Un sondaggio spinge il Pd

Sabato al Vidia la presentazione della lista di centrosinistra

Il Pd ha un sondaggio e sarebbe anche molto buono. Saperne di più è impossibile. Anche perché Enzo Lattuca non ne parla. Ieri lo ha citato solo dopo le sollecitazioni dei cronisti. L’impressione è che il candidato del centrosinistra non lo voglia enfatizzare per evitare che qualcuno si possa sentire arrivato.


Enzo Lattuca

Nonostante sia giovane, Lattuca ha una discreta esperienza ed è consapevole che in queste elezioni nulla dovrà essere lasciato al caso. Anche perché  c’è un centrodestra e, soprattutto, una Lega con il vento in poppa e si deve tenere in considerazione che si voterà (al primo turno) lo stesso giorno delle Europee. Quindi il traino nazionale sarà  rilevante.

Non a caso Enzo Lattuca ha identificato l’avversario: non è Andrea Rossi, ma il “candidato della Lega”. L’obiettivo del candidato del centrosinistra è abbastanza chiaro: politicizzare il voto. Smontare sul nascere il tentativo di Rossi di spacciarsi per civico per cercare incursioni in un’area diversa. Non si è ben capito se questa strategia di Lattuca nasce da quello che è emerso dal sondaggio, oppure dai contatti quotidiani. Comunque sia, ha maturato la convinzione (e, forse, qualcosa di più) che a Cesena il giudizio sul governo e sulla Lega non è così buono come si potrebbe pensare. Difficile dire se questo sarà il refrain della campagna elettorale. Di certo lo sarà in questa fase.


Enzo Lattuca

Altra parola d’ordine sarà periferie. Lattuca sa che le elezioni non si vincono in centro, ma nelle periferie. Ed anche quello che questo sarà un elemento distintivo della sua campagna elettorale. E non è un caso che è stato scelto il Vidia per dare il via ufficiale alla campagna elettorale. L’appuntamento è per sabato pomeriggio.

È  vero che la discoteca di San Vittore è uno degli spazi più grandi che ci sono a disposizione. Ma il segnale che vuole dare Lattuca è un altro: Rossi si è presentato al Verdi (in centro), noi andiamo in periferia (San Vittore). Se glielo fai notare però  non lo conferma. Non lo farebbe neanche sotto tortura. Si limita a dire che il Vidia è “un luogo rock, conosciuto da diverse generazioni”. Poi, però, non manca di far notare che “Cesena va molto oltre il centro storico. Ci sono sessanta frazioni”.

Commenta con Facebook
Davide Buratti

Davide Buratti

Davide Buratti, giornalista professionista, fondatore della Cooperativa Editoriale Giornali Associati che pubblica il Corriere Romagna, di cui dal 1994 e per 20 anni è stato responsabile della redazione di Cesena. Oggi in pensione scrive di politica, economia e attualità a 360 gradi nel suo blog per Romagna Post. Per contatti utilizzate il box commenti sotto gli articoli. 

Lascia un Commento...