Le celebrazioni della Giornata della Memoria e gli altri eventi della settimana

FORLÌ: APPUNTAMENTI IN OCCASIONE DEL GIORNO DELLA MEMORIA 

Per la giornata di lunedì 28 gennaio saranno in programma le manifestazioni promosse in occasione della Giornata della Memoria, istituita in ricordo dello sterminio e delle persecuzioni del popolo ebraico e dei deportati militari e politici italiani nei campi nazisti. Il calendario della giornata prevede per le ore 9.30, presso il  parco della Resistenza, ingresso viale Spazzoli, Forlì, la  deposizione di una corona di alloro al Monumento ai Caduti nei lager nazisti e in tutte le prigionie. Interverranno Davide Drei, sindaco di Forlì, e Alexander Fiorentini, studente. Renderà gli onori un picchetto del 66° Reggimento Fanteria Aeromobile “Trieste”. 
Alle ore 10.30, presso l’Auditorium Intesa Sanpaolo, ex Cassa dei Risparmi, via Flavio Biondo 16, si terrà un incontro pubblico promosso in collaborazione con la Consulta provinciale studentesca sul Giorno della Memoria. Interverranno: Luciano Caro, rabbino di Ferrara e delle Romagne, Cesare Mosè Finzi, testimone delle persecuzioni razziali, Lorenzo Garattoni, studioso, gli studenti degli istituti superiori di ritorno dal viaggio ad Auschwitz. 
Nell’occasione saranno consegnate Medaglie d’Onore ai cittadini italiani, militari e civili, deportati nei lager nazisti, o destinati al lavoro coatto per l’economia di guerra, e ai familiari delle vittime. 
La mattinata terminerà alle ore 12.30, presso la Caserma De Gennaro, viale Roma 151, dove si svolgerà la cerimonia di scoprimento della targa della Memoria a ricordo della “Brigata Ebraica” che durante il Secondo conflitto mondiale fu ospitata per un breve periodo in quel luogo. Insieme alle autorità forlivesi interverrà Harel Taggar, addetto alla difesa presso l’Ambasciata di Israele in Italia. 
Alla sera di lunedì 28 la chiesa di Sant’Antonio Abate, corso Diaz 105, ospiterà una lettura pubblica dal titolo “Donne del ‘900” su quattro figure femminili che hanno vissuto la Shoah: Regina Jonas, Edith Stein, Ceja Stoika e Liliana Millu, queste ultime due sopravvissute ai campi di concentramento. 
Testo teatrale redatto da Piero Stefani, biblista ed ebraista. Parteciperà il Coro di Sant’Antonio Abate in Ravaldino. 
Tutti gli eventi sono a partecipazione libera. 

FORLÌ: MUSICA NEL SANGUE, LA STORIA DI ANTIGONE 

lunedì 28 gennaio 2019, alle ore 18.00, presso il Ridotto del Teatro Diego Fabbri, via Delle Aste 10, Forlì, Daniela Piccari, voce, Dimitri Sillato, pianoforte, Andrea Bassi, contrabbasso, saranno i protagonisti di un incontro-evento dal titolo “Musica nel sangue, la storia di Antigone”.
Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili. 

CASTIGLIONE DI RAVENNA: CORSO DI FILOSOFIA 

Lunedì 28 gennaio 2019, alle ore 18.30, presso la sede dell’Associazione Culturale Castiglionese Umberto Foschi, via Zattoni 2/a, Castiglione di Ravenna, Francesco Postiglione terrà una nuova lezione di filosofia dal titolo “Cartesio e il metodo induttivo”.
Ingresso libero. Al termine apericena offerto dall’Associazione. 

FORLÌ: NOTE DI RICORDO 

Lunedì 28 gennaio 2019, alle ore 20.30, presso il Teatro Diego Fabbri, corso Diaz 47, Forlì, l’Orchestra Bruno Maderna e l’Orchestra Conservatorio “Maderna” di Cesena, dirette da Filippo Maria Bressan, terranno un concerto in occasione del Giorno della Memoria dal titolo “Note di ricordo”. Verrà eseguito Sinfonia n. 1 “Il Titano” di Gustav Mahler. 
 I biglietti della serata sono in vendita presso la biglietteria diurna del teatro Diego Fabbri, in via delle Aste 18 dal martedì al sabato nelle seguenti fasce orarie: 11.00-13.00; 16.00-19.
La prevendita serale apre alle 19.30 la sera del Concerto presso la sede dello stesso. 
Per qualsiasi informazione: www.orchestramaderna.it– www.amicidellarte.info.

