La Madonna del Fuoco a Forlì e gli altri eventi della settimana

FORLÌ: FESTA DELLA MADONNA DEL FUOCO 

Lunedì 4 febbraio 2019, per l’intera giornata, si svolgerà a Forlì la Festa della Madonna del Fuoco. All’interno della Cattedrale si susseguiranno le celebrazioni religiose mentre lungo le strade del centro storico saranno presenti le bancarelle degli ambulanti.
Partecipazione libera.  

FORLÌ: RICORDO DI MARIA LETIZIA ZUFFA 

Lunedì 4 febbraio 2019, alle ore 16.30, presso Orto del Brogliaccio, via Orto del Fuoco 1/a, Forlì, l’Associazione teatrale Malocchi&Profumi presenterà “La Signora del Teatro”, ricordo di Maria Letizia Zuffa a cura di Sabina Spazzoli. 
Ingresso libero. 

CASTIGLIONE DI RAVENNA: CORSO DI FILOSOFIA 

Lunedì 4 febbraio 2019, alle ore 18.30, presso la sede dell’Associazione Culturale Castiglionese Umberto Foschi, via Zattoni 2/a, Castiglione di Ravenna, Francesco Postiglione terrà una nuova lezione di filosofia dal titolo “La sintesi di Kant. La nuova metafisica trascendentale”.
Ingresso libero. Al termine apericena offerto dall’Associazione. 

FORLÌ: CHI È DI SCENA? INCONTRI SULLA STAGIONE DI PROSA 

Martedì 5 febbraio 2019, alle ore 17.30, presso il Ridotto del Teatro Diego Fabbri, via Delle Aste 10, Forlì, nell’ambito della rassegna “Chi è di scena? Incontri sulla stagione di prosa”, promossa dal Centro Diego Fabbri, Pietro Caruso, giornalista e saggista, terrà una conversazione su “La Classe” di Vincenzo Manna. Introdurrà l’incontro Anna Luisa Santinelli.
“Chi è di scena?” è la fatidica domanda che richiama tutti gli interpreti all’imminenza dello spettacolo. Con una serie di incontri, la rassegna intende mettere il pubblico in contatto diretto con l’evento della scena, ricostruendo testi, personaggi e letture che caratterizzano le opere della stagione di prosa presso il teatro Diego Fabbri di Forlì. Esperti e studiosi forniranno un’agile guida alla lettura dello spettacolo, “arricchendo” il gusto di assistere e di essere spettatori di un evento così universale e sempre nuovo qual è il teatro.
” La Classe” è un intenso spettacolo di teatro civile, che ha visto cooperare soggetti dei settori della ricerca (Tecné), della formazione (Phidia), della psichiatria sociale (SIRP) e della produzione di spettacoli dal vivo. Il progetto ha preso avvio da una ricerca condotta da Tecné, basata su circa 2.000 interviste a giovani tra i 16 e i 19 anni, sulla loro relazione con gli altri, intesi come diversi, e sul loro rapporto con il tempo, inteso come capacità di legare il presente con un passato anche remoto e con un futuro non prossimo.
Gli argomenti trattati nel corso delle interviste hanno rappresentato un importante contributo alla drammaturgia del testo scritto da Vincenzo Manna.
Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili. Per informazioni consultare il sito www.centrodiegofabbri.it

SAN MARTINO IN STRADA: PROIEZIONE DEL FILM “LADRI DI BICICLETTE”

Martedì 5 febbraio 2019, alle ore 21.00, presso il Cinema Saffi d’Essai, viale dellAppennino 480, San Martino in Strada, Forlì, per la rassegna “Il cinema ritrovato al cinema, verrà proiettato il film “Ladri di biciclette”
Ladri di biciclette è un film del 1948 diretto, prodotto e in parte sceneggiato da Vittorio De Sica. Girato con un’ampia partecipazione di attori non professionisti, prende lo spunto dal titolo dell’omonimo romanzo Ladri di biciclette (1946) di Luigi Bartolini, sebbene si tratti di un soggetto originale di Cesare Zavattini. È tuttora considerato un classico del cinema ed è ritenuto uno dei massimi capolavori del neorealismo cinematografico italiano.
Ingresso a pagamento. Per informazioni consultare il sito www.cinemasaffi.com

