30 settembre – 1 ottobre 2019: a Cesena il simposio “Open Statistics: Methods and Thinking in Psychological Research”

Dal 30 al 1 ottobre a Cesena presso il Dipartimento di Psicologia (piazza Aldo Moro, 90) è previsto il simposio sul tema “Open Statistics: Methods and Thinking in Psychological Research”, promosso dall’Università di Bologna, in collaborazione con Ser.In.Ar.

Il simposio, il cui comitato scientifico è composto da Sara Garofalo, Maria Grazie Benassi e Sara Giovagnoli, è organizzato in onore del prof. Roberto Bolzani, ingegnere e docente di psicometria, che, dopo 40 anni di insegnamento, contribuendo alla diffusione della scienza, anche con proprie pubblicazioni, conclude la propria carriera accademica.

L’evento intende riunire esperti in merito all’applicazione della statistica alla ricerca psicologica affrontando le questioni più controverse che caratterizzano attualmente tale ambito: approfondire i limiti e le forze degli attuali approcci può essere la chiave per aprire il pensiero statistico non solo alla comunità scientifica, ma anche a un pubblico più ampio e promuovere una “statistica veramente aperta”.

Il simposio si sviluppa in due giornate: nel corso della prima verranno affrontati i temi della crisi di replicazione nella ricerca scientifica, il confronto tra i diversi approcci statistici utilizzati per la dimostrazione scientifica e l’importanza della diffusione un accurato pensiero statistico tra gli accademici e la società in generale. La seconda giornata verterà su un particolare argomento di ricerca che collega la psicologia con altre discipline scientifiche (medicina e ingegneria): lo studio dei movimenti oculari.

La partecipazione all’evento è gratuita: occorre però iscriversi online al seguente link: https://eventi.unibo.it/open-statistics-2019/registration.
Ulteriori informazioni sul simposio sono disponibili online: clicca qui

Programma provvisorio

Commenta con Facebook
Gigi Mattarelli

Gigi Mattarelli

Gigi Mattarelli è legale rappresentante dell'agenzia di pubblicità Grafikamente, oltre che giornalista pubblicista da oltre 20 anni, con una predilezione spiccata per la comunicazione sociale. E' direttore responsabile della neonata rivista "Percorsi Solidali" edita dalla stessa Grafikamente. Sposato con tre figli, nel tempo libero si occupa di volontariato all'interno del Lions Club e, quanto il tempo glielo permette, dà sfogo alle sue grandi passioni, ovvero la bicicletta, il tifo per l'Inter e la venerazione per un gruppo musicale "cult" italiano, i Nomadi. E' autore dei volumi "C'era un volta un re bisre, bisconte, binè..." che ricorda la figura di don Amedeo Pasini e "Forlì&dintorni su due ruote" (ovvero 20 percorsi in biciletta alla scoperta della Romagna). 

Lascia un Commento...