FORLÌ: DEGAS. PASSIONE E PERFEZIONE 

Lunedì 28, martedì 29, mercoledì 30 gennaio 2019, alle ore 21.00, presso il Cinema Astoria, viale dellAppennino 313, Forlì, verrà proiettato il film “Degas. Passione e perfezione”
Il film evento offre una visione unica sulla vita personale e creativa di Degas, indagando la sua relazione con il movimento impressionista, la sua fascinazione per la danza e i problemi di vista che lo attanagliarono sin dagli anni novanta del XIX secolo. Gli spettatori scopriranno così la storia della sua ossessiva ricerca della perfezione attraverso la sperimentazione di nuove tecniche e lo studio dei maestri del passato, tra cui artisti del Rinascimento italiano e pittori contemporanei come Ingres e Delacroix. Uno studio che cominciò sin dal suo personale Grand Tour in Italia e che si sviluppò anno dopo anno grazie alle continue frequentazioni di gallerie e musei parigini, primo tra tutti il Louvre.
Come spiega lo storico francese Daniel Halévy, Edgar Degas (1834-1917) era un lavoratore indefesso e quasi sempre insoddisfatto che teneva la maggior parte delle sue opere nascoste in scatole: le estraeva solo quando era costretto a venderle per vivere.
Ingresso a pagamento. Per informazioni consultare il sito www.cinemastoria.it

FORLÌ: GLI ANTICHI ERBARI ILLUSTRATI 

Martedì 29 gennaio 2019, alle ore 20.45, presso la sede dell’Associazione Oltre il Giardino, via Andrelini 59, Forlì, Giancarlo Marconi, chimico e appassionato naturalista terrà una conversazione su “Gli antichi erbari illustrati: l’iconografia botanica fra alchimia e farmacopea”.
Ingresso libero. Per informazioni consultare il sito oltreilgiardinoforli.wordpress.com

FORLÌ: OCCUPY THIS MUSIC. CANZONE E PROTESTA DA BOB DYLAN AI RAGE AGAINST THE MACHINE

Martedì 29 gennaio 2019, alle ore 21.00, presso il Teatro Giovanni Testori, via Vespucci 13, Forlì, sarà in programma una lezione concerto dal titolo “Occupy this music. Canzone e protesta da Bob Dylan ai Rage Against The Machine” di e con Francesco Giardinazzo e con il “Featuring Riot Power Trio” composto da Massimo Marches, Francesco Preziosi, Marco Montebelli. 
Una produzione Elsinor Centro di produzione teatrale. 
Qualcuno ha scritto che la rivoluzione non è un pranzo di gala, e perciò non ci può essere nemmeno un’orchestrina che intona melodie d’altri tempi. La musica rock ha saputo raccontare e incarnare i cambiamenti e le idee che hanno attraversato la cultura popolare a partire dagli anni del secondo dopoguerra. Non solo canzoni d’amore (o perlomeno sempre e solo “sex, drugs & R’n’r), ma anche canzoni di rabbia e di protesta per le cose che non cambiano o che devono cambiare solo attraverso una consapevolezza collettiva, una modificazione senza precedenti che non trova riscontro nelle epoche passate e che proprio per questa ragione occupa un posto di rilievo nel linguaggio del nostro presente.
Ingresso a pagamento. Per informazioni e prenotazioni 0543722456.

FORLÌ: CHI ERA CARMEN SILVESTRONI?

Mercoledì 30 gennaio 2019, alle ore 16.00, presso la Sala Assemblee del Foro Boario, piazzale Foro Boario 7, Forlì, Rosita Silvestroni ricorderà con l’ausilio di immagini Carmen Silvestroni, un’artista speciale. 
L’incontro è promosso dall’AUSER. Ingresso libero. 

FORLÌ: PRESENTAZIONE DEL LIBRO “CONDOTTIERI IN ROMAGNA”