MELDOLA: DIRITTI VIOLATI. GENOCIDI NEL XX SECOLO 

Martedì 5 febbraio 2019, alle ore 21.00, presso la Sala Versari, Palazzo Dora Pamphili, piazza Orsini 12/e, Meldola, Mariaconcetta Favali e Gianluca Tomidei, a partire dalla presentazione del libro “Per non dimenticare e per amore di verità” di Bruno Stipcevich, terranno una conversazione storica su: “Diritti violati. Genocidi del XX secolo”. Introdurrà Cristina Bacchi, assessore alla cultura del Comune di Meldola. 
Ai partecipanti sarà consegnata in omaggio copia del libro. Ingresso libero. Per informazioni 0543490465 – 0543499452

FORLÌ: CILE E DESERTO 

Mercoledì 6 febbraio 2019, alle ore 16.00, presso la Sala Assemblee del Foro Boario, piazzale Foro Boario 7, Forlì, per la rubrica dedicata ai viaggi, Germana Zattini con l’ausilio di immagini relazionerà su “Cile e il deserto”.
L’incontro è promosso dall’AUSER. Ingresso libero. 

FORLÌ: PRESENTAZIONE DEL LIBRO “Il GENIO E IL DRAGONE. LEONARDO IN ROMAGNA”

Mercoledì 6 febbraio 2019, alle ore 18.30, presso il Circolo della Scranna, corso Garibaldi 80, Forlì, verrà presentato il libro “Il genio e il dragone. Leonardo in Romagna (1502)” di Paolo Cortesi, Società Editrice Il Ponte Vecchio. Interverrà l’autore. 
Leonardo da Vinci, nel 1502, è in Romagna al seguito di Cesare Borgia, figlio di papa Alessandro VI, che si sta creando un regno a spese dei signori locali. Leonardo è incaricato, con pieni poteri, di esaminare città e rocche e decidere gli eventuali lavori di consolidamento. Sarà un’esperienza breve (non dura neppure un anno), in cui Leonardo, che pure detesta la violenza e la guerra, “pazzia bestialissima”, esprime tutto il suo genio di osservatore e la sua straordinaria innovazione tecnologica.
Il libro racconta l’eccezionale parentesi romagnola di Leonardo; tratteggia le vite del maestro toscano e del crudele tiranno che si illuminano a vicenda per i forti, profondi contrasti.
La figura di Leonardo appare qui in tutta la sua meravigliosa, affascinante, irripetibile, umanissima grandezza.
Ingresso libero. 

CERVIA: QUADERNI DI VIAGGIO 

“Viaggiare è camminare verso l’orizzonte, incontrare l’altro, conoscere, scoprire e tornare più ricchi di quando si era iniziato il cammino”; questa frase dello scrittore Luis Sepúlveda è il motivo conduttore di una rassegna sui racconti fotografici di viaggio organizzata dalla Biblioteca Comunale di Cervia, via Circonvallazione Edoardo Sacchetti 111
Ecco le date in programma: mercoledì 6 febbraio 2019, Giancarlo Amadori racconterà la sua meravigliosa pedalata in Madagascar, la grande isola africana, assieme alla Onlus italiana Averiko; mercoledì 20 febbraio, Stefano Randi presenterà “East Coast / West Coast” che unisce idealmente le due coste degli Stati Uniti, da New York alla California; mercoledì 6 marzo 2019, Daniela Poggiali racconterà, in occasione della Festa della Donna, “Rajastan”, luoghi e donne di una grande terra di confine tra India e Pakistan.
Orario di inizio ore 20.45. Ingresso libero. 

FORLÌ: PRESENTAZIONE DEL LIBRO DI POESIE “OLTRE IL SENTIERO”

Giovedì 7 febbraio 2019, alle ore 18.00, presso il il Jump cafè, verrà presentata l’ultima raccolta di poesie di Moreno Zoli il cui ricavato sarà devoluto ai progetti a favore di adulti e bambini con diabete realizzati dall’associazione Diabete Romagna Onlus. 
Presenterà l’opera il giornalista  e scrittore Marco Viroli. Leggerà una selezione di poesie l’attrice Laura Mazzotti.
Questa nuova raccolta di poesie spazia dal racconto del sociale, alla bellezza della natura, fino al dono dell’amore.
Ingresso libero.  

