E45: continua il pressing dei sindaci

Un'altra sollecitazione. Ed ora non si escludono gesti di protesta più eclatanti


Di fronte al perdurare dell’emergenza E45, non intendono abbassare la guardia i sindaci dei Comuni dell’Unione Valle Savio attraversati dalla superstrada.  A confermarlo la lettera firmata da  Paolo Lucchi sindaco di Cesena, Marco Baccini sindaco di Bagno di Romagna, Enrico Salvi sindaco di Verghereto, Enrico Cangini sindaco di Sarsina e Monica Rossi sindaco di Mercato Saraceno che è partita questa mattina all’indirizzo dei Parlamentari romagnoli (i senatori Antonio Barboni, Stefano Collina, Marco Croatti, Vasco Errani, e gli onorevoli Carlo Ugo De Girolamo, Marco Di Maio, Jacopo Morrone, Alberto Pagani, Elena Raffaelli, Giulia Sarti, Simona Vietina) e dei consiglieri regionali dell’Emilia-Romagna eletti nelle province romagnole (Mirco Bagnari, Andrea Bertani, Gianni Bessi, Andrea Liverani,Lia Montalti, Massimiliano Pompignoli, Giorgio Pruccoli, Valentina Ravaioli, Manuela Rontini, Nadia Rossi, Raffaella Sensoli, Paolo Zoffoli).

Un tratto della E45

Nella nota i sindaci ribadiscono la richiesta dell’ impegno dei rappresentanti istituzionali del territorio per la riapertura completa del viadotto Puleto anche per i mezzi pesanti, per il ristoro dei danni provocati da questa situazione, per la manutenzione straordinaria della viabilità alternativa. Dal canto loro, i sindaci dichiarano di voler portare avanti queste richieste seguendo i metodi istituzionali. Ma non escludono di mettere in atto anche gesti di protesta più eclatanti.

Commenta con Facebook
Davide Buratti

Davide Buratti

Davide Buratti, giornalista professionista, fondatore della Cooperativa Editoriale Giornali Associati che pubblica il Corriere Romagna, di cui dal 1994 e per 20 anni è stato responsabile della redazione di Cesena. Oggi in pensione scrive di politica, economia e attualità a 360 gradi nel suo blog per Romagna Post. Per contatti utilizzate il box commenti sotto gli articoli. 

Lascia un Commento...