Mercoledì 30 gennaio 2019, alle ore 18.30, presso il Circolo della Scranna, corso Garibaldi 80, Forlì, verrà presentato il libro “Condottieri di Romagna. Il Duecento e il Trecento” di 
Sergio Spada, Società Editrice Il Ponte Vecchio. Interverrà l’autore. 
Il fenomeno delle condotte e delle compagnie di ventura incise profondamente sulle vicende politiche, sociali, economiche del secondo medioevo e della prima età moderna. In realtà le radici del mondo dei condottieri si svilupparono già nell’alto medioevo e la sua evoluzione si estese fino alle soglie dell’età dei lumi. La storiografia si è trovata spesso divisa sulla valutazione di questo fenomeno, partendo dalle riflessioni decisamente negative di personalità dell’epoca come il Machiavelli o il Guicciardini, dalle fascinose per quanto dettagliate ricostruzioni biografiche della prima metà di un Ottocento romantico e risorgimentale, fino all’interpretazione strumentale operata con gli accenti propri della retorica di regime nel periodo fascista. In questi ultimi decenni studiosi come Larner, Mallet o Cardini hanno suggerito una lettura più asciutta e realistica del ruolo che i venturieri ricoprirono nella storia della nostra penisola.
La Romagna fu una fucina di condottieri (basti pensare ad Uguccione della Faggiola, ad Alberico da Barbiano o a Muzio Attendolo Sforza, per limitarsi al periodo preso in esame in questo primo volume, cioè i secoli XIII e XIV) e di mercenari come i temuti e ricercati “brisighelli”, ma fu anche teatro del passaggio e delle imprese di quasi tutte le grandi compagnie che percorsero l’Italia. 
Le pagine del libro vogliono delineare i ritrattidei romagnoli che al mestiere delle armi dedicarono tutta la loro vita, nel bene e nel male, senza cedere alle lusinghe delle corti o al gusto del potere.
Ingresso libero. Al termine per chi desidera fermarsi buffet a 13 euro. 

FORLÌ: PROIEZIONE DELL’OPERA “LA TRAVIATA”

Mercoledì 30 gennaio 2019, alle ore 19.45, presso il Cinema Astoria, viale dellAppennino 313, Forlì, verrà proiettata “La traviata” di Giuseppe Verdi, una delle opere più popolari al mondo, verrà trasmessa nei cinema italiani in diretta via satellite dalla Royal Opera House di Covent Garden di Londra. 
“La traviata” propone un cast d’eccellenza che include uno dei volti più amati della Royal Opera, Plácido Domingo. L’opera racconta la storia della cortigiana parigina Violetta (Ermonela Jaho) e del suo tragico amore proibito con Alfredo Germont (Charles Castronovo). Il loro romantico idillio in campagna termina improvvisamente quando Giorgio (Domingo), il padre di Alfredo, scioccato dalla loro relazione scandalosa, convince Violetta a lasciare Alfredo per il bene della sua famiglia, pur sapendo che Violetta è seriamente malata. Alfredo, sconvolto, viene a conoscenza della verità solo quando Violetta è ormai sul letto di morte.   
L’opera contiene alcune delle arie più memorabili di Verdi come ‘Sempre libera’ e ‘Addio del passato’, esempi eccellenti del lirismo accattivante dell’opera italiana. 
Ingresso a pagamento. 

FORLÌ: SERATA DEDICATA ALL’ESCURSIONISMO 

Il Gruppo Trekking Forlì organizzerà, in collaborazione con il negozio Capo Nord, per mercoledì 30 gennaio 2019, alle ore 20.30, una serata dedicata all’escursionismo in ambiente invernale (equipaggiamento, nozioni di progressione su sentiero innevato e utilizzo dei sistemi di sicurezza).
Il negozio CAPO NORD si trova in via Luigi Napoleone Bonaparte, 50, Forlì.
Per informazioni 0543370805.

CASA DELLE AIE DI CERVIA: SERATA MUSICALE 

Venerdì 1 febbraio 2019, alle ore 21.00, presso il Teatrino della Casa delle Aie di Cervia, via Aldo Ascione 4, si svolgerà una serata musicale con “I Pitoni” (Gigi e Gianni) che eseguiranno musica anni ’60, ’70, ’80.
Ingresso libero. 

FORLÌ: AMÔR 

Venerdì 1 febbraio 2019, alle ore 21.00, presso la Sala San Luigi, via Luigi Nanni 12, Forlì, la Compagnia La Rumagnôla C.D.T di Bagnacavallo metterà in scena la commedia dialettale romagnola “Amôr”, due atti di Enrico Lasi.
Ingresso a pagamento. Per informazioni e prenotazioni 3713204890 dalle 18.00 alle 21.00.