FORLÌ: HO UN ARCOBALENO IN TESTA 

Giovedì 7 febbraio 2019, alle ore 18.00, presso il Ridotto del Teatro Diego Fabbri, via Delle Aste 10, Forlì, per la rassegna “Incontri”, proposta da Accademia Perduta/Romagna Teatri, sarà presentato il libro “Ho un arcobaleno nella testa” di Mariavittoria Andrini. Nel testo, che sarà presentato dall’autrice insieme al giornalista Pietro Caruso, il poeta romagnolo Olindo Guerrini si racconta e incontra, fra realtà e finzione, Pellegrino Artusi, Lorenzo Stecchetti, Argia Sbolenfi, ecc. 
Guerrini seppe animare con spirito goliardico la vita culturale emiliano-romagnola e italiana di fine Ottocento tra polemiche anticlericali e beffe letterarie che ancora oggi conservano inalterato il loro vigore.
Nell’ambito della presentazione, gli attori Fiorella Buffa e Fabio Bussotti eseguiranno una lettura teatrale del libro accompagnati dai suoni di Francesca Masotti. 
L’incontro dell’autrice con Olindo Guerrini avvenne nel 2012 quando propose la riedizione del libro “L’arte di utilizzare gli avanzi della mensa”, pubblicato per la prima volta nel 1918, due anni dopo la morte dell’autore. Da allora in Mariavittoria Andrini è nata una profonda curiosità di approfondire la conoscenza con questo personaggio così poliedrico e del quale non sono note le sue opere, a parte la celebre produzione di sonetti e poesie a firma Lorenzo Stecchetti.
Nel 2016 Mariavittoria Andrini ripropose Ricordi autobiografici (pubblicato da Zanichelli nel 1917 e scritto dagli amici di Guerrini), arricchito da numerose nuove testimonianze che approfondiscono diversi aspetti di Guerrini.
Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili. 

SAN PIETRO IN VINCOLI DI RAVENNA: DANTE, BÊDM A ME…

Giovedi 7 febbraio 2019, alle ore 20.45, presso la Sala Comunale, via Pistocchi 41/a, San Pietro in Vincoli, Ravenna, Nevio Spadoni, accompagnato dai musicisti Stefano Martini ed Egidio Collini, interpreterà il monologo delirante del contadino davanti al ritratto del Sommo Poeta dal titolo “Dante, bêdm a me..”.
Ingresso libero.  

FORLÌ: PRIMA DI TUTTO LA CARITÀ

Venerdì 8 febbraio 2019, alle ore 20.45, nella chiesa di Ravaldino, corso Diaz 105, Forlì, si svolgerà un incontro ecumenico dal titolo “Prima di tutto la carità”, promosso dal Circolo Acli “Oscar Romero” e dall’Unità pastorale delle parrocchie del centro storico.     
Fra le tante donne che hanno offerto una forte testimonianza del Vangelo con la loro fede in Dio verranno presentate le figure di Suor Clelia Merloni, cattolica, Ellen Withe, avventista, Maria regina di Romania, ortodossa.
Introdurrà Pierantonio Zavatti. Interverranno: don Sergio Sala, Roberta Castagnoli, padre Florin Hanis, Nicoleta Muntianu, Rolando Rizzo.
Partecipazione libera.              

CASTIGLIONE DI RAVENNA: CONCERTO PER LA REPUBBLICA ROMANA 

Venerdì 8 febbraio 2019, presso la Sala Tamerici, via Vittorio Veneto 21, Castiglione di Ravenna, Raffaello Bellavista, pianista e baritono, e Giulia Ricci, pianista, eseguiranno un concerto in ricordo della Repubblica Romana (9 febbraio 1849 – 9 febbraio 2019). 
Prima del concerto porteranno il saluto gli organizzatori: Carlo Simoncelli, presidente della Cooperativa “Goffredo Mameli”, Luciano Zignani, presidente dell’Associazione Culturale Castiglionese “Umberto Foschi”, ed Eugenio Fusignani, vice sindaco di Ravenna e presidente della Fondazione Museo del Risorgimento. Interverrà inoltre Pietro Caruso, direttore de “Il Pensiero Mazziniano”, su “I valori costituzionali eterni della Repubblica Romana”.
Ingresso libero. 

