.763.761   1.701.860.112   1.735.954.955  1.757.229.643  1.783.544.031 1,50
Imposta netta pagata      323.383.156      317.781.546      328.827.854     332.394.199     339.186.958 2,04
Imposta media per contribuente imponibile                 4.536                 4.502                 4.642                4.706                4.829 2,61
Imposta media per contribuente complessivo                 3.614                 3.574                 3.702                3.731                3.771 1,07
Contribuenti complessivi               89.491               88.904 88.81689.08189.9430,97
Contribuenti imponibili               87.196               86.504               86.400              86.418              86.698 0,32
Addizionale comunale dovuta          6.300.684          7.531.503          7.853.041         7.973.743         8.141.703 2,11
Addizionale media per contribuente soggetto all’addizionale                    100                    121                    126                   127                   130 1,92
Reddito complessivo MEDIANO          17.745,32          18.005,63          18.236,46         18.225,65         18.226,20 0,00

La Tipologia di reddito

Fra le tipologie di reddito dei contribuenti, la fetta più grossa è rappresentata dai 47.748 lavoratori dipendenti, con un ammontare di 988 milioni e 718mila euro, con un reddito medio pro-capite  di 20.694 euro. Ma anche nel 2017 concorrono alla formazione del reddito i premi di produttività, il TFR liquidato mensilmente per chi ha scelto tale opzione ed è divenuto elemento strutturale anche il bonus 80 euro riconosciuto ai lavoratori dipendenti con reddito fino a 26.000 euro Nell’Unione dei Comuni Valle del Savio quasi il 53% del reddito deriva da lavoro dipendente e per oltre il 30% da pensioni.

Per il lavoro dipendente, rispetto all’anno precedente, il numero dei contribuenti è aumentato di 1.504 unità; mentre erano 1.292 quelle perse tra il 2012 e il 2014. Aumenta anche il reddito complessivo di questa categoria  di 27milioni e 248mila euro.

A seguire, i 33.420 pensionati (-112 rispetto al 2016), con un importo di 559 milioni e 873mila euro: in questo caso si registra un incremento del reddito complessivo di 8.809.501 euro. Il reddito medio pro-capite del pensionati nel 2017 si attesta a 16.753 euro.

La somma dei redditi di queste due categorie – per un valore di 1.548 milioni di euro – rappresenta l’83,7% di tutti quelli dichiarati.

Con un aumento di 3.127.414 euro (+4,32), è il reddito da lavoro autonomo a registrare il valore medio pro-capite più elevato, con 45.118 euro. In questa categoria sono venti in meno i lavoratori autonomi nel 2017 con un calo dell’1,23%.

                                              Analisi

L’analisi dei dati mostra che oltre 51% dei contribuenti si colloca nella fascia di reddito 10.000-26.000 euro;

Un cittadino su 4 dichiara un reddito inferiore a 10.000 euro;

Quasi il 40% dei contribuenti dichiara meno di 15.000 euro, contro il 45% a livello nazionale;

Il 75% dei contribuenti con redditi medio-bassi (inferiori a 26.000 euro) produce oltre il 48% dei redditi ;

Il 4,3% dei contribuenti con redditi elevati (oltre 55.000 euro ) produce oltre il 20% della ricchezza dell’Unione;

I 2.046 contribuenti (2,3% dei contribuenti) più redditizi di Cesena producono oltre 269 milioni di euro, oltre la ricchezza prodotta dai 35.063 (il 39,4%) contribuenti a basso reddito.

Commenta con Facebook
Davide Buratti

Davide Buratti

Davide Buratti, giornalista professionista, fondatore della Cooperativa Editoriale Giornali Associati che pubblica il Corriere Romagna, di cui dal 1994 e per 20 anni è stato responsabile della redazione di Cesena. Oggi in pensione scrive di politica, economia e attualità a 360 gradi nel suo blog per Romagna Post. Per contatti utilizzate il box commenti sotto gli articoli. 

Lascia un Commento...