GALEATA: DA QUESTA PARTE DEL MARE 

Venerdì 1 febbraio 2019, alle ore 21.15, presso il Teatro Carlo Zampighi di Galeata, Giuseppe Cederna metterà in scena lo spettacolo “Da questa parte del mare” di Gianmaria Testa. 
Da questa parte del mare è il libro della vita di Gianmaria Testa, arrivato in libreria postumo edito per Giulio Einaudi Editore con prefazione di Erri De Luca. È il racconto dei pensieri, delle storie, delle situazioni che hanno contribuito a dar vita ad ognuna delle canzoni dell’album omonimo, ed è un po’, anche, inevitabilmente, il racconto di Gianmaria stesso e delle sue radici. È il racconto dei grandi movimenti di popolo di questi anni, ma è anche il racconto delle radici e della loro importanza. Radici che non sono catene, ma sguardi lunghi. 
Ingresso a pagamento. Per informazioni e prenotazioni 3383169741

FAENZA: VISITA AGLI ANTICHI ERBARI 

Sabato 2 febbraio 2019, alle ore 10.00, presso la Biblioteca Comunale di Faenza, via Manfredi 14, promossa dall’Associazione Oltre il Giardino si svolgerà una visita guidata agli antichi Erbari esposti in occasione della mostra “Fiorir di libri”.
Per informazioni consultare il sito oltreilgiardinoforli.wordpress.com.

FORLÌ: PRESENTAZIONE MEDAGLIE COMMEMORATIVE DI AURELIO SAFFI E DI FULCERI PAULUCCI DI CALBOLI 

Sabato 2 febbraio 2019, alle ore 10.30, presso la Sala contrattazioni della Fiera di Forlì, via Punta di Ferro, il Circolo Filatelico-Numismatico, in occasione del bicentenario della morte di Aurelio Saffi e del centenario di Fulceri Paulucci di Calboli, presenterà le medaglie commemorative dedicate ai due importanti personaggi forlivesi.
Interverranno: Davide Drei, sindaco di Forlì, Sara Samorì, assessore del Comune di Forlì, Angelo Ranzi, pittore e scultore, Mario Proli, storico, Giovanni Tassani, storico. 
Ingresso libero. 

FORLÌ: INAUGURAZIONE DELLA MOSTRA FOTOGRAFICA “ARCHITETTURE”

Sabato 2 febbraio 2019, alle ore 11.00, presso la sala XC Pacifici, Piazza Saffi 8, Forlì, si terrà l’inaugurazione della mostra sociale del Foto Cine Club Forlì “Architetture”. Sarà Gabriele Zelli ad inaugurare l’iniziativa che vedrà esposte le fotografie dei soci che hanno come tema le architetture nella più vasta eccezione del termine. 
L’architettura è la disciplina che ha come scopo l’organizzazione dello spazio a qualsiasi scala, ma principalmente quella in cui vive l’essere umano. Da quando l’uomo ha avuto capacità cognitive tali da potersi organizzare in civiltà, l’architettura è sempre esistita. È nata anzitutto per soddisfare le necessità biologiche dell’uomo quali la protezione dagli agenti atmosferici, e proprio per questo è tra le discipline maggiormente presenti in tutte le civiltà. Solo in un secondo momento, con lo sviluppo della divisione del lavoro nella società, alla funzione primaria vennero aggiunte funzioni secondarie in numero sempre crescente.
Nelle foto in mostra sarà possibile ammirare molti esempi di architetture fotografati in giro per il mondo, partendo comunque dalla città di Forlì. 
La mostra resterà aperta fino a domenica 10 febbraio 2019 secondo i seguenti orari: martedì, mercoledì, giovedì, venerdì 10.00 – 12.00, lunedì 4, sabato 9 e domenica 10 febbraio 10.00 – 12.00 e 15.30 – 18.30
Ingresso libero. 

FORLÌ: IL RISORGIMENTO IN DANZA 

Sabato 2 febbraio 2019, alle ore 20.30, presso il Circolo Democratico Forlivese, via Maroncelli 7, Forlì, la Società di Danza Circolo della Romagna e l’Istituto per la Storia del Risorgimento Italiano, Comitato Forlivese, organizzeranno una serata dedicata al Risorgimento italiano con danze, musiche e letture.
Ingresso libero. Per informazioni 3402923818.  

FORLÌ: RUMORI FUORI SCENA 

Sabato 2 febbraio 2019, alle ore 21.00, presso il Teatro Giovanni Testori, via Vespucci 13, Forlì, il Gruppo teatrale 18 Conlode metterà in scena lo spettacolo “Rumori fuori scena”.
Ingresso 10 euro. Il ricavato sarà devoluto per finanziare progetti a favore di adolescenti e adulti con diabete. Per informazioni e prenotazioni 3403289292.