FORLÌ: TRIBUTO AI NOMADI 

Venerdì 8 febbraio 2019, presso Naima Club Forlì, via Somalia 2, nell’ambito della rassegna Italian Tribute Band il gruppo musicale “Gli Aironi” renderà omaggio ai Nomadi.
Apertura sala ore 21.00; inizio concerto ore 22.00
Ingresso 10 euro. Per informazioni e prenotazioni 3474300568.

FORLÌ: AGL’IÈ TÒTI SCHIUCHÈZI 

Venerdì 8 febbraio 2019, alle ore 21,00, presso la Sala San Luigi, via Luigi Nanni 12, Forlì, la Compagnia T.P.R. Doppio Gioco di Faenza metterà in scena la commedia dialettale romagnola “Agl’iè tòti schiuchèzi”, tre atti della compagnia. 
Ingresso a pagamento. Per informazioni e prenotazioni 3713204890.

CASA DELLE AIE DI CERVIA: I FAVOLOSI ANNI SESSANTA 

Venerdì 8 febbraio 2019, alle ore 21.00, presso il Teatrino della Casa delle Aie di Cervia, via Aldo Ascione 4, si svolgerà una serata dedicata ai favolosi anni Sessanta quando avvenne la “grande trasformazione” della Riviera romagnola caratterizzata dal turismo di massa, dalla nascita di molti locali da ballo e dalla musica in voga in quegli anni. L’itinerario storico-musicale sarà a cura di Gastone Guerrini e Eugenio Fantini. Verranno proiettate immagini d’epoca e sarà presentato il libro “So happy togheter – Così felici insieme” di Giorgio Mambelli, Risguardi Editore. 
Ingresso libero. 

FORLÌ: VISITA GUIDATA ALLA CHIESA DEL SUFFRAGIO 

Sabato 9 febbraio 2019, alle ore 16.30, presso la Chiesa del Suffragio, piazza Saffi angolo corso della Repubblica, Forlì, don Paolo Giuliani condurrà una visita guidata alla scoperta del settecentesco luogo di culto. La costruzione dell’edificio risale al 1723, anche se per lungo tempo i lavori di costruzione rimasero incompiuti, in modo particolare la facciata, che venne terminata solo nel 1933. La chiesa è a pianta ellittica, mentre lo spazio interno viene scandito da pilastri e colonne. Sia esternamente sia internamente l’attenzione del visitatore cade sulla cupola che, imponente e slanciata, presenta ancora affreschi di Jacopo Guarana e quadrature di Serafino Barozzi. Sull’altare maggiore è conservata la Visitazione e i Santi Francesco Saverio e Giovanni Nepomuceno di Filippo Pasquali. L’organo è stato costruito da Gaetano Callido nel XVIII secolo.
Molto interessante è il fatto che la chiesa forlivese richiama molto per la pianta ellittica, la romana chiesa di Sant’Andrea al Quirinale di Roma. 
Partecipazione libera. 

FORLÌ: INAUGURAZIONE DELLA MOSTRA “LA PRIMA CARITÀ AL MALATO È LA SCIENZA”

Sabato 9 febbraio 2019, alle ore 18,00,  presso la Sala Pieratelli dell’Ospedale Morgagni-Pierantoni di Forlì, via Carlo Forlanini 34, si terrà l’inaugurazione della mostra “La prima carità al malato è la scienza. Giancarlo Restelli, un cardiochirurgo appassionato dell’uomo”. 
La mostra rimarrà visitabile fino al 15 febbraio dalle 9,00 alle 18,00.
Giancarlo Rastelli (1933-1970) è stato un cardiochirurgo e scienziato italiano, inventore delle tecniche Rastelli 1 e Rastelli 2, usate ancora oggi per migliaia di casi di bambini con problemi cardiaci. Deceduto a 37 anni per un linfoma, Rastelli visse una vita “normale”, dedicata alla famiglia, alla cura di piccoli pazienti, e al coraggioso affronto della sua letale malattia. Eccellendo nella ricerca, vinse uno stage presso la Mayo Clinic, uno dei maggiori centri di ricerca degli Stati Uniti, dove rimase e lavorò fino alla morte. Convinto che la competenza clinica e condivisione umana fossero complementari, espresse questa convinzione in una frase che ha dato il titolo alla mostra a lui dedicata: “La prima carità al malato è la scienza”. 
All’evento di inaugurazione della mostra interverranno Marcello Galvani, primario Cardiologia dell’Ospedale Morgagni-Pierantoni di Forlì, Chiara Locatelli, neonatologa dell’Ospedale S. Orsola di Bologna e Andrea Pace, laureando in Medicina e Chirurgia e curatore della mostra.
Ingresso libero. 

FORLÌ: CORRADO GIUFFREDI CLARINET ENSEMBLE

Sabato 9 febbraio 2019, alle ore 20.30, presso l’ex Chiesa di San Giacomo, piazza Guido da Montefeltro, Forlì, si terrà un concerto del Corrado Giuffredi Clarinet Ensemble. 
Corrado Giuffredi, diplomatosi al Conservatorio di Parma con il massimo dei voti e la lode, è primo clarinetto solista dell’Orchestra della Svizzera Italiana. Con l’Orchestra Filarmonica della Scala ha partecipato a numerosi concerti nei festival internazionali più prestigiosi sotto la direzione di Riccardo Muti e Daniel Baremboim. Si è esibito in Israele ed al Festival di Pentecoste di Salisburgo. Nel repertorio cameristico vanta importanti collaborazioni con famosi musicisti. È docente di clarinetto all’Istituto Musicale Superiore di Modena e ai corsi di perfezionamento di Città di Castello
Il Corrado Giuffredi Clarinet Ensemble è composto da musicisti che si sono formati presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali di Modena nella scuola di Corrado Giuffredi. I suoi componenti vantano numerosi premi e riconoscimenti in concorsi nazionali ed internazionali. Sono attivi in ambito musicale sia come insegnanti che come prime parti di importanti orchestre. Molto attivi anche in ambito cameristico hanno partecipato a numerose rassegne.
Ingresso a pagamento. Per informazioni e prenotazioni consultare il sito www.amicidellarte.info

CUSERCOLI: STORIE A CENA 

Sabato 9 febbraio 2019, alle ore 20.30, presso il Castello di Cusercoli, si svolgerà una serata dal titolo “Storie a cena” che prevederà una cena su prenotazione (costo 25 euro) abbinata al racconto che proporrà Giancarlo Lombardi dal titolo “La Rosina di Cusercoli e Ramberto il conticino di Ghiaggiolo”, un’antica tragica vicenda. 
Per informazioni e prenotazioni 3396040349 – 3472423580

DOVADOLA: CUORE DI MAMMA 

Sabato 9 febbraio 2019, alle ore 21.00, presso il Teatro Comunale di Dovadola, piazzale della Vittoria 3, il Teatro delle Forchette metterà in scena lo spettacolo “Cuore di mamma” di Massimiliano Bolcioni. 
 Un orrore preludio ad un altro orrore. Esattamente poco prima dell’inizio della seconda guerra mondiale, Leonarda Cianciulli meglio nota come “La Saponificatrice di Correggio” inizia la sua catena di delitti anticipando in naturalità nell’uccidere la nefanda programmazione nazista di sterminio, e quasi come una “copia” in miniatura di tutta una ideologia  porta avanti la sua storia di orrori e saponette nella speranza che i suoi delitti possano,anacronisticamente, come estremo sacrificio alla Morte stessa, evitare la guerra in procinto di esplodere. Una lucida follia singola, che diviene premonizione di una follia sociale destinata a incidere un solco profondo nella Storia recente. Di questo parla fondamentalmente “Cuore di mamma”, che non vuole essere un testo teatrale biografico ma un pretesto per parlare di altro e di più ampio che di un singolo criminale.
Ingresso a pagamento. Per informazioni e prenotazioni 3397097952, oppure consultare il sito www.teatrodelleforchette.it

FORLÌ: COMMERCIANTI PER UN GIORNO 

Domenica 10 febbraio 2019, presso i padiglioni della Fiera di Forlì, via Punta di Ferro, si svolgerà per l’intera giornata Commercianti per un giorno. 
Alla manifestazione saranno presenti con uno stand anche i soci del Lions Club Forlì Host. Nell’occasione metteranno in vendita oggetti usati in ottimo stato come bigiotteria, foulard, cravatte, sciarpe, occhiali da sole, macchine fotografiche, radio, telefoni, casalinghi, giocattoli, abbigliamento bambini e adulti.  
Il ricavato delle vendite sarà destinato all’acquisto di un autoveicolo da donare all’IOR da utilizzare per il trasporto delle persone malate da casa al luogo di cura e viceversa. 