PREDAPPIO: EQU DURANTE (CANZONI SURREALI SULLA DIVINA COMMEDIA)

Sabato 2 febbraio 2019, alle ore 21.00, presso il Teatro Comunale di Predappio, via Marconi 13, sarà messo in scena lo spettacolo “Equ durante. Canzoni surreali sulla Divina Commedia”, testi di Gabriele Graziani, musiche e arrangiamenti di Vanni Crociani, con Gabriele Graziani, voce, Vanni Crociani, pianoforte, fisarmonica, Fabio Cimatti, sassofoni, Giacomo Toschi, sassofoni, Andrea Batani, trombone, glockenspiel, Amedeo Santolini, chitarre, Alessandro Padovani, basso, contrabbasso, Mirko Berlati, batteria, percussioni
Nel bel mezzo di una mattina d’estate, mi sono ritrovato un buco al centro della testa. Inizia così il viaggio, il protagonista scopre una fessura, infila l’indice e tocca con mano il suo inferno personale. Le conseguenze dell’inferno lo portano nel bernoccolo del purgatorio, fino al pensiero evaporato che diventa paradiso. Avviene tutto in testa, le parole cambiano e prendono forma, le canzoni sono conseguenze. 
Ingresso a pagamento. Per informazioni e prenotazioni 3397097952www.teatrodelleforchette.it

BERTINORO: RECITAR CANTANDO 

Domenica 3 febbraio 2019, alle ore 15.30, presso il Teatro dell’ex seminario, piazza Novelli, Bertinoro, nell’ambito dei Pomeriggi del Bicchiere, Elena Cecchi Faedi, soprano, e Filippo Pantieri, clavicembalo, saranno i protagonisti di un incontro dal titolo “Recitar cantando di un bertinorese del ‘600: Filiberto Laurenzi”.
L’assaggio dei vini e dei sapori sarà a cura del Consorzio Vini di Bertinoro e del Ristorante Pizzeria La Grotta. 
Ingresso libero. 

FORLÌ: FESTA DELLA MADONNA DEL FUOCO 

Lunedì 4 febbraio 2019, per l’intera giornata, si svolgerà a Forlì la Festa della Madonna del Fuoco. All’interno della Cattedrale si susseguiranno le celebrazioni religiose mentre lungo le strade del centro storico saranno presenti le bancarelle degli ambulanti.
Partecipazione libera.  

SEGNALAZIONI 

FAENZA: SERATA DEDICATA AL RISORGIMENTO 

Il Museo del Risorgimento e dell’Età contemporanea di Faenza, in collaborazione con la Delegazione di Faenza dell’Accademia Italiana della Cucina e con l’Associazione Museo del Risorgimento, organizzerà sabato 9 febbraio una serata a Palazzo Laderchi, in Corso Garibaldi 2, Faenza. Sarà l’occasione per ricordare in modo innovativo la prima esperienza repubblicana dell’Italia risorgimentale, attraverso una narrazione storica “animata” dal gruppo Wandering Storytellers ed una cena che proporrà piatti della cucina tradizionale romana dell’Ottocento. 
Sarà anche possibile visitare il Museo ed in particolare la nuova saletta “coloniale” dedicata a Francesco Carchidio. 
L’associazione Wandering Storytellers si occupa di raccontare luoghi, eventi, leggende e personaggi che hanno fatto la storia della Romagna. Le loro dinamiche modalità narrative permettono di “entrare” nelle vicende storiche raccontate.
Prenotazioni entro lunedì 4 febbraio o fino al raggiungimento dei posti disponibili.

FAENZA: VISITE GUIDATE AD “AZTECHI, MAYA, INCA”

Ogni domenica fino al 28 aprile, ore 10.30, con soli 3 euro oltre il prezzo del biglietto, presso il Museo Internazionale delle Ceramiche di Faenza, si potrà partecipare alle visite guidate dedicate alla mostra “Atzechi, Maya, Inca”
La mostra, a cura di Antonio Aimi e Antonio Guarnotta, presenta circa trecento reperti (terrecotte e tessuti) della collezione del MIC di Faenza insieme ad altre opere (propulsori dorati, sculture, stele, ecc.) provenienti dai più importanti musei italiani di antropologia e da due collezioni private. 
Le visite guidate alla mostra hanno il costo di 3 euro oltre al prezzo del biglietto (10 euro intero, 7 ridotto, 5 per i faentini).
Prenotazione obbligatoria entro le ore 17.00 del sabato precedente: 0546 697311info@micfaenza.org.

Commenta con Facebook
Gabriele Zelli

Gabriele Zelli

Gabriele Zelli è nato a Forlì il 5 marzo 1953. Da circa trent'anni si occupa in modo continuativo di cultura, sport e di attività sociali. Per Romagnapost, insieme a Marco Viroli, cura una rubrica intitolata "pillole forlivesi" dedicate alla storia della città. 

Lascia un Commento...