BERTINORO: PRESENTAZIONE DEL LIBRO “ERMETE NOVELLI SUBLIME GUITTO”

Domenica 10 febbraio 2019, alle ore 15.30, presso il Teatro dell’ex seminario, piazza Novelli, Bertinoro, nell’ambito dei Pomeriggi del Bicchiere verrà presentato il libro “Ermete Novelli sublime guitto” di Paolo Persiani, Società Editrice Il Ponte Vecchio. 
Per il momento del vino e dei sapori saranno presenti la Latin American Ensemble, composta da Elisa Venturini, flauto, Alessandro Grilli, pianoforte, Giacomo Rocchi, percussioni, e l’Enoteca Bistrot Colonna. 
Ingresso libero. 

PREDAPPIO: PROIEZIONE DEL FILM “L’ULTIMA SPIAGGIA”

Domenica 10 febbraio 2019, alle ore 16.30, presso il Teatro Comunale di Predappio, via Marconi 13, verrà proiettato, in occasione del Giorno del Ricordo, il film “L’ultima spiaggia” di Alessandro Quadretti. Seguirà incontro e dibattito col regista
“Pola fra la strage di Vergarolla e l’esodo” è l’ultimo film del regista forlivese Alessandro Quadretti, 42 anni, prodotto da Officinemedia in collaborazione con il Libero Comune di Pola in Esilio. 
Come già sperimentò nel documentario “4 agosto 1974. Italicus, la strage dimenticata”, Quadretti ricostruisce e racconta, insieme con Domenico Guzzo, storico esperto di terrorismo che è co-sceneggiatore, una tragedia rimasta per decenni ai margini della memoria collettiva italiana. Anche perché legata a doppio filo con la “scomoda” questione dell’esodo istriano-dalmata. Quadretti affronta una vicenda che fa parte del suo vissuto familiare, con il padre esule polesano e il nonno materno inserito nella lista dei probabili infoibati.
Il regista scava con delicata lucidità nei ricordi dei pochi sopravvissuti. Il 18 agosto 1946, a guerra finita, sulla spiaggia di Vergarolla a Pola l’esplosione di diversi ordigni bellici provocò la morte di oltre ottanta italiani, tra i quali molti bambini, riuniti per assistere alle tradizionali gare notatorie della Società sportiva Pietas Julia. Ma la strage, pur rappresentando il più sanguinoso attentato nella storia dell’Italia repubblicana, è praticamente assente nella storiografia nazionale o, come sostiene Quadretti, è “quella più nascosta, dimenticata e rimossa: la “guerra fredda” e gli steccati ideologici hanno sepolto per decenni un evento che ha segnato e stimolato, a pochi mesi dal febbraio del ’47, l’esodo giuliano-dalmata”. Solo negli ultimi anni infatti si è cominciato a parlare di quanto accade quel 18 agosto 1946, anche grazie allo spettacolo teatrale di grande successo del cantautore e attore Simone Cristicchi. E proprio l’artista romano ha sostenuto il documentario di Quadretti sia con un contributo attraverso la campagna di raccolta di fondi lanciata a livello nazionale, sia con una propria interpretazione del brano “Magazzino 18” per il film.
Ingresso libero. 

FORLÌ: MOZART A LONDRA 

Domenica 10 febbraio 2019, alle ore 17.00, presso la Sala Sangiorgi, corso Garibaldi 98, Forlì, per la terza edizione del Festival “Magicamente Mozart”, si terrà un incontro-concerto dal titolo “Mozart a Londra”, parole e musica con Davide Farinelli, relatore, Yuri Ciccarese, flauto, Filippo Pantieri, clavicembalo. Durante il corso dell’incontro sarà presentato il libro “Mozart a Londra” e verranno eseguite musiche di Johann Sebastian Bach e Wolfgang Amadeus Mozart. 
Ingresso libero. 

RAVALDINO IN MONTE: CONCERTO DI CRISTIANO CALCAGNILE 

Domenica 10 febbraio 2019, alle ore 18.00, presso Area Sismica, via Le Selve 23, Ravaldino in Monte, Forlì, si terrà un concerto di Cristiano Calcagnile, batteria, percussioni, dal titolo “ST()MA”.
ST()MA è la soglia, l’interstizio tra ciò che sta dentro e ciò che sta fuori, è luogo di passaggio e di metamorfosi. ST()MA è il primo lavoro in solo di Cristiano Calcagnile: nato come suite musicale ed evolutosi in un lavoro in cui musica e immagini si integrano in piena sinergia. La genesi di questo lavoro è di natura biografica: nasce infatti dall’esigenza di sublimare in un atto creativo dal potere catartico, una personale esperienza di perdita. È un progetto sul tema della trasformazione.
Cristiano Calcagnile è un musicista dal percorso già luminoso, iniziato fin dagli studi, entrando a far parte appena ventenne della prestigiosa classe di percussioni di David Searcy, Mike Queen e Jonathan Scully. Alterna il repertorio contemporaneo alle forme di improvvisazione e jazzistiche. 
Fa parte della formazione di Rob Mazurek Immortal Birds Bright Wings, il cui battesimo si è svolto al Forlì Open Music del 2017.
Ingresso 10 euro. Area Sismica è un circolo Arci. Per informazioni consultare il sito www.areasismica.it

SEGNALAZIONE:

FORLÌ: MOSTRA FOTOGRAFICA “ARCHITETTURE”

Sarà visitabile fino al 10 febbraio 2019, presso la sala XC Pacifici, Piazza Saffi 8, Forlì, la mostra fotografica “Architetture” promossa del Foto Cine Club Forlì. Nella mostra, inaugurata da Gabriele Zelli, sono esposte le fotografie dei soci che hanno come tema l’architettura nella più vasta eccezione del termine; una disciplina che ha come scopo l’organizzazione dello spazio a qualsiasi scala, ma principalmente quella in cui vive l’essere umano. Da quando l’uomo ha avuto capacità cognitive tali da potersi organizzare in civiltà, l’architettura è sempre esistita. È nata anzitutto per soddisfare le necessità biologiche dell’uomo quali la protezione dagli agenti atmosferici, e proprio per questo è tra le discipline maggiormente presenti in tutte le civiltà. Solo in un secondo momento, con lo sviluppo della divisione del lavoro nella società, alla funzione primaria vennero aggiunte funzioni secondarie in numero sempre crescente.
Nelle foto in mostra sarà possibile ammirare molti esempi di architetture fotografati in giro per il mondo, partendo comunque dalla città di Forlì. 
La mostra resterà aperta secondo i seguenti orari: martedì, mercoledì, giovedì, venerdì 10.00 – 12.00, lunedì 4, sabato 9 e domenica 10 febbraio 10.00 – 12.00 e 15.30 – 18.30
Ingresso libero. 

FORLÌ: MOSTRA “MARIA SENTIERO DI LUCE”

Sarà visitabile fino al 10 febbraio la mostra “Maria sentiero di luce” allestita presso la Chiesina del Miracolo, via Leone Cobelli, Forlì. Sono esposte le opere del pittore e scultore Giuliano Giuliani e quelle in cartapesta di Giorgio Bedei.
La mostra, allestita in occasione della Festa della Madonna del Fuoco, rimarrà aperta secondo i seguenti orari: sabato e domenica 10.30 – 12.00 e 16.00 – 18.30; stessi orari per lunedì 4 febbraio. 
Ingresso libero.  

FORLÌ: MOSTRA “NUOVE MEMORIE DELLA PERSECUZIONE”

Sarà visitabile fino al 15 febbraio 2019, presso l’Archivio di Stato Forlì-Cesena, sede di Forlì, via dei Girolimini 6, la mostra “Nuove memorie della persecuzione” a cura di Franco D’Emilio e Paolo Poponessi. 
La mostra approfondisce alcuni aspetti della persecuzione antiebraica in Italia, prima sotto il regime fascista, poi sotto la Repubblica Sociale Italiana, grazie a interessante materiale documentario, in parte proveniente dal collezionismo privato forlivese, tra cui alcuni numeri di un raro periodico dell’epoca “Il Giornalissimo”, antecedente al più noto “La Difesa della Razza”.
Per informazioni e prenotazioni 054331217www.archiviodistato.forli-cesena.it

Commenta con Facebook
Gabriele Zelli

Gabriele Zelli

Gabriele Zelli è nato a Forlì il 5 marzo 1953. Da circa trent'anni si occupa in modo continuativo di cultura, sport e di attività sociali. Per Romagnapost, insieme a Marco Viroli, cura una rubrica intitolata "pillole forlivesi" dedicate alla storia della città. 

Lascia un